Archivi del mese: Mag 2019

31 maggio 1943: news

war-News

Situazione militare
(comunicato ufficiale rilasciato in pubblicazioni dell’epoca)
.

FRONTE ORIENTALE.
Pausa nella battaglia del Kuban.
Sembra che le truppe di entrambe le fazioni siano esauste.
Attacco ad un convoglio germanico nel Mar Nero.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Attacco aereo germanico sull’Inghilterra meridionale ed orientale.

FRONTE del PACIFICO.
In Estremo Oriente capisaldi nemici nell’Hupeh conquistati nel corso dell’avanzata nipponica.


bollettino 1101: 31 maggio 1943

 

 

Formazioni aeree nemiche sganciavano ieri numerose bombe sulla città di Napoli, che ha subito la 70a incursione, su località della Sar­degna e delle province di Foggia, Bari, Potenza. Notevoli i danni ad edifici pubblici e privati in Napoli, dove sei quadrimotori veni­vano abbattuti, 3 dalla nostra caccia, uno da quella germanica e 2 dalle artiglierie contraeree.

In azioni condotte contro l’isola di Pantelleria, l’avversario perdeva altri 9 apparecchi colpiti dalle batterie della difesa, un altro preci­pitava in mare ad opera dei nostri cacciatori.

Nelle incursioni segnalate nel bollettino odierno si deplorano le se­guenti vittime tra la popola- zione: 58 morti e 351 feriti a Napoli; 5 morti e io feriti complessivamente nelle varie località della Sardegna. In seguito alla rimozione delle macerie e al decesso di alcuni feriti gravi, le vittime dell’incursione nemica su Civitavecchia sono salite a 295.

Italia. Pantelleria è bombardata è cannoneggiata da 2 incrociatori e 2 cacciatorpediniere alleati.


30 maggio 1943: news

war-News

Situazione militare
(comunicato ufficiale rilasciato in pubblicazioni dell’epoca)
.

FRONTE ORIENTALE.
Attacchi sovietici nel Kuban e nella zona di di Lissitsciank.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Nell’Atlantico 90mila tonnellate di naviglio nemico affondate da sommergibili.
Bombardamento aereo su Rennes, su alcune basi Atlantiche e sulla Germania occidentale.
Nuovo bombardamento aereo sulla zona portuale di Biserta.

FRONTE del PACIFICO.
In Estremo Oriente è scoppiata una grande battaglia lungo lo Yang Tsè.
Nell’isola di Attu la guarnigione giapponese non dà più segni di vita.


bollettino 1100: 30 maggio 1943

 

 

 

 

Bombardieri pesanti germanici sganciavano questa notte sul porto di Biserta bombe di medio e grosso calibro.

L’isola di Pantelleria è stata ripetutamente attaccata da velivoli nemici, dodici dei quali risultano distrutti dalle batterie contraeree.

Sono stati pure bombardati, senza danni di rilievo, S. Antioco e i dintorni di Cagliari; le artiglierie della difesa hanno abbattuto 2 velivoli caduti uno in mare e l’altro presso Mercureddu.

In combattimento con nostri cacciatori uno Spitfire precipitava al suolo presso Trapani.

In Algeria, De Gaulle è arrivato ad Algeri per incontrare Giraud.

Isole Aleutine.  Fine della resistenza giapponese sull’isola di Attu.
Con l’eccezione di 28 vittime catturate dagli americani, i soldati giapponesi non caduti in combattimento si suicidano, provocando 2.350 morti. La cattura dell’isola è costata agli americani 600 morti e 1200 feriti.


29 maggio 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

In Italia, visita del Sovrano a Livorno.
Emissione di una nuova serie di Buoni del Tesoro.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
Nel Kuban i combattimenti continuano imperterriti.
Violenti scontri aerei favorevoli ai tedeschi.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
Intensa attività italiana di ricognizione sul Mare Nostrum.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Combattimento navale di rilievo al largo, davanti a Dunkerque.

FRONTE del PACIFICO.
In Estremo Oriente prosegue la lotta fra giapponesi ed americani nell’isola di Attu (Aleutine).
Successi giapponesi nella provincia di Hupeh.


bollettino 1099: 29 maggio 1943

 

 

Formazioni aeree dell’Asse hanno bombardato i porti di Susa e di Bona colpendone effica- cemente gli impianti.

Livorno, Foggia, la zona di Lucera e località della Sicilia sono state attaccate dall’aviazione nemica con lancio di bombe ed azioni di mi­tragliamento. Rilevanti i danni ad edifici pubblici e fabbricati civili, con numerose vittime, in Livorno; meno sensibili le perdite e i danni negli altri centri abitati.

In tali incursioni 15 apparecchi avversari risultano abbattuti: 4 dalla nostra caccia nel cielo di Livorno, 4 da quella germanica in Sicilia, 7 dalle artiglierie contraeree dei quali 2 a Livorno, uno su Pantelleria, uno a Porto Empedocle, 2 a Castelvetrano e uno a Marsala.

Le vittime finora accertate fra la popolazione, per le incursioni se­gnalate nel bollettino odierno, ascendono a: 51 morti e 349 feriti a Livorno; 6 morti e 9 feriti nei dintorni di Lucera.

Nelle isole Aleutine non è affatto finita.
Violento contro-attacco a sorpresa dei giapponesi a Chicagof Harbour, nell’Isola di Attu. Stanno cercando di entrare nel perimetro americano.


28 maggio 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Si informa da Tangeri che un accordo è concluso fra i generali francesi Giraud e DeGaulle. I due generali si sono incontrati ad Algeri.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
Combattimenti ancora nel Kuban senza risultato.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
Attacco aereo su Biserta e su Susa.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Incursioni aeree inglesi sulla Germania occidentale, particolarmente su Essen.
Come sempre vengono colpiti i soli civili e accuratamente evitati i possibili obiettivi militari.

FRONTE del PACIFICO.
In Estremo Oriente le forze giapponesi combattenti in Cina hanno completato il circondamento di forze importanti cinesi sulla strada di Ciung King.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: