Archivi del mese: marzo 2019

31 marzo 1943: news

war-News

Situazione militare
(comunicato ufficiale rilasciato in pubblicazioni dell’epoca)
.

FRONTE ORIENTALE.
Puntate sovietiche nel Kuban e a sud-ovest di Wjasma.
A sud del lago Ilmen raccorciamento del fronte tedesco.
Attacco sovietico a sud del lago Ladoga.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia la battaglia difensiva prosegue.
Nel Mediterraneo un sommergibile inglese affondato.
A Napoli, nel pomeriggio del 28 è scoppiato un deposito di munizioni.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Incursione aerea tedesca sulle coste meridionali dell’Inghilterra.

FRONTE del PACIFICO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna

Annunci

bollettino 1040: 31 marzo 1943

 

 

 

 

Il nemico ha mantenuto ieri la sua pressione sul fronte tunisino sferrando nuovi violenti attacchi ai quali le truppe dell’Asse hanno op­posto, in stretta collaborazione con l’arma aerea, tenace resistenza. Una formazione di nostri cacciatori, al comando del capitano Gior­gio Tugnoli da Roma, affrontava un poderoso gruppo di caccia avversari e ne abbatteva 4; altri 6 velivoli nemici venivano distrutti dalle artiglierie contraeree e dalla caccia italo – germanica.

Apparecchi americani hanno sganciato alcune bombe e sparato raffiche di mitragliatrice su Crotone (Catanzaro) causando un morto e cinque feriti.

Russia. I sovietici prendono Anastasyevsk, a Kuban, a nord di Novorossiysk.

In Nuova Guinea, un battaglione americano occupa le posizioni intorno a Morobe, alla foce del Waria.


30 marzo 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Il Primo Lord dell’Ammiragliato, ha fatto alcune dichiarazioni dicendo, fra l’altro, a proposito della guerra subacquea: “non voglio si pensi nemmeno per un momento che le nostre perdite navali non siano serie e gravissime“.
La frase ha destato ovunque stupore ed una profonda impressione.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
Attacchi sovietici falliti nel Kuban, ad ovest di Wjasma, a sud del Ladoga, nel settore di Staraja Russa.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia violenti attacchi nemici in numerosi punti del fronte.
Un convoglio nemico attaccato da aerei dell’Asse.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
In Occidente attacco aereo inglese su Berlino e sulla Germania occidentale.
Attacco aereo tedesco sulla costa meridionale dell’Inghilterra.
In Croazia meridionale movimento insurrezionale domato.

FRONTE del PACIFICO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna


bollettino 1039: 30 marzo 1943

Il nemico ha lanciato, nella battaglia sul fronte tunisino nuove in­genti forze corazzate e di fanteria, validamente contrastate e con­trattaccate dalle truppe dell’Asse.

Sventando tentativi di accerchiamento del nemico, nuove posizioni sono state occupate secondo i piani prestabiliti.

L’aviazione ha battuto colonne di automezzi e di carri armati nemici in movimento verso le linee avanzate; 6 apparecchi sono stati di­strutti dalla caccia germanica ed un altro é precipitato colpito dal tiro delle batterie contraeree.

Velivoli tedeschi hanno intercettato nelle acque di Philippeville un convoglio scortato, colpendo con siluri 2 piroscafi da 5.000 tonnellate ciascuno.

Un bimotore americano è caduto in fiamme nel comune di Giarra­tana (Ragusa).

Un nostro sommergibile al comando del tenente di vascello Gian­franco Gazzana ha affondato in Atlantico un piroscafo da 7.000 ton­nellate.

Atlantico. Nello stretto di Danimarca, l’equipaggio dell’incrociatore tedesco Ratisbona apre il fuoco per evitare di essere catturato mentre viene intercettato dall’incrociatore leggero britannico Glasgow. Solo 6 membri dell’equipaggio di Regensburg sopravvivono al contrattacco britannico.


29 marzo 1943: news

war-News

Situazione militare
(comunicato ufficiale rilasciato in pubblicazioni dell’epoca)
.

FRONTE ORIENTALE.
Nuovi attacchi sovietici a sud del lago Ilmen e del Ladoga.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia proseguono gli attacchi nemici. Nel settore meridionale le truppe italo-tedesche si sono portate su posizioni nuove.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
in Occidente attacchi di aerei inglesi sui territori occupati e sulla Norvegia.
Attacco aereo tedesco su Narwich.

FRONTE del PACIFICO.
In Estremo Oriente battaglia navale nella acque delle isole Aleutine.


bollettino 1038: 29 marzo 1943

 

 

 

 

 

Nel settore meridionale del fronte tunisino nostri violenti contrat­tacchi, appoggiati da mezzi corazzati, hanno duramente ostacolato l’azione avversaria.

Sotto la pressione di preponderanti forze nemiche alcuni capisaldi sono stati sgomberati.

Velivoli italiani e germanici intervenivano nella lotta; in duelli aerei cacciatori tedeschi abbattevano 2 apparecchi.

Tunisia. Le ultime unità dell’Asse raggiungono Wadi Akarit, mentre il corpo neozelandese entra a Gabes. Il generale Messe, che comanda l’esercito italiano, avverte l’Alto Comando che la posizione di Akarit non è stata sufficientemente fortificata ed è vulnerabile a un attacco rapido.
Tuttavia, è considerata una barriera naturale.


28 marzo 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

In occasione del XX Annuale dell’Aeronautica italiana, il Duce ha passato in rassegna nuove formazioni da combattimento.
Da registrare, un messaggio di Goering al Duce.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
Sul fronte orientale occupazione tedesca di Sewsk.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia continua la battaglia difensiva.
Attacco aereo ad un convoglio nemico nelle acque algerine.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Attacco aereo nemico su Berlino e sulla Germania nord-occidentale.

FRONTE del PACIFICO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: