bollettini italiani. settembre1940

bollettinimid208. Il Duce a Civitavecchia.

Nel pomeriggio del 16sett. il Duce si è recato a visitare lo Stabilimento della Società Anonima Prodotti Chimici Nazionali, sulla via Aurelia, nei pressi di Civitavecchia.
Il Duce, giunto inatteso, ha trovato intenti al lavoro tecnici e maestranze che gli si sono stretti intorno in una manifestazione incontenibile di entusiasmo.
(impressionante come le bombe nemiche cambieranno l’idea politica degli italiani tra 3 anni o poco più. Peccato che non esistano foto o reportage tipo Facebook per mostrare come, diffusasi la notizia della visita, le famiglie dei lavoratori sono accorse all’ingresso dello Stabilimento per porgere il loro saluto al Duce, che è stato seguito dagli operai fino all’automobile con rinnovate entusiastiche manifestazioni.
Probabilmente tra 3 anni o poco più saranno tutti antifascisti o comunisti o giù di lì… Raro!
).

209. L’Italia in Egitto.

La propaganda britannica insiste nel suo tentativo – già denunziato dalla nostra stampa – di presentare le operazioni italiane contro le basi inglesi in territorio egiziano come un’azione rivolta in qualche modo contro il popolo egiziano.
A tal proposito si riafferma, dai nostri Comandi preposti, che gli italiani saranno dolenti se un solo egiziano dovesse essere ucciso o ferito dalle nostre truppe.
Noi combattiamo unicamente gli inglesi, sul terreno che gli inglesi si sono scelti.

bollettinisx210. Bollettino 103.
Il Quartier generale della Forze Armate comunica:
Nell’Africa settentrionale truppe metropolitane e truppe libiche – che anche in questa occasione hanno confermato la loro piena fedeltà all’Italia e le loro virtù guerriere – hanno continuato la loro avanzata ed hanno occupato Sidi El Barrani, a 100 Km in linwe a d’aria, dal vecchio confine cirenaico e stanno procedendo all’organizzazione della nuova base e delle retrovie.
Ci occorre far notare che le forze italiane, se opportunamente supportate dai rifornimenti, non temono confronti e si son battute mostrando il loro assoluto valore in ogni situazione bellica.
Il nemico ha effettuato incursioni notturne su Bengasi e Derna provocando l’affondamento di un pontone e di una torpediniera, oltre a qualche piccolo incendio subito domato.
A Derna, lievi danni ad un piroscafo. Un aereo nemico è caduto lontano.
A Malta, una nostra formazione di “picchiatelli”, scortati da caccia, ha bombardato l’aeroporto di Micabba, provocando incendi e danni rilevanti. 6 caccia nemici sono stati distrutti al suolo.
Due nostri velivoli non sono rientrati.

 


25 settembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Berlino si ha che il Ministro dell’Interno spagnolo, Serrano Suñer, tornato a Berlino dopo aver visitato diverse località del fronte occodentale, ha avuto un colloquio di tre ore con il Ministro degli esteri del Reich, von Ribbentrop. Nel pomeriggio il Ministro soagnolo è stato ricevuto dal Fuhrer che si è intrattenuto con lui per circa un’ora, alla presenza di von Ribbentrop e del rappresentante diplomatico di Franco a Berlino.

 

Attività militare.
Da Londra si ha che il Ministro delle Informazioni ha diramato una lunga nota in cui, dopo aver spiegato come si sarebbero svolti gli avvenimenti a Dakar, conclude affermando che tutte le forze impegnate in quel settore sono in procinto di essere ritirate.

Un comunicato del Comando delle Forze Armate nipponiche informa che, secondo le stipulazioni dell’accordo franco-nipponico, forze giapponesi sono sbarcate ad Haiphong.

Comunicati tedeschi. Incursioni aeree a sud dell’Inghilterra: Dover, Folkestone, Ashford, Hartings, New Haven, Brighton, Southampton, Woolstone; attacchi aerei a Londra, Liverpool e Cardiff.
Combattimenti aerei, 5mila tonnellate di naviglio mercantile nemico affondato.Incursione aerea britannica su Berlino: 20 apparecchi inglesi e 4 tedeschi abbattuti.


war report: 25set1940

La Francia di Vichy ha istituito una corte marziale per i crimini commessi contro lo Stato. Non è previsto nessun appello e la sentenza deve essere eseguita entro 24 ore.

warReport1940La nave mercantile tedesca Weser è stata catturata al largo della costa di Manzillo, in Messico, dall’ incrociatore mercantile armato Prince Robert della Royal Canadian Navy.

In Indocina le truppe francesi sembra si siano arrese al Jap, ma i combattimenti continuano.

Operazione Lucid: la British Royal Navy ha riempito ognuna delle due vecchie navi cisterna da guerra NizamNawab con 2.000-3.000 tonnellate di olio combustibile pesante, gasolio e benzina, poi le ha inviate da Sheerness nel sud-est dell’Inghilterra e a Portsmouth nel sud dell’Inghilterra, con distruttori , dragamine e torpediniere come scorta.
Questi due petroliere sono destinate a fungere da navi da fuoco da usare contro le chiatte di invasione tedesca, riunite nei porti francesi lungo il Canale della Manica, ma l’operazione è stata annullata quando la Nizam si è guastata improvvisamente, mandando l’intera operazione a monte.

Operazione Menace: al mattino la flotta britannica ha bombardato Dakar nell’Africa occidentale francese .
Alle 09:00, il sottomarino francese Beveziers ha attaccato la corazzata britannica HMS Resolution, danneggiandola; ha dovuto essere rimorchiata dalla corazzata HMS Barham, mentre il resto delle navi da guerra britanniche si sono dovute ritirare.
I Ministri della guerra inglesi hanno deciso di annullare l’operazione dopo che tutti i tentativi di entrare Dakar sono falliti.
Nel frattempo, i bombardieri francesi di Vichy, in Algeria e Marocco, hanno bombardato
di nuovo Gibilterra in rappresaglia agli attacchi francesi e britannici su Dakar, danneggiando infrastrutture ed illuminazioni portuali e anche affondando il peschereccio anti-sommergibile britannico Stella Sirius.

Il sommergibile tedesco U-32 ha affondato la nave britannica Mabriton, a 500 miglia occidentale dell’Irlanda, alle 03:25; 12 uomini sono rimasti uccisi e 25 sono sopravvissuti.
Il
sommergibile tedesco U-43 ha affondato la nave britannica Sulairia, a 400 miglia ad ovest dell’Irlanda, alle 13:30; 1 marinaio è stato ucciso e 56 sono sopravvissuti.
Poco dopo le 14:00, nella stessa zona occidentale dell’Irlanda, il sottomarino tedesco U-29 ha attaccato la nave britannica Eurymedon che affonderà due giorni dopo; la lista delle vittime finale vede 20 dell’equipaggio e 9 passeggeri, uccisi; 42 dell’equipaggio e 22 passeggeri sono sopravvissuti.

Joachim von Ribbentrop ha allertato l’ambasciata tedesca in Unione Sovietica  sulla probabilità che il Giappone aderisca alla Germania e all’Italia, nell’alleanza. La notizia è stata diramata per garantire l’URSS che questa alleanza è stata pensata per impedire agli Stati Uniti di entrare in guerra e che in nessun modo la cosa  ostacolerebbe gli interessi sovietici.

Alle 11:45, 27 bombardieri tedesch,i scortati da 30 caccia, hanno attaccato la fabbrica di aerei Bristol Aeroplane Company a Filton, nel sud-ovest dell’ Inghilterra; i capannoni e 8 aeromobili di nuova costruzione sono state distrutti, mentre 132uomini sono stati uccisi e 315 i feriti; i tedeschi hanno perso 6 aerei (8 morti, 10 fatti prigionieri), mentre gli inglesi perso 4 caccia (1 ucciso).
Alle 16:47, 24 bombardieri tedeschi, scortati da 12 Bf 110, hanno attaccato Plymouth nel sud dell’Inghilterra, perdendo 1 bombardiere.
Durante la notte, Londra e altre città sono state bombardate, mentre altri bombardieri tedeschi hanno posato mine magnetiche nel Tamigi.

Il governo britannico ha ammesso pubblicamente e con una certa riluttanza, con una dichiarazione alla stampa, che l’uso delle stazioni della metropolitana di Londra come rifugi antiaerei è stato ufficialmente riconosciuto estremamente opportuno e necessario.

 


24 settembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Da Basilea si informa che il Governo egiziano ha proclamato oggi la legge marziale. La stampa estera ha commentato il fatto parlando di forte contraddizione con le dichiarazioni rilasciate ieri dal Presidente Hassan Sabry Pascià.
Intanto, 7000 stranieri sono stati arrestati.

war-News

Attività militare.
Un comunicato ufficiale francese informa che gli incidenti di frontiera nell’Indocina francese continuano e combattimenti sono in corso tra truppe francesi e giapponesi.
Il comunicato dichiara che malgrado l’accordo del 22 settembre e malgrado le dichiarazioni del portavoce del Ministero degli esteri giapponese, unità giapponesi sono penetrate nella regione del Tonchino provenienti da Kuansing.
Secondo l’accordo del 22 settembre truppe giapponesi avrebbero dovuto occupare 6 aerodromi e avrebbero dovuto essere sbarcate a Haiphong.

Da Tokio si comunica che la flotta del Pacifico degli Stati Uniti si è diretta a Singapore per essere pronta ad ogni eventualità nel caso in cui — cambiamenti fondamentali avvenissero nell’Estremo Oriente —.
130920161044

Comunicati tedeschi. Incursioni aeree sull’Inghilterra meridionale con intensi combattimenti aerei. Posa di mine dinanzi ai porti inglesi.
Attacchi aerei britannici sulla Germania settentrionale e specialmente su Berlino. 24 apparecchi inglesi e 6 tedeschi sono perduti.

 


war report: 24set1940

Effetti della guerra. In Gran Bretagna, il prezzo della benzina oggi è salito a 2 scellini e 2 pence per gallone.

I Jap hanno occupato Lang Song in Indocina.

warReport1940Operazione Menace: durante la notte, il governatore francese dell’Africa occidentale, Pierre Boisson, ha respinto la domanda della Francia Libera per la resa di Dakar. Alle 07:00, il cacciatorpediniere britannico HMS Fortune ha rilevato sottomarino francese di Vichy Ajax, che è stato costretto ad affiorare da bombe di profondità e poi affondato con armi da fuoco dopo che l’equipaggio di 61 è stato catturato.
La corazzata britannica HMS Barham ha sparato sulla corazzata Richelieu francese nel porto di Dakar; la Richelieu è stata danneggiata da due colpi. Le batterie costiere francese però hanno coastretto di nuovo la flotta britannica ad allontanarsi, alle 10:00. Nel pomeriggio, la flotta britannica è ritornata e l’artiglieria costiera francese ha aperto il fuoco di nuovo, colpendo la Barham con quattro colpi e ha costretto la flotta britannica ad allontanarsi, ancora una volta.
Molto più a nord, 64 bombardieri francesi di
Vich, dall’Algeria e dal Marocco, hanno bombardato Gibilterra per rappresaglia, danneggiando una nave.

Re Giorgio VI di Inghilterra ha istituito la medaglia George Cross per premiare chi mostra particolare coraggio di fronte al nemico.

Il sommergibile inglese HMS Cachalot ha attaccato un sommergibile tedesco nel Golfo di Biscaglia al largo della Francia senza successo.

sommergibile inglese HMS Tuna ha affondò la nave tedesca Ostmark, a 35 miglia a ovest di Saint-Nazaire, in Francia.

La torpediniera S-30 è stata affondata dalla nave britannica continentale Coaster nel Mare del Nord a 10 miglia al largo di Great Yarmouth, Norfolk, in Inghilterra, uccidendo 4 marinai.

Il sommergibile italiano Scirè è partito da La Spezia per Gibilterra con tre siluri con equipaggio a bordo.

Alle 08:30 e poi di nuovo alle 11:15, 200 bombardieri tedeschi, scortati da 400 combattenti, sono stati lanciati per attaccare obiettivi nel Kent, nel sud dell’Inghilterra; le città di Portsmouth, Southampton e la vicina fabbrica di caccia Spitfire a Woolston sono stati colpite pesantemente.
Nel frattempo, mentre il governo britannico ha annunciato l’intenzione di espandere l’evacuazione, 444.000 bambini erano già stati evacuati dalla zona di Londra. L’arrivo di bombardieri tedeschi in questa notte ha segnato la 18° notte consecutiva in cui Londra è stata bombardata; Liverpool, Dundee e altre città e paesi sono stati bombardati gettando la popolazione nello sconforto.


bollettini di guerra_dal 20set

bollettinimid
Sono confermate le notizie che riportano che nall’Africa Orientale la nostra aviazionwe ha bombardato Boma (nel Sudan) danneggiando un accampamento. Durante una ricognizione su Aden, un nostro velivolo, attaccato da un caccia inglese, ha colpito gravemente un aereo avversario, rientrando poi incolume alla base.
Incursioni aree nemiche su Assab, Massaua, Harmil, Asmara, non hanno recato danni.
Un velivolo nemico, tipo Blenheim e diretto a Malta, è atterrato per errore a Pantelleria ed è stato catturato intatto, con l’equipaggio composto di due ufficiali ed un sottufficiale.
Naufraghi di un piroscafo inglese di 5800 tonn., affondato da un nostro sommergibile operante nell’Atlantico, sono stati sbarcati a Lisbona.

bollettinisx

 

Bollettino 104.
del 21set

Unità navali nemiche hanno svolto un’azione di fuoco contro le nostre truppe nella zona costiera tra Bardia e Sidi Barrani.
Intervenuta la nostra aviazione esse sonostate bombardate, costrette a sospendere l’azione e poste in fuga. Un incrociatore di 10mila tonn. è stato colpito con un siluro da un nostro aereo silurante e gravemente danneggiato. Altri intensi bombardamenti, spezzonamenti e mitragliamenti sono stati eseguiti dalla nostra instancabile aviazione colpendo ovunque colonne e mezzi meccanizzati nemici in fuga, gli apprestamenti di Marsa Matruh ed altri obiettivi militari.
Il nemico ha eseguito azioni aeree nelle zone di Tobruk, Bomba, Bengasi, causando danni molto limitati.
Aerei nemici hanno attaccato le isole di Rodi e di Lero lanciando disordinatamente bombe, molte cadute in mare, provocando piccoli danni ad una palazzina e causando 7  morti e 13 feriti, tra nazionali ed indigeni e danni insignificanti.
La nostra aviazione ha bombardato piroscafi alla fonda nel porto di Aden.


23 settembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsI giornali del Cairo pubblicano la seguente risposta data dal Primo Ministro egiziano, Hassan Sabry Pascià, ai ministri dimissionari:
Voi avete suggerito al Gabinetto un’idea grave, che mirava a precipitare immediatamente il Paese negli errori di una guerra che non servirebbe ad alcuno scopo evidente e che non siamo in obbligo di fare.
Il Gabinetto ha quindi respinto all’unanimità la vostra proposta.

I vostri colleghi ritengono che sia saggio essere pazienti e ragionevoli nel decidere questioni che riguardano le sorti dell’avvenire dell’Egitto, finchè le intenzioni concrete dell’Italia non siano conosciute“.

Da Bucarest si ha che in occasione delle solenni celebrazioni svoltesi in tutte le città della Romania, in onore dei Legionari caduti, il Presidente del Consiglio, gen. Antonescu e i Ministri d’Italia e di Germania hanno presenziato alla celebrazione di Ransey in Transilvania, dove molti capi legionari furono fucikati il 29 settembre 1939.

Da Tokyo si ha che il Capo della Missione Militare giapponese annuncia che è stato firmato un accordo con le autorità militari dell’Indocina francese per la sistemazione della questione indocinese. Il generale Nishimara ha affermato che l’accordo servirà a regolare i rapporti fra l’Indocina e Giappone.

Attività militare.
Da Berna si ha che l’ex generale De Gaulle si è presentato davanti a Dakar con una squadra navale inglese, recante a bordo truppe britanniche. Egli ha rivolto un ultimatum alle autorità francesi chiedendo la consegna della città. La richiesta è stata respinta e la squadra inglese ha quindi aperto il fuoco.
Non si conoscono ancora gli sviluppi dell’episodio.

Comunicati tedeschi. 32mila tonnellate di naviglio mercantile nemico sono state affondate. Incursioni aeree sull’Inghilterra, particolarmente su Londra.
Attacchi aerei inglesi sulla Germania del nord e su Berlino.
! apparecchio redesco mancante.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: