Archivio dell'autore: team557

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra.

19 novembre 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Per una coincidenza,
— che a Berlino è giudicata altamente significativa nello stesso giorno in cui Alfredo Rosenberg, il dottrinario del nazionalsocialismo veniva nominato Ministro del Reich per i territori occupati dell’Est e in cui il Ministro Frank illustrava il lavoro di ricostruzione da lui compiuto nel Governatorato Generale, affermando che il territorio della Vistola – è e rimarrà tedesco – oltre a tutto, anche per la sua funzione di elemento di collegamento fra il vecchio Reich ed i nuovi territori conquistati nell’est,
— giungeva da New York la notizia di un accordo colà concluso per la costituzione di un blocco di Stati che, dopo la guerra, dovrebbe estendersi dal Baltico al Mediterraneo, formando, grazie alla collaborazione politica, economica e sociale dei suoi componenti, una barriera capace di impedire perpetuamente un nuovo risveglio della Germania.

L’Agenzia ufficiosa britannica annuncia che il capo di Stato Maggiore britannico, generale Dill, cessa la sua carica il prossimo 25 dicembre.
Come suo successore è stato scelto il generale Alan Brooke, finora comandante delle forze metropolitane.
Anche il vice-capo dello Stato Maggiore Generale, sir Henry Popownall, chiamto ad altro incarico, lascia il suo posto, al quale è destinato il generale Nye.

Da fonte bene informata si assicura che il Governo sovietico ha rinnovato le sue pressioni a Londra affinchè l’Inghilterra dichiari guerra alla Finlandia, all’Ungheria e alla Romania.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Attacchi aerei a Sebastopoli, Mosca e Pietroburgo. Negli ultimi tre giorni 10mila prigionieri e 171 carri armati catturati. Dal 9 al 15 novembre, l’aviazione sovietica ha perduto 233 apparecchi, di cui 12 in scontri aerei, 44 ad opera delle batterie contraeree ed il resto distrutti al suolo.
Nello stesso periodo sono andati perduti 24 apparecchi tedeschi.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Attacchi aerei sulle coste dell’Inghilterra.

Annunci

war report: 19nov1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: la flotta tedesca del 2° gruppo silurante ha attaccato il convoglio alleato FS.650 (59 navi), a 10 miglia a est di Lowestoft, in Inghilterra, affondando la cisterna War Mehtar, il trasporto Aruba e la nave Waldinge. Una motonave silurante tedesca S.41 si è scontrata con una scorta del convoglio ed è affondata.
Il distruttore britannico HMS Garth è stato danneggiato da fuoco amico durante un ingaggio.

L’incrociatore Dunedin è stato silurato e affondato dall’U-124 nell’Atlantico, a 900 miglia da Freetown.
Ci sono state 420 vittime, ma 72 sopravvissuti sono stati ripescati dalla nave Nishama su 6 Carley galleggianti.

 

Mediterraneo: le incursioni aeree su Malta si sono intensificate. Alle 05:45 otto aerei nemici sono stati tracciati dalla Sicilia, su solo tre litorali. Bombe sono state cadute in terra vicino ad Anchor Bay e ai proiettori TKM. Nessuna vittima. Alle 19:02 cinque aerei nemici hanno attraversato la costa, due dei quali furono bersagliati due volte dagli Ack Ack. Piccoli esplosivi e incendiari sono stati abbandonati nella zona di Madalena e Naxxar. Alle 21:32 un aereo nemico si è avvicinato da sud ovest dell’isola e ha lasciato bombe in mare e vicino ad Attard.

Napoli e Brindisi hanno subito incursioni dalla Royal Air Force britannica.

 

 

Fronte Occidentale: a Parigi, il dottor Michel si congratula con il 100.000 lavoratori francesi volontari per il lavoro in Germania.

 

la U.S.S Hornet, nel Norfolk Naval Shipyard di Portsmouth, in Virginia. 1941

 

 


Fronte Orientale
: i rinforzi tedeschi hanno spinto i russi altri 16 km indietro. A 70 miglia a ovest di Mosca, la 4.Panzerarmee ha tentato di penetrare nel divario tra la 30° e la 16° armata sovietica, ma la resistenza ostinata sovietica ne ha rallentato l’avanzata, nella zona di Istra. La 16° esercito era a rischio di essere circondata.
Zhukov nega la richiesta di Rokossovski di ritirarsi sul fiume Istra, consentendo così ai tedeschi di correre verso il fiume in fretta.
Al generale sovietico Dmitry Lelyushenko viene ordinato da Zhukov di prendere il comando del 30esimo esercito e tenere Klin a tutti i costi – questo ritarderà l’avanzata tedesca di 5 giorni. Istra è difesa dalla 78ª Divisione Fucilieri della Siberia che si terranno fino al 27 novembre.
I tedeschi cattureranno Solnechnogorsk e arriveranno all’autostrada di Leningrado. Il
16esima esercito era quasi circondato. Rokossovski fu quasi catturato nella sua sede a Kriukovo. La truppa di T-34 che custodiva la sede era andata a rifornirsi, lasciando così il personale esposto mentre i tedeschi entravano nel villaggio. Rokossovski e il suo personale furono
rapidamente evacuati. I tedeschi hanno continuato a spingere contro la 78° divisione di fucilieri siberiani e la divisione volontaria di Leningrado, attaccato l’aeroporto di Sheremeievo, catturato il ponte Yakhroma sul canale di Mosca-Volga e raggiunto Krasnaya-Polyana. I russi hanno offerto una resistenza sempre più ostinata usando le fortificazioni in modo più efficace. Stavano cominciando a fare uso di un profondo numero di mine. Alla fine della giornata i russi stavano ancora difendendo la stazione. Stalin ha imposto il 20esimo esercito, col generale Vlasov, le sue divisioni fresche siberiane, alla destra del 16esimo esercito. E da questo momento gli aerei russi hanno cominciato a  sfidare la superiorità aerea tedesca. I Siberiani spinsero i tedeschi indietro, attraverso il canale.

Nella Russia settentrionale, la 4° e la 52°armata quasi circondano Tikhvin, attaccando simultaneamente da Nord e Sud, ma il generale tedesco Arnim fa entrare in gioco la 61.Infanterie-Divisionen e i tedeschi prendono la città a 120 km a est di Leningrado.
Frustrato dal lenta avanzata del suo esercito, il generale Hoepner (3.Panzerarmee) invia l’ultima delle sue riserve nella zona di Kalinin.
Il 37esimo esercito sovietico attacca il fianco settentrionale di 1.Panzerarmee e sconfigge la 14°.Armeekorps (mot.).
Nel frattempo, vicino a Leningrado, il generale Feofan Nikolaevich Lagunov ha guidato un’auto da esplorazione M1, americana, sul lago Ladoga congelato e ha dichiarato di essere sicuro che può essere utilizzato da camion.

Panfilov della 316ª divisione fu ucciso da un colpo casuale di un mortaio.

altre notizie.

In questa data la relazione Jager (rilasciata il 1 dicembre 1941) nota che sei prigionieri di guerra e otto ebrei polacchi sono stati uccisi a Vilnius, in Lituania.

 

Asia: i preziosi fossili ritrovati dell’ “uomo di Pechino” sono stati confezionati presso il Laboratorio di Ricerca Cenozoico del Beiping Union Medical College. I marinai americani posti in Cina, che avevano già ricevuto ordini di essere ritirati, avrebbero dovuto riportare le ossa negli Stati Uniti per la custodia. Durante il transito frettoloso tra Beiping e il porto di Qinghuangdao, le casse sono misteriosamente svanite e non sono più state trovate.

Il Ministero degli Esteri giapponese invia il seguente messaggio alla sua ambasciata a Washington, DC:
“Quando le nostre relazioni diplomatiche staranno diventando pericolose, aggiungeremo quanto segue all’inizio e alla fine delle nostre trasmissioni generali di intelligence:

(1) Se è Giappone-U. S. relazioni,  “HIGASHI;”
(2) Relazioni Giappone-Russia,  “KITA;”
(3) relazioni giapponese-britanniche, (compreso il tailandese, il Malaya e il N. E. I.);  “NISHI.
Quanto sopra sarà ripetuto cinque volte e incluso all’inizio e alla fine. Relazione a Rio de Janeiro, Buenos Aires, Città del Messico, San Francisco “.

 

Germania: in una nuova riunione tenuta con i suoi principali leader militari, Hitler non ha più parlato della fine della guerra nel 1941; invece, ha designato i piani per i bersagli da colpire ad est di Mosca nella primavera ed estate del 1942.
Hitler ha detto che il Caucaso sarà l’obiettivo primario della campagna del 1942, nell’Unione Sovietica.

 

Regno Unito: il quotidiano britannico The Times ha stimato che 82.000 persone polacche sono state uccise nella Polonia ora occupata.

 

Nord America: l’ambasciata giapponese di Washington DC, USA, è stata istruita che, se la guerra fosse decisa con gli Stati Uniti, la trasmissione radiotrasmessa giapponese avrebbe incluso la frase di codice “higashi no kaze ame”, con l’Unione Sovietica ” ita no kaze kumori “, e con il Regno Unito” nishi no kaze hare “(” ovest vento chiaro “). Questo sarebbe diventato il noto “codice dei venti”.
Questa chiara preparazione codifica per una imminente guerra probabile è stata intercettata dagli americani.
(in questo conflitto tutte le forze dell’Asse hanno peccato di presunzione confidando nell’inviolabilità dei loro codici.
Tutti non hanno calcolato di poter essere ascoltati via-radio.
Solo Mussolni lancerà il motto: “taci, il nemico ti ascolta!“, proprio lui che non aveva nulla per parlare, nè tanto meno per ascoltare. Curioso)

 

Oceano Pacifico: La nave HMAS Sydney è stato intercettata dall’incrociatore ausiliario tedesco Kormoran, a 140 miglia a ovest di Shark Bay, in Australia, e la nave tedesca è stata la prima a sparare il primo colpo, alle 17:30. Entrambe le navi sono rimaste pesantemente danneggiate dopo la battaglia durata oltre 20 minuti. Il Kormoran stava battendo bandiera olandese e viaggiando sotto il nome di Streat Malakka. Fino a quando le navi non si sono trovate a un miglio di distanza, il Kormoran ha levato il segno della svastica e aperto il fuoco. La Sydney è stata colpita, con il suo ponte e la torre degli artiglieri gravemente danneggiati, con il risultato seguente che la potenza di fuoco della Sydney era stata ridotta alla metà. Il Kormoran ha anche colpito la Sydney con un siluro. Entrambe le navi sono rimaste paralizzate e in fiamme. La Sydney si è avviata lentamente a sud-est, ancora in fiamme e non è stata mai più vista; tutti i 645 membri dell’equipaggio sono andati perduti. I sopravvissuti tedeschi affermano di aver visto un bagliore all’orizzonte, seguito da un lampo brillante circa alle 24:00; questo potrebbe essere causato dalle esplosioni dei magazzini dell’incrociatore. Il Kormoranè è andato alla deriva per circa cinque ore prima di essere affondato dal suo equipaggio con cariche esplosive; 85 membri dell’equipaggio sono morti, ma 315 Australia hanno raggiunto lìAustralia e detenuti come POW.
I resti di entrambe le navi sono stati scoperti nel marzo 2008, a 11 miglia di distanza. Il fatto rimane controverso ancora oggi.


Fritz Mandl. in deep

Clamorosamente sobillato dalle indagini di Hunting Hitler, mi sono interessato a questo ex-costruttore di biciclette, come raccontano quelli del Team… Baer, perchè come lo hanno descritto loro mi sembrava un po’ troppo sottodimensionato per ambire al ruolo di fornitore di un futuribile Quarto Reich.

Intanto, ne avevo parlato qui e lì.

Il personaggio di Fritz Mandl fu una personalità di spicco del ventesimo secolo, che con la sua fabbrica di munizioni Hirtenberg Patronenfabrik riuscì a diventare un attore economico direi rilevante nel contesto internazionale. Con l’ascesa del nazismo, a metà degli anni ’30, è costretto a fuggire dal proprio paese, lasciando la fabbrica che in seguito sarebbe stata conquistata dai nazisti. Come destinazione scelse l’Argentina, considerandola la più appropriata.

carta d’immigrazione di Fritz Mandl

Fritz Mandl riuscì subito a diventare molto legato a Perón, per averlo consigliato in materia di industria militare. Tuttavia, si sottolinea a questo proposito un commento del figlio: “Mio padre lo ha visto solo una volta nella sua vita a Perón. Aveva molti amici nell’esercito perché l’austriaco Hirtenberg Patronenfabrik vendeva munizioni all’esercito argentino, poiché vendeva munizioni agli egiziani, agli spagnoli, ecc.
In breve era diventato una compagnia internazionale. Qui aveva conosciuto la gente e aveva deciso di stabilirsi in Argentina perché gli sembrava molto più europea degli Stati Uniti. Qui aveva molti amici, nei governi in esilio di Ungheria, Polonia, Austria, che a loro volta avevano altri amici (in Europa), anche non diplomatici. Si sentiva molto più a suo agio in Argentina e si stabilì qui nel ’40. Quello che si è vista abbastanza è stata Evita Perón, perché era l’amica di Dodero. E Dodero era intimo con mio padre. Avevo amici che conoscevano Perón e, come tutti gli industriali, davano soldi tra una festa e l’altra. Era molto amico con diversi militari e  molti erano pro-tedeschi. L’esercito argentino ha sempre voluto imitare il modello tedesco “.

Secondo una fonte ben informata dei fatti, in Argentina, gli inglesi avevano cercato di trovare una figura internazionale, perché avrebbero voluto a tutti i costi che il governo di Peron dichiarasse guerra e si unisse agli Alleati. Poi hanno scelto Friz Mandl come figura internazionale importante, ma, al suo rifiuto di schierarsi, hanno inventato un’intera operazione dicendo che era un “nazista”. Così fu addirittura arrestato da Perón, perché Braden (ambasciatore americano in Argentina) lo pretese. Ma Mandl, in quel momento, era argentino e non voleva essere tedesco, nè avere un passaporto tedesco: perchè detestava Hitler. Lui era un monarchico, — spiega la fonte di informazioni in relazione a queste accuse — ed in seguito alle quali avviò poi azioni legali in Inghilterra e negli Stati Uniti, ottenendo anche un risarcimento per questo.

Un’altra fonte rivela che, una volta esiliato in Argentina, Fritz Mandl promosse diversi tipi di progetti e fece alcuni investimenti. In Argentina comprò Mazaruca, nelle isole Lechiguanas di Entre Ríos, dove realizzò un fornello per il riso; fu uno dei primi a fare il riso qui. Poi ebbe un campo a Las Flores. Aveva una compagnia chiamata Cornela, che costruiva mattoni. A Rosario c’era una fabbrica di biciclette, la Cometa e altro ancora.

A proposito della fabbrica di munizioni che aveva in Austria, Fritz Mandl dovette lasciarla con tutta la sua famiglia, dal momento che le loro vite erano in pericolo a causa della loro discendenza ebraica. La fabbrica cadde così nelle mani dei nazisti, i tedeschi. La restituirono nel ’55 una volta che i russi se ne andarono, perché dopo i tedeschi entrarono i russi. Quando i russi se ne andarono, non rimase nulla della fabbrica. Mandl però rimise di nuovo tutto insieme. Ricostruì completamente gli impianti e riuscì ad esportarli. Furono momenti convulsi.

 

Socialmente non passò inosservato il fatto che aveva avuto numerosi flirt con donne bellissime, tra cui la famosa attrice Hedy Lamarr (nome d’arte dell’austriaca Eva Marie Kiesler) che sposò nella natia Austria e sembra che per una notte la concesse ad Hitler (sembra per ottenere un lauto contratto d’armi).
Storie dei fine anni ’30.
La bellissima attrice cinematografica poi lo lasciò per emigrare negli Stati Uniti, prima della guerra e diventare quello che è diventata poi.

 

L’imprenditore inventò anche alcuni elementi molto tecnici per lo sforzo bellico americano, tra i quali un siluro guidato a distanza e alcuni dispositivi di scrambling radio. Durante la guerra fece un’enorme fortuna vendendo armi al Reich, poi quando la Germania perse la guerra fornì armi alle forze dell’amico migliore di Hitler: Juan Peron. Le fortune di Madl crebbero a dismisura e costruì palazzi sontuosi in tutto il Sudamerica; ma i suoi preferiti erano a La Falda e ora sono lussuosi e costosi. Ci ha lasciato nel 1977.


18 novembre 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

La Camera nipponica ha approvato all’unanimità il seguente ordine del giorno:

  1. non vi potrà essere pace in Cina fino a che gli Stati Uniti e l’Inghilterra non smetteranno di interferire negli affari dell’Asia Orientale che non li riguardano.
  2. il mercantilismo nord-americano nega al Giappone il diritto elementare di organizzarsi una sicurezza economica. Secondo la plutocrazia nordamericana il pane ed il lavoro di cento milioni di nipponici debbono dipendere dal capriccio e dagli interessi della finanza di New York; ciò è civilmente inammissibile.
  3. l’imperialismo personale di Roosevelt è il motivo fondamentale della tragica lotta che stanno combattendo l’Asse da una parte l’Inghilterra, gli Stati Uniti e la Russia dall’altra.
    La saggezza astatica ha individuato il supremo responsabile del conflitto mondiale.
  4. per quanto il Giappone possa, come tutti i Paesi civili, amare la pace, vi sono certe battaglie che un popolo deve assolutamente combattere se vuole vivere con tranquillità ed onore. Il popolo nipponico si trova di fronte ad una di queste inesorabili battaglie ed è pronto a snudare la spada, costi quel che costi.

Il New York and American pubblica che ben presto verrà rivelato al popolo americano che gli Stati Uniti posseggono una grande base navale nell’Irlanda settentrionale, a poca distanza da Londonderry, base i cui lavori sono in corso da parecchi mesi, sebbene attorno ad essi si mantenga volutamente il massimo segreto.

Il noto generale dell’aviazione germanica, Udet, è stato vittima di un incidente di volo. Raccolto gravemente ferito, egli è deceduto durante il trasporto in ospedale.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Attacchi aerei a Sebastopoli. Operazioni nel bacino del Donetz. Nel settore nord attacco aereo a Kandakaksa. Altri attacchi aerei a Mosca, Pietroburgo e Vologda.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Quattro mercantili inglesi, per 21mila tonn. e una vedetta sono stati affondati nell’Atlantico e nel Mare Glaciale Artico da sottomarini tedeschi. Attacchi aerei a convogli inglesi presso Lowensoft e sulle coste sud-orientali e sud-occidentali dell’Inghilterra.


war report: 18nov1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: le corvette HMCS Dunvegan e Sorel sono partite da St John’s per accompagnare il convoglio di 46 navi, SC-55 Sydney-Liverpool, fino in Islanda. Il convoglio arriverà in sicurezza a Liverpool il 5 dicembre intatto.

 

Mediterraneo: Hitler ha nominato l’Air Marshal Albert Kesselring comandante della Luftwaffe nel fronte Sud.
La sua missione: rafforzare le forze aeree dell’Asse nel Mediterraneo e garantire la protezione dei convogli che forniscono lo sforzo bellico in Nord Africa. Kesselring si trasferisce in Italia per prendere il comando della situazione, portando la sua efficiente forza aerea: la Luftflotte 2.

Per deviare l’attenzione dall’operazione Crusader in Egitto, viene formato un convoglio da Gibilterra, con il pretesto di fornire forniture a Malta. La Forza di Malta “K” ha navigato da Grand Harbour, in piena luce del giorno, per creare un depistaggio efficace, dirigendosi verso ovest come se dovessero incontrarsi con altre navi in arrivo.

 

Nord Africa: prima che i propri piani di attaccare la città portuale assediata di Tobruk fossero attuati, il generale tedesco Erwin Rommel e Panzer Gruppe Africa sono stati sorpresi da un attacco inglese per sollevare la città portuale.
Rommel ha 414 carri, 320 aerei e 9 divisioni, 4 dei quali stavano assediando Tobruk. L’Afrika Korps dispone di 180 carri Mk III e IV con 220 modelli italiani e altri tedeschi.
La forza di Auchinleck era cresciuta, grazie al più che decisivo apporto americano, a circa 700 carri, 1.000 aerei e altre 8 divisioni.
L’obiettivo dell’offensiva è quello di alleviare la guarnigione a Tobruk e guidare l’Africa Corps nella Libia occidentale. La 2° fanteria della Nuova Zelanda  e la 4° Indiana attaccano le posizioni di confine tedesche a Bardia, Sollum e Halfaya Pass per sopraffare queste guarnigioni.
A sud, la divisione Armata britannica britannica è avanzata 30 miglia dietro le linee nemiche incontrando una sporadica resistenza dei tedeschi. La sorpresa è stata subito raggiunta e l’attacco non ha incontrato nessuna seria resistenza.
Almeno il primo giorno.
Rommel aveva respinto gli avvertimenti italiani di un possibile attacco britannico e aveva distrutto le fotografie fatte dalla ricognizione italiana che rivelavano un massiccio aumento di veicoli e di uomini britannici. Rommel aveva affermato che gli avvertimenti italiani erano frutto di “nervosismo latino eccessivo”. Fortunatamente per Rommel, il generale Ettore Bastico, governatore della Libia e comandante di tutte le truppe del Teatro del Nord Africa, è riuscito a convincere Rommel a non distribuire le sue unità blindate intorno a Tobruk. Il generale Gastone Gambara, comandante del Corpo Manovrabile e il Tenente Generale Fedele de Giorgis, comandante della 55ª Divisione Savona, aveva messo in allerta le divisioni Ariete, Trieste e Savona. I tedeschi avrebbero poi chiamato questa offensiva Winterschlacht. Dopo il tramonto, gli incrociatori britannici HMS Naiad e Euryalus e i distruttori Kipling e Jackal hanno bombardato le posizioni tedesche a Halfaya Pass. Questo attacco britannico fermerà il piano di Rommel di attaccare Tobruk il giorno 21.
Gli aeromobili RAF hanno attaccato Tmimi, Gambut, altri campi di volo, oltre ad attaccare gli AFV e gli autocarri dell’Asse.

 

Nord Europa: la nave norvegese Vesco è affondata dal sottomarino RN Sealion.

 

Fronte Occidentale: La RAF ha effettuato raid offensivi sulla Francia del Nord. Ha volato poi in un’operazione Rodeo.

un ispettore della Luftwaffe annota i dettagli di uno Spitfire caduto nel nord della Francia, stendendo un rapporto preciso per chi dovrà smontare con cura tutte le parti dell’aereo inglese

 

 


Fronte Orientale
: un contrattacco sovietico, utilizzando i riservisti siberiani, nei pressi di Venev, causa pesanti perdite ad una delle divisioni di fanteria del generale Guderian. La 52° armata sovietica contrattacca a Malaya Vyshera. Guderian allora impegna ulteriori forze della 2.Panzerarmee per recuperare il terreno perso ieri quando la sua divisione 112.Infanterie si è fatta prendere dal panico.Nuovi attacchi infatti catturano Epifan e Dedilovo, a sud di Mosca. Il  47° Corpo Motorizzato cattura Epifan e il 24° Corpo Motorizzato’ 4.Panzer-Divisionen prende Dedilovo. A 70 miglia a ovest di Mosca, gli attacchi della 4.Panzerarmee del generale Erich Hoepner attaccano con 3 divisioni Panzer (oltre 400 carri) e 3 divisioni di fanteria di Volokolamsk, nel bivio tra la 30° e la 16° armata sovietica. Gli esercito sovietico si ritirano a nord verso Klin, mentre il 16°l’esercito sovietico  è stato spinto verso sud verso l’Istra, aprendo così un divario ampio tra i due.
120 miglia a sud di Mosca, la 3.Panzerarmee è stato trattenuta a Tula, con il suo ultimo tentativo di circondare la guarnigione sovietica. In un atto di straordinario eroismo, 11 ingegneri dell’Armata Rossa trattengono 20 carri tedeschi nei pressi di Strokovo.

altre notizie.

Le squadre spedite il giorno precedente da Leningrado al Lago Ladoga sono tornate alla città assediata alle 04:00, segnalando che il ghiaccio sul lago era ora di circa 10 centimetri di spessore, rendendo possibile viaggi leggeri, ma non per attrezzature pesanti come camion di 1 tonnellata.

I rappresentanti dei Partigiani e dei cetnici si incontrano senza raggiungere un accordo sul coordinamento delle operazioni di resistenza.

 

Asia: il transatlantico di lusso giapponese Hikawa Maru è arrivato a Yokohama, completando il suo 74esimo e ultimo viaggio intorno al Pacifico.
La forza d’urto giapponese preparata per Pearl Harbor parte da Saeki Bay per la baia di Hittokappu (Tankan). Cinque grandi sommergibili giapponesi: HIJMS I-16, I-18, I-20, I-22 e I-24, sono partiti dalla base navale di Kure, per Pearl Harbor. Altre nove navi giapponesi navigano per le Hawaii, da Kwajalein. Nel frattempo, incredibilmente, la squadra crittografica americana della base di Joseph Rochefort non ha riportato alcun movimento giapponese.

Il Giappone ha chiesto alla Germania di non concludere una pace separata con i nemici comuni dei due paesi, ma non ha condiviso i suoi piani di attaccare gli Stati Uniti. La Dieta giapponese segretamente ha approvato la “risoluzione delle ostilità” contro gli Stati Uniti.

 

Germania: Alfred Rosenberg, Ministero dei Territori Orientali Occupati, incontra i giornalisti tedeschi in un briefing riservato e afferma che la “Soluzione Finale” è iniziata. Uno “sterminio biologico di tutti gli ebrei in Europa”. Nessun ebreo potrà rimanere sul continente fino ai monti Urali; essi saranno forzati oltre gli Urali o sterminati.
La stampa non dovrà descrivere in dettaglio lo sterminio, ma i giornalisti potranno usare frasi di riserva come la “soluzione definitiva” o la “soluzione totale della questione ebraica“.

 

Regno Unito: la città di East Coast è stata bombardata di notte da due raider della Luftwaffe.

Winston Churchill ha inviato un messaggio alla vigilia dell’offensiva libica:

Ho l’incarico dal re di esprimere a tutti i ranghi dell’esercito e della Royal Air Force britannica (RAF) nel deserto occidentale e alla flotta mediterranea la fiducia di sua maestà che faranno il loro dovere con una devozione esemplare la battaglia supremamente importante che sta davanti a loro. Per la prima volta le truppe britanniche e dell’Impero incontreranno l’Africa Korps con un’ampia attrezzatura di armi moderne. La battaglia stessa influenzerà l’intero corso della guerra. Ora è il momento di colpire il colpo più pesante per la vittoria finale, la patria e la libertà. Gli occhi di tutte le nazioni sono su di te. Tutti i nostri cuori sono con voi.

 

Nord America: l’Ambasciatore Giapponese negli Usa, l’ammiraglio Nomura Kichisaburo, ha invia oggi il seguente messaggio a Tokyo:

“La sera del 17, entrambi (Nomura e inviato speciale Kurusu) sono stati chiamati da un membro del governo e questo è quello che ci ha detto:” Il presidente è molto desideroso di una comprensione tra il Giappone e gli Stati Uniti. Nel suo ultimo intervento ha dimostrato di non avere assolutamente voluto male al Giappone.
Ora la grande maggioranza dei membri del Gabinetto americano, fatte due eccezioni, in linea di principio approva una comprensione giapponese-americana.
Se il Giappone avesse fatto qualcosa di reale, come l’evacuazione dell’Indo-Cina francese, mostrando le sue intenzioni pacifiche, sarebbe stato possibile per noi fornirvi olio e probabilmente questo avrebbe portato a ristabilire normali relazioni commerciali tra i due Paesi.
Il segretario di Stato non può relazionare l’opinione pubblica su questo punto finché non si prendono passi reali e sicuri per rassicurare gli americani”.

Nomura e l’inviato speciale Kurusu incontrano il segretario di Stato Cordell Hull alle ore 10.30 e poi inviano un messaggio a Tokyo:

Nelle nostre conversazioni di oggi, come mezzo pratico per alleggerire il fronte sempre a rischio con cui ci troviamo di fronte, oltre a portare un ritorno alla situazione pre-esistente all’applicazione della legislazione di congelamento, abbiamo suggerito l’evacuazione delle truppe giapponesi situate nella parte meridionale dell’Indocina francese”.

Durante questo incontro, Hull ha sollevato la questione del Patto tripartito tra la Germania, l’Italia e il Giappone, e Kurusu ha dichiarato:

“. . . non si poteva pretendere che il Giappone abrogasse il Patto tripartito. . . si desidera sottolineare che il Giappone non aveva l’intenzione di essere un seguace fedele della Germania e che lo scopo del Giappone nell’entrare nell’alleanza tripartita è stato quello di utilizzarlo per i propri scopi del Giappone. Il Giappone è entrato nel Patto tripartito perché il Giappone si sentiva isolato “.

Il dottor L. A. DuBridge del Laboratorio di Radioterapia ha riportato che è stato completato il progetto iniziale di un radar da 3 centimetri per intercettazione aerea.


17 novembre 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Da Washington si informa che mezzo milione di minatori americani ubbidienti agli ordini di Lewis, si sono rifiutati stamane di rispondere all’appello di prova-allarme aereo delle sirene e di scendere nei pozzi.

Il discorso del Primo Ministro giapponese, Tojo, alla Dieta è costituito da un’ampia rassegna della situazione interna e estera dalla quale è emerso come il Giappone, con pazienza e perseveranza e dando prova di essere animato da spirito pacifico, non abbia nulla di intentato per risolvere diplomaticamente le controversie esistenti con Washington.
Gli americani, col loro presidente in primis, hanno mostrato una rigidità assurda ed una intransigenza insensata, che ha fatto pensare alla possibilità che le vere ragioni di questo atteggiamento risiedano in altri argomenti non rivelati.
Tutti i circoli politici giapponesi più informati appoggiano questa tesi che ogni giorno si rivela sempre più concreta.
Queste ragioni che si basano su cause principalmente interessi economici sembrerebbero fondate su indiscrezioni, su paure di perdere forniture giudicate assolutamente essenziali dagli americani.

A Berlino, interrogato in merito ad un sedicente bastimento dell’Asse catturato da un incrociatore americano, un alto funzionario della Wilhelmstrasse ha dichiarato che fino a questo momento nulla è trapelato in proposito.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Kertsch in Crimea è occupata dai tedeschi e rumeni. Intanto, 101mila600 prigionieri sovietici sono stati catturati durante la campagna di Crimea. Attacchi aerei nel settore di Mosca e di Vologda e sulle città di Mosca e Pietroburgo.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Un piccolo mercantile inglese affondato; un altro fortemente danneggiato.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Numerosi apparecchi inglesi distrutti al suolo durante l’attacco aereo su Giarabub. 2 bombardieri e 2 caccia inglesi abbattuti in combattimento.


war report: 17nov1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: i cacciatorpedinieri USS Benson e Edison, seguendo il Convoglio ON-34, ha rilevato contatti profondi di presunti sottomarini, nell’Oceano Atlantico settentrionale.

 

Mediterraneo: nella notte, un attacco aereo notturno della RAF su Napoli.
Da Malta, Sei Blenheims hanno attaccato un convoglio dell’Asse con buoni risultati.
Tre Blenheim hanno effettuato una ricerca sulla navigazione nemica. Tre Wellingtons dalla squadriglia di RAF ha fatto un raid su Brindisi. Quattro Wellington hanno volato di nuovo su Napoli, verso mattina.

 

Nord Europa: nella Finlandia settentrionale, il generale Gen. Hjalmar Siilasvuo, CO del III Corpo, ordina al suo corpo di fermare tutte le operazioni offensive. Il corpo di Siilasvuo era subordinato all’esercito tedesco del 20° di montagna ed è stato coinvolto in operazioni offensive efficaci, avanzando verso Louhi. Tuttavia, nuove considerazioni politiche sono venute alla ribalta. Nonostante la sottomissione formale di Siilasvuo ai tedeschi, egli verifica sempre i suoi ordini con Mannerheim. Ultimamente gli Alleati Occidentali hanno messo molta pressione sulla Finlandia per non tagliare la ferrovia di Murmansk. Catturare Louhi avrebbe raggiunto solo questo.
Il 6 novembre Mannerheim ha confidato in modo confidenziale a Siilasvuo che è meglio che Louhi non sia catturata.
Siilasvuo naturalmente non può permettere ai tedeschi di conoscere le vere ragioni di fermare l’avanzata, quindi la decisione sarà giustificata dall’irrigidimento della resistenza sovietica.
Una situazione particolare.

le prime truppe tedesche, finalmente con abbigliamento adeguato all’inverno, che marciano verso il fronte. Si stima che già oltre 32mila soldati siano deceduti assiderati, dopo solo un mese di freddo

L’operazione Silver Fox si è risolta quindi in una vittoria difensiva sovietica. L’operazione Silver Fox (tedesco: Silberfuchs) era stata un’offensiva operativa militare tedesco-finlandese con l’obiettivo principale di tagliare e catturare il porto sovietico di Murmansk attraverso attacchi nel territorio finlandese e norvegese.
L’attacco iniziale è andato male, poiché le truppe tedesche non erano addestrate per la guerra artica e soprattutto la divisione SS, puramente un’ex-polizia, non poteva prendersi carico di una difesa sovietica organizzata. I diplomatici statunitensi hanno avvertito la Finlandia che una disattesa delle preferenze statunitensi, verso l’Unione Sovietica,  porterebbe a gravi implicazioni.
Pertanto, non essendo la Finlandia più interessata a dirigere una tale offensiva l’op. Arctic Fox termina a novembre fermando il fronte nelle posizioni attuali. Nel complesso, l’operazione è fallita nelle sue intenzioni strategiche, in quanto non sono stati catturati né Murmansk, né la ferrovia di Murmansk a Kandalaksha.
L’obiettivo più vicino alla forza tedesco-finlandese era quello di distruggere la ferrovia di Murmansk ad est di Kestenga, a circa 30 km, mentre la forza di Dietl a nord, non si avvicinava nemmeno ad Murmansk. Le forze tedesche, in particolare le truppe SS, erano inadeguate, impreparate per la guerra artica e, pertanto, hanno fatto pochi progressi e subito gravi perdite. D’altra parte, le unità finlandesi, in particolare la 6ª divisione del III Corpo finlandese, hanno fatto invece buoni progressi e hanno causato pesanti vittime alle forze sovietiche.

In pratica le cose stanno così:

— L’America dice alla Finlandia: “a me non va bene che tu, Finlandia, attacchi al Russia!

— la Finlandia risponde: “guarda che sto solo cercando di riprendermi le terre che mi hanno preso l’anno scorso!”

— l’America ribatte: “smetti di combattere o ti attacco di brutto…”

— la Finlandia chiede: “ma devo smettere di combattere senza nessuna garanzia? Guardate che sto vincendo io! Noi abbiamo richiesto solo i nostri terrori dove parlano in finlandese, mica in russo!”

— l’America ribattte ancora: “No. Nessuna garanzia!”

— la Finlandia tentenna un po’ e poi ferma tutto, quando era molto vicino ai suoi obiettivi. Ma senza dirlo ai tedeschi, suoi alleati.

— Ora i tedeschi chiedono: “come mai non attaccate più i russi?”

— i finlandesi: “ehm, eh, eh, urgh, umpf! grunt…”

… e siamo a questo punto. Vedremo come se la cavano.

 

Fronte Occidentale: Mathilde Carre, che lavorava con l’organizzazione di spionaggio franco-polacca, con sede a Parigi, è stata arrestata dall’Abwehr e successivamente diventerà un agente doppiogiochista che lavorerà per la Germania.

La Royal Air Force britannica (RAF) ha effettuato attacchi contro bersagli, nella Francia del Nord, per conto del comando combattente. Il Comando Fighter ha volato un’operazione Rhubarb.

 

 


Fronte Orientale
: la 1.Panzerarmee continua coi suoi progressi nei pressi di Rostov. La 9° e la 37esima armata hanno quindi contrattaccato la 1.Panzerarmee. La 106°.Infanterie-Divisionen (General der Infanterie Ernst Dehner) insieme al resto di V.Armeekorps ha attaccato oggi verso Mosca. Questo è stato circa 24 ore prima che la 56°.Armeekorps (mot.) fosse abbastanza vicina da aiutarli e si sono dovuti ritirare per la resistenza incontrata. Infatti, la 9° e la 37° armata sovietica, sotto il generale Timoshenko, hanno contrattaccato sul fianco la fuga tedesca. Poi, tedeschi si sono ripresi e hanno continuato a spingere con la 316ª divisione.
Stalin ha parzialmente rifiutato di appellarsi a Zhukov per i rinforzi unendo la 78ª divisione di fucili siberiani alla 16a Armata, nella linea. I Siberiani sono riusciti a stabilizzare la linea per tre giorni prima che il 16esimo esercito fosse stato costretto a ritirarsi di nuovo. Gli attacchi sovietici di T-34 in massa hanno colpito la  112.Infanterie.Division.  facendo prendere dal panico i tedeschi, distruggendo quasi un reggimento. A Musino, vicino a Volokolamsk, a 70 miglia a ovest di Mosca, la 44ª Divisione Sovietica di  Cavalleria (recentemente arrivata dall’Asia Centrale) ha caricato la 106.Infanterie-Divisionen (3.Panzerarmee) di giorno. Gli howitzer tedeschi, da 105 millimetri, hanno decimato i cavalieri russi (dichiarando 2000 uccisi) mentre stavano iniziando la carica.

altre notizie.

Più a nord, la ricognizione aerea ha indicato che il lago Ladoga è completamente congelato. Alle ore 08:00, le squadre hanno deciso di confermare e marcare i percorsi da Kokorevo (sulla riva occidentale vicino a Leningrado), attraverso varie isole, fino al piccolo porto di Kobona, a 18 miglia di distanza dal lato del lago di Ladoga. Per completare l’incarico cominciato alle 17:00, finalmente sono ritornati alle 04:00 della mattina seguente  segnalando che il ghiaccio sul lago è di 10 cm di spessore (metà dello spessore necessario per sostenere un camion caricato di 1 tonnellata).

Il III./KG 55 della Luftwaffe ha ricevuto ordini di trasferirsi da Kirovograd, in Ucraina, a Saint-André-de-l’Eure, in Francia per riposare e rifocillarsi, dopo aver trascorso solo sette settimane a Kirovograd.

 

Asia: l’ammiraglio giapponese Yamamoto ha rivelato agli equipaggi e alla direzione navale il piano di attacco su Pearl Harbor.
Sul ponte di decollo della portaerei IJN Akagi, nave ammiraglia della Forza di Pearl Harbour di IJN, nella Baia di Saeki, sono stati riuniti circa 100 ufficiali: Nagumo e il suo personale, tutti i comandanti, i loro membri del personale e gli ufficiali di volo. Come ha iniziato a parlare Yamamoto, è diventato subito evidente che non era venuto a consegnare un semplice discorso:

Anche se speriamo di ottenere una sorpresa, tutti dovranno essere preparati ad una resistenza americana straordinaria, durante l’operazione”. — Ha anche detto: “il Giappone ha affrontato molti avversari degni, nella sua gloriosa storia – i mongoli, i cinesi, i russi – ma in questa operazione incontreremo l’avversario più forte e più ingegneristico di tutti … vi auguro buona fortuna e pregate per il vostro successo“.

Gli equipaggi hanno così ricevuto l’ordine rigoroso di non andare a terra. Tutti i presenti si sono poi ritirati in reparto per una festa di addio.
Dopo il tramonto, la portaerei Akagi è partita da Saeki Bay per le isole Kuriles.

Il ministro degli Esteri. Togo, ha dichiarato che i rapporti tra Giappone e  USA potrebbero ancora essere salvati purchè gli americani capiscano “le esigenze nazionali del Giappone e la sua posizione nell’Asia orientale … Naturalmente, si potrebbe comprendere che c’è un limite al nostro atteggiamento conciliante”.
L’Ambasciatore americano, Grew, avverte che l’ambasciata in Giappone non è in grado di fornire informazioni su un probabile attacco giapponese imminente e che il governo dovrebbe, “… prendere in considerazione la probabilità che i giapponesi sfruttino ogni possibile vantaggio tattico, come la sorpresa e l’iniziativa bellica“.

La Pearl Harbor Carrier Force (Kido Butai) si è riunita alla foce del Mare Interno. Un’armata formidabile: sei portaerei, due navi da battaglia veloci con armi da 14 pollici, la Hiei e la Kirishima, due incrociatori pesanti, la Tone e la i, un incrociatore leggero, otto distruttori e un treno di tre petroliere e una nave di approvvigionamento. Le sei portaerei avevano 360 aerei: 81 combattenti, 135 bombardieri, 104 bombardieri di alto livello e 40 siluranti, che avevano solo 30 siluri dotati delle nuove alette.
Alla fine della sera, uno ad uno, ad intervalli irregolari, le navi della Forza Strike hanno levato l’ancora e si sono dirette verso percorsi separati, con appuntamento però a mille miglia a nord di Tokyo.
La portaerei IJN Kaga è stata l’ultima nave a levare l’ancora nel Mare Interno e ha imbarcato 100 aerei siluranti. Quei siluri, di tipo 91 tipo 2, sono stati appena modificati da Mitsubishi a Nagasaki per far in modo che potessero essere utilizzati nelle acque poco profonde dell’ancoraggio di Pearl Harbor. Una volta che la nave si è avviata, il capitano ha raccolto l’intero equipaggio sul ponte, per annunciare la loro missione.

Il leader cinese nazionalista Ciang Kai-shek sollecita le democrazie occidentali ad agire contro l’aggressione giapponese.

L’amministrazione pro-Vichy, dell’ammiraglio Decoux in Indocina francese, ha arrestato i sostenitori della Francia Libera.

 

Germania: dopo dodici mesi di malattia, di depressione e tensione per le crescenti perdite della Luftwaffe sul fronte orientale, il Generalluftzeugmeister Generaloberst Ernst Udet, direttore generale tedesco dell’Air Armament, si è suicidato sparandosi in testa mentre era al telefono con la sua fidanzata. Il motivo del gesto sembra dipeso  anche dalla sua infelice relazione con Göring, Erhard Milch e il partito nazista, in generale. Nel libro The Luftwaffe War Diaries dice qualcosa di simile, Udet ha scritto “Reichsmarshal, perché mi hai abbandonato?” In rosso sulla testata del suo letto. Ad Udet è stato concesso un funerale di Stato, al quale è presenziato Hermann Göring che lo ha descritto come il suo “migliore amico”. Il Generalfeldmarschall Erhard Milch è stato promosso a Generalluftzeugmeister, al suo posto.

Il Reichskommissariat Ostland è stato messo al comando di Alfred Rosenberg per amministrare i territori conquistati in Unione Sovietica. Hitler ha nominato Rosenberg, l’ideologo nazista, per dirigere il nuovo ministero del Reich per i territori orientali occupati. con giurisdizione sugli Stati del Baltico e sulla Russia Bianca. La missione è quella di sfruttarli per il beneficio economico tedesco, eliminando gli “elementi indesiderati” come gli ebrei e i comunisti.
Rosenberg è l’esperto del partito nazista per le questioni razziali.
Egli emetterà ordini che implicano lo sterminio delle popolazioni locali ed il sequestro di tutte le merci e dei beni dalle aree occupate.

 

Regno Unito: gli Stati Uniti hanno consegnato la portaerei di scorta Archer al Regno Unito, il primo dei 38 vettori di scorta che sarebbero stati consegnati durante la guerra sotto l’accordo Lend-Lease.

Il razionamento della carne in scatola, del pesce in scatola e dei fagioli in scatola comincierà nel Regno Unito; questo è stato annunciato 15 giorni prima dal Ministro britannico del cibo.

Bombe tedesche sono scese questa notte nell’East Anglia e nell’Inghilterra sud-occidentale.

 

Nord America: il Congresso statunitense ha modificato l’Atto di Neutralità del 1939, consentendo così alle navi mercantili americane di essere armate e consentendo loro di entrare nelle zone di guerra. E, di fatto, di ingaggiare combattimenti contro l’Asse (questo passo viene spesso dimenticato in altri report, ma ha una sua valenza esplicita ben precisa) oppure, volutamente dimenticato. L’Ufficio Generale Navale di Navigazione della Marina dirigerà il personale con formazione di Guardia Armata da assegnare prima dell’assegnazione alle navi mercantili.

L’inviato speciale giapponese Kurusu Saburo è arrivato a Washington DC e ha incontrato il Segretario di Stato USA, Cordell Hull. L’Ambasciatore Kurusu ha affermato chiaramente al presidente Roosevelt che la Germania non ha mai chiesto al Giappone di combattere.

Il 6 novembre, la nave tedesca Odenwald, catturata dall’incrociatore leggero USS Omaha e dal distruttore Somers (DD 381), è stato condotto a San Juan, Puerto Rico, per essere giudicata dalle autorità statunitensi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: