Archivi del mese: febbraio 2018

28 febbraio 1942: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Il noto capo nazionalista indiano Subhas Chandra Bose, fuggito l’anno scorso da una prigione britannica, ha rivolto al popolo indiano un messaggio di insurrezione contro il dominio britannico che, da anni, “succhia tutte le risorse del popolo ed impone la propria dominazione col ferro e col fuoco“.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. In Crimea nuovi attacchi sovietici innanzi a Sebastopoli e sulla penisola di Kersch.
Nel settore del Donetz e lungo tutto il fronte continuano ancora gli attacchi sovietici senza risultato. Nuovi contrattacchi tedeschi.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. 42mila tonnellate di naviglio mercantile nemico affondate nell’Atlantico. 2 navi mercantili nemiche danneggiate nelle acque danneggiate nelle acque inglesi.
Incursione di paracadutisti inglesi sulle coste settentrionali francesi. Sulla zona costiera germanica 3 apparecchi britannici abbattuti.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Attività aerea italo-germanica sulla Cirenaica e su Malta.
Un sottomarino britannico danneggiato.

FRONTE del PACIFICO. Battaglia navale tra Giava e Borneo.
Un incrociatore e 3 cacciatorpediniere nemici affondati.
In Birmania la minaccia nipponica si estende verso nord. Le coste della Nuova Guinea attaccate dall’aviazione nipponica. Sono il preludio forse di un attaco imminente.


bollettino 637: 28feb1942

 

 

 

 

In Cirenaica formazioni aeree nostre e germaniche hanno intensa­mente bombardato e mitragliato colonne in movimento e in sosta, ammassamenti di truppe, basi portuali ed aeree: sono stati distrutti e gravemente danneggiati numerosi automezzi e alcuni velivoli al suolo.

Il nemico ha perduto due apparecchi in combattimento.

A Malta, attaccata di notte e di giorno da velivoli tedeschi, si sono registrati molti colpi su depositi e magazzini; nei pressi del porto di La Valletta un sommergibile inglese è stato visibilmente centrato.


27 febbraio 1942: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Il Governo inglese cede al Venezuela l’isola di Pathos e il golfo di Paria per sottrarre i rifornimenti petroliferi dalla zona di guerra.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Sul fronte orientale movimenti sovietici davanti a Sebastopoli e nella penisola di Kersch.
Tentativi di sortita nel settore del Donetz contrastati da contrattacchi tedeschi.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.  Durante un’improvvisa incursione su Palermo alcuni civili sono deceduti (6) e si sono registrati anche molti feriti leggeri.
Bombardamento italo-tedesco di Malta; sembra sia stato centrato anche un incrociatore. Un certo nimero di bombe sono cadute anche su Tripoli, senza però causare danni di rilievo.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. In Cirenaica scontri di pattuglie di esploratori di entrambe le parti. In uno di questi scontri molti automezzi nemici andati distrutti assieme a carichi di munizioni. Alcuni sono saltati anche in aria.

FRONTE del PACIFICO. no news


bollettino 636: 27feb1942

 

Sul fronte cirenaico ricognizioni a largo raggio di elementi moto­corazzati italiani e tedeschi.

L’attività dell’aviazione, contrastata dal maltempo, ha avuto per obiettivo le attrezzature portuali di Tobruk e gli aerodromi di Malta che sono stati a più riprese efficacemente battuti.

Rinnovate incursioni nemiche su Tripoli e Bengasi hanno causato danni non gravi; a Bengasi, dove alcune case arabe risultano colpite, si contano otto morti e sette feriti fra la popolazione musulmana. Un nostro sommergibile non è rientrato alla base.

Un velivolo avversario ha tentato nelle prime ore di stamane di sor­volare Messina. Colpito dal preciso tiro della difesa contraerea, l’ap­parecchio, del tipo Wellington, è stato costretto ad ammarare nei pressi di Capo Peloro; i sei canadesi componenti l’equipaggio sono stati catturati illesi.

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: