25 luglio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Situazione.
A Tokio l’Imperatore Hiro Hito, con il cerimoniale di rito, ha ordinato la convocazione del Consiglio privato della Corona in seduta plenaria.
Il Primo Ministro Konoye ha presieduto una riunione del Consiglio dei Ministri. Il Ministro degli Esteri, ammiraglio Toyoda, ha fatto un’ampia esposizione sulla situazione internazionale.
Prima della riunione ministeriale, il generale Okamoto, dello Stato Maggiore Imperiale, aveva avuto un lungo colloquio col Primo Ministro, alla residenza ufficiale di quest’ultimo.
Il Ministro degli Esteri Toyoda aveva ricevuto tutti i capi delle missioni diplomatiche accreditate presso il suo Governo. Sono intervenuti a questo ricevimento i rappresentanti di 35 nazioni.

A Washington, Sumner Welles, segretario di Stato aggiunto, ha pubblicato una dichiarazione sull’atteggiamento degli Stati Uniti nei riguardi dell’azione giapponese in Indocina.
La dichiarazione afferma che le misure che il Giappone ha adottato mettono in pericolo la sicurezza delle regioni del Pacifico, comprese le Filippine e particolarmente minacciano d’intralciare i rifornimenti di materie prime, quali lo stagno, la gomma ed il petrolio, necessari agli Stati Uniti.
Il Presidente Roosevelt, all’odierna conferenza stampa, ha indirettamente confermato che la prima iniziativa americana nei confronti del Giappone sarà con tutta probabilità annunciata nella giornata di domani.

A Londra, alla Camera dei Comuni il Ministro Eden ha annunciato che sono in corso trattative fra il Giappone ed il Governo Francese per l’occupazione giapponese di basi navali ed aeree nell’Indocina meridionale e che il Governo britannico considera tale fatto un’aggressione premeditata del Giappone, associato all’Asse.
Il fatto che queste occupazioni hanno luogo col consenso del Governo di Vichy non modifica, secondo Eden, la gravità del fatto. Eden ha aggiunto che il Governo britannico considera questa evoluzione degli avvenimenti come – una minaccia potenziale ai territori e agli interessi dell’Inghilterra in Estremo Oriente e che il Governo si mantiene in stretto contatto col Governo degli Stati Uniti e coi rappresentanti dei Domini e dell’Olanda -.

A Quito, il Comando dell’esercito ecuadoriano ha diramato il seguente comunicato: – tre apparecchi peruviani hanno bombardato, senza successo, il porto di Bolivar e la nave Atahualpa. I combattimenti nella zona di Palmas continuano. Alle ore 14, apparecchi peruviani hanno bombardato Santa Rosa senza ottenere alcun risultato.
Alle ore 15, un’aspra battaglia è cominciata su tutto il fronte. Le truppe ecuadoriali ora mantengono le loro posizioni
-.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Le operazioni procedono sistematicamente, dando luogo a combattimenti violenti. Quotidianamente vengono catturate grandi quantità di prigionieri e di materiale bellico.
Aerei da combattimento hanno bombardato attrezzature militari nella parte orientale della città di Mosca e a nord del Cremlino.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Attacchi aerei nel nord-est dell’Inghilterra. Incursioni aeree inglesi sulle coste della Manica e sulla Germania nord occidentale. 38 apparecchi inglesi abbattuti.
4 apparecchi tedeschi mancanti.


war report: 25lug1941

t557_warbullettin_sxc

Bollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

 

Nord Europa: l’esercito finlandese in Karelia comincia ad assumere posizioni difensive lungo il fiume Tuloksa, ad est del lago Ladoga. L’avanzata dell’esercito kareliano finlandese si ferma a nord del lago Ladoga dopo che la quinta divisione del Col. Lagus ha raggiunto Tuulos, a circa 20 miglia ad est del confine pre-1939. Dopo aver sconfitto i contrattacchi sovietici, le truppe finlandesi si stano riunendo in difesa.
Più a nord (nella Karelia settentrionale) l’avanzamento finlandese è stato rallentato dalla pesante resistenza sovietica, in posizioni ben preparate.

Sette barche Sovietiche MO, con 60 guardie di frontiera sotto il comando del signor P. Kurilov e del commissario A.I. Rumjantsev sono partite dal porto sovietico di Hanko per attaccare l’isola finlandese di Bengtskär, che è tenuta da meno di 30 uomini.

 

Fronte Occidentale: a Parigi, la radio controllata dalla Germania ha annunciato che il governo Vichy ha deciso di deportare tutti i soggetti britannici dal suo territorio. I membri della grande comunità britannica espatriata sulla Costa Azzurra sono stati chiamati a partire un mese fa. Molti di loro sono anziani e depredati dei loro redditi per il crollo francese dell’anno scorso.
La decisione riflette l’amaro risentimento anti-britannico dell’ammiraglio Darlan, vice-premier di Vichy, su quello che la radio chiamò “l’ignobile aggressione britannica” contro Dakar, la Siria e la flotta francese.

 

 


Fronte Orientale: Unternehmen Barbarossa. Previsti voli di ricognizione e di rifornimento. Le operazioni procedono con regolarità.

Armata Nord: La 18. Armee (del colonnello generale Georg von Kuchler) lancia un nuovo attacco nel settore Tartu-Parnu sconfiggendo l’8ttava Armata sovietica.

Armata Centrale: Continuano gli attacchi sovietici al 2.Panzergruppe, a Yelnya.

Armata Sud: il gruppo del generale Paul von Kleist, il 1.Panzergruppe, si è scontrato con non meno di sei corpi meccanizzati sovietici, al comando del capo Generale Mikhail Kirponos, in Ucraina.
Una battaglia molto larga, nel senso di aperta su un fronte molto ampio, forse la più grande della guerra fino a quel momento, ha oscillato avanti e indietro per quattro giorni, prima che la tattica delle comunicazioni tedesche e il loro uso dei cannoni da 88 mm portassero  la giornata alla vittoria. Il gen. Kiponos è stato costretto a ritirarsi verso est verso Kiev. Molto del fronte sud-ovest sovietico si ritira verso Uman.

111 bombardieri del II./KG 4 sono stati istruiti per una missione notturna di bombardamento  su Mosca, ma all’ultimo minuto sono stato ordinato loro di minaree le acque sull’isola di Saaremaa (in tedesco: Ösel), fuori dal Golfo di Riga, in Estonia.
111 bombardieri tedeschi I./KG 55 hanno attaccato le posizioni antiaeree sovietiche a Dorogobush, nella regione di Smolensk, in Russia. Un bombardiere è stato abbattuto.

È stato istituito il regime di occupazione nazista negli Stati baltici, chiamato il Reichskommissariat Ostland.

La divisione volontaria spagnola della Wehrmacht è designata come 250ª divisione di fanteria “Azul / Blue”. Si chiama “Divisione Blu” perché l’uniforme originale include le camicie blu scuro dei fascisti spagnoli (la Falange).

Asia: Un ordine esecutivo del presidente Roosevelt ha bloccato oggi i beni giapponesi negli Stati Uniti. Alla richiesta di Chiang Kai-shek, l’ordine è stato esteso anche alle attività cinesi. Il ministro degli Esteri giapponese Toyoda ha informato l’ambasciatore Grew che il Giappone ha ritenuto che fosse improvvisamente circondato da forze ostili e ha dichiarato che la sua occupazione dell’Indocina era semplicemente un’azione difensiva, simile a quella degli inglesi nell’occupazione della Siria.
(beh, mi sembra strano che i rotocalchi italiani dell’epoca oggi abbiano glissato su questa notizia, ben più incisiva e pressante delle altre diplomatiche pubblicate nelle news)

 

Germania: Werner Mölders ha visitato la Tana del Lupo a Rastenburg, nella Prussia orientale, in Germania e ha incontrato Adolf Hitler, Wilhelm Keitel e Hermann Göring.

I bombardieri britannici erano scesi alle 22:30  il giorno precedente, raggiungendo Kiel, in Germania. Hanno sganciato bombe che sono state cadute sui cantieri della Deutsche Werke.
Gli attaccanti sopravvissuti sono atterrati alle loro basi in Gran Bretagna circa all 06:00.

Il comando di Bomber della RAF ha inviato 55 aeromobili per attaccare Hannover e 43 aerei per attaccare Amburgo durante la notte.

 

Regno Unito: Con il Grande Harbour (il porto) insolitamente pieno di navi mercantili per il nuovo convoglio – op. Substance – alla Decima Flottiglia Mas italiana è stato ordinato di tentare di colpire. La nave ausiliaria navale Diana, con 8 piccoli EMB (o MTL, letteralmente “motobarche”) e 2 Torpedo Boats, dove ciascuna traina un Maiale, hanno lasciato il porto di Augusta, in Sicilia, per l’attacco a sorpresa programmato da mesi. Il piano era, mentre un Maiale attaccava qualsiasi sommergibile portato a Fort Manoel, l’altro doveva far esplodere le difese del Grand Harbour, che avrebbe creato un cedimento per gli EMB per attaccare i convogli. Un gruppo di “rane” avrebbe fatto saltare in aria una rete-ostacolo sospesa ad un ponte consentendo a tutti i MTL di accedere al porto. I piloti MTL avrebbero scalato il grande porto e avrebbero puntato le loro navi per l’esplosione sulle navi. Tutto ciò doveva avvenire con un attacco simultaneo diversivo, da parte della Regia Aeronautica. Ma questo piano era destinato a fallire sin dall’inizio. La prima cosa storta fu che la nave ausiliaria Diana fu individuata sul radar, a 20 miglia della costa di Malta. Il secondo problema fu che l’attacco aereo della Regia Aeronautica fu concluso troppo presto, molto prima che i maiale fossero in grado di colpire.
Questo primo colpo permise ai difensori di Malta di essere più attenti. Tuttavia, il piano proseguì. Il Diana ha messo il bordo della sua EMB, e insieme al motoscafo navigava verso il Grand Harbour. Il maggiore Teseo Tesei e il capo Diver Pedretti guidavano a mano il Maiale. Il piano quasi stava per funzionare, salvo che il maggiore Tesei, abbatté il ponte e se stesso con l’esplosione, bloccando l’accesso ai MTL, che si trovavano impotenti, illuminati dai riflettori portuali, mentre l’artiglieria di Reale Malta stava aprendo il fuoco. Il viadotto al Grande Porto fu poi distrutto da un’altra esplosione da parte del team di Tesei o di un EMB che riuscì ad entrare nel Porto dopo la prima esplosione. Questo involontariamente chiuse l’ingresso al Porto, ma a questo punto l’attacco italiano non aveva più l’elemento di sorpresa. I restanti EMB sono corso verso il porto per fare il maggior numero possibile di danni, ma tutti sono stati  affondati dalle artiglierie della costa. Il maggiore Teseo Tesei e il capo Diver Pedretti sono caduti invano nell’impresa.

(il lettore curioso può seguire il link per scoprire dettagli e commenti delle operazioni italiane subacquee)

 

Nord America:  rapporti pervenuti via radio affermano che “cinque aerei bombardieri che volavano verso l’Inghilterra si sono schiantati in luoghi diversi in Ohio. Tutti questi incidenti sono accaduti nelle ultime 24 ore”.


24 luglio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

L’Agenzia Domei segnala che il Consigliere dell’Ambasciata francese a Tokio, Guy Fain, ha avuto un colloquio col facente funzione di vice Ministro degli Affari Esteri giapponese, Kumaichi Yamanoto, su questioni concernenti le relazioni tra la Francia ed il Giappone.
L’Agenzia Domei annuncia inoltre che il Ministro degli Esteri nipponico, Ammiraglio Toyoda, ha conferito singolarmente con gli Ambasciatori d’Italia e di Germania.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Operazioni dell’esercito germanico e dei suoi alleati continuano secondo il piano prestabilito, malgrado la resistenza locale e le condizioni di viabilità davvero difficili.

Rilevanti formazioni tedesche da bombardamento hanno colpito inpianti militari e utili all’economia di guerra di Mosca.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Incursioni di aerei inglesi sulle coste della Manica e sulla Germania sud occidentale. 54 apparecchi inglesi abbattuti. Attacchi aerei tedeschi sulla costa orientale e occidentale dell’Inghilterra. 3 apparecchi tedeschi mancanti.

 


war report: 24lug1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

 

Mediterraneo: Mussolini offre alla Germania un altro corpo militare per il servizio sul fronte russo.

Operation Substance: il convoglio britannico GM 1 è arrivato a Malta, ma la nave britannica Sydney Star è stata danneggiata da barche a motore italiane MAS 532 e MAS 533. Le navi vuote dei primi viaggi si sono unite alla forza H per il ritorno a Gibilterra. RN Force H ritornerà con il convoglio MG 1. A sud della Sardegna vengono attaccati da bombardieri italiani SM79 (280 Sqd), la petroliera Hoegh Hood è stata affondata.

 

Nord Africa: La Francia Libera, diffidente del comando britannico per le sue truppe in Medio Oriente, ha ripreso il controllo alle 12:00.

 

Nord Europa: La 14 divisione di fanteria finlandese ha distrutto la resistenza sovietica intorno a Omelia lungo la ferrovia di Murmansk. L’esercito finlandese della Karelia ha preso Vidlitsa e Rajakonru, a nord-est del lago Ladoga.

 

Fronte Occidentale: oggi i bombardieri della RAF hanno colpito gli incrociatori tedeschi Scharnhorst, Gneisenau e l’incrociatore Prinz Eugen.
Nel primo attacco, un bombardiere ha attaccato senza ostruzione il Gneisenau a Brest. Tre bombardieri della fortezza hanno volato verso Brest, mentre altri 18 bombardieri Hampden, con la scorta di Spitfire, li hanno scortati. Poi sono arrivati con una seconda ondata altri 79 bombardieri Wellington . Dieci sono stati abbattuti. 15 bombardieri Halifax hanno attaccano lo Scharnhorst, a La Pallice. Cinque colpi diretti sono stati registrati sulla nave da combattimento, ma tre bombe da corazza hanno attraversato dritto la nave senza esplodere, ma causando una grande quantità di acqua che inondato inondato alcune aree. Cinque aerei britannici sono abbattuti. gli altri sono tutti danneggiati.
Lo Scharnhorst è danneggiato e costretto a tornare a Brest per riparazioni. Alla fine, diciassette bombardieri sono andati persi nelle incursioni. Dal momento che il Prinz Eugen è stato colpito e lo Gneisenau è in fase di riparazione, nessuna delle navi pesanti tedesche a Brest e nei dintorni è idonea per operazioni nel prossimo futuro.

La RAF ha inviato 36 bombardieri Blenheim, in un raid di diversione, sui bacini di Cherbourg, scortati pesantemente dai caccia. Nove però sono stati abbattuti.

Caccia della RAF hanno condotto un raid Circus ad Hazebrouck.

Il trasporto degli Stati Uniti West Point ha trasportato personale e famiglie diplomatiche tedesche e italiane a Lisbona, in Portogallo.

 


Fronte Orientale: Unternehmen Barbarossa. un’altra flotta di oltre 100 bombardieri tedeschi ha attaccato Mosca, creando solo danni trascurabili.

Armata Centrale: le forze sovietiche hanno continuano ad attaccare il 2.Panzergruppe a Yelnya mentre altre forze sovietiche hanno riconquistato Velikiye Luki.

Da un messaggio ritrovato, dal fronte tedesco, scritto da Heid Ruehl, un soldato della Das Reich Division, che ha descritto lo sforzo per tenere il saliente di l’Yel’nya:

I mitraglieri e i genieri, lavorando come furie, hanno sconfitto i primi attacchi russi di carri armati, ma questi sono stati poi rinnovati con altre forze e il nostro battaglione di motociclisti è stato sottoposto a fortissime pressioni. Siamo rimasti soffocati in un tamburo di fuoco come non avevamo mai sperimentato. … A causa delle gravi perdite che questo battaglione ha sostenuto è stato necessario toglierlo dalla linea e sostituirlo con un battaglione di genieri orientali prussiani. Con l’aiuto di questa formazione l’avanzata russo è stata fermata, anche se solo temporaneamente, perché presto le munizioni per i cannoni hanno cominciato ad esaurirsi e ci hanno permesso di sparare solo contro obiettivi specifici “.

Armata Sud: sul fronte orientale, l’operazione München si è conclusa con la vittoria dell’Asse.

Un comandante dell’Einsatzgruppe riporta a Berlino che nel paese di Lachowicze sono stati liquidati 4.435 ebrei.

 

Asia: forze giapponesi hanno occupato Tonkin.

Il governo giapponese ha chiesto alla Francia di Vichy l’autorizzazione di occupare le basi aeree nell’Indocina meridionale e di utilizzare la base navale a Camranh Bay. La Francia ha firmato con riluttanza il trattato per la difesa dell’Indocina. Le forze giapponesi entrano a Saigon e occupano posizioni chiave in tutta l’IndoCina.

 

Germania: 68 ufficiali olandesi sono arrivati al campo dell’Ordlag IV-C al castello di Colditz, in Germania. Sono stati i primi prigionieri olandesi, in questo campo POW.

La RAF ha inviato 64 aerei per attaccare Kiel e 47 aerei per attaccare Emden, durante la notte.

 

Regno Unito: la RAF ha presentato una relazione per la settimana che termina il 24 luglio 1941. Il comando costiero ha volato con 252 pattuglie (in 364raid) e ha scortato 94 convogli (in 264 rotte). Il Comando di combattimento ha volato con 704 pattuglie di protezione di spedizione (1.476 rotte).

 

Nord America: il corpo marino statunitense ha stabilito un distaccamento marino a Johnston Island con il primo battaglione di difesa.

Circa 700 dipendenti della società di alluminio Alcan sono entrati in sciopero a Arvida, nel Quebec, Canada. Poiché l’industria era stata classificata come essenziale per lo sforzo di guerra, lo sciopero è considerato assolutamente illegale.


23 luglio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsI Ministri bulgari, Filoff e Popoff, hanno lasciato Roma.

Il Presidente del Portogallo, gen. Carmona, accompagnato dal Monistro della Marina e da quelle degli Interni, si è imbarcato a bordo del piroscafo Carvallho Aravio, per iniziare l’annunciato viaggio di ispezione alle Azzorre.

Il Sottosegretario agli Esteri, Sumner Welles, ha tenuto un discorso in cui, per la prma volta, ha illustrato quali sarebbero stati gli scopi che gli Stati Uniti si propongono di realizzare dopo la guerra.
(peccato non avere la possibilità di conoscere quel discorso perchè, sono sicuro, avrebbe dato la possibilità di dibattere l’argomento alla luce degli eventi. Peccato, perchè avrebbe sicuramente contenuto omissioni di verità e falsità dell’epoca. Ma, ripeto, è un’idea mia)

L’Arcivescovo di Canterbury, il quale è anche il Primate della Chiesa Anglicana d’Inghilterra, ha il coraggio di scrivere quanto segue:

Dobbiamo augurare pieno successo alle valorose armate russe nella lotta e dobbiamo essere pronti a dare ad esse tutto l’aiuto possibile -.

(riflessione del 2017.  L’Arcivescovo di Canterbury è un uomo. Per giunta, inglese. Come personalità pubblica di quel tempo non poteva nemmeno pensare di non allinearsi al pensiero del suo Governo.
D’altra parte, l’Inghilterra è così ansiosa di annoverare un grande alleato come la Russia da dimenticare che per secoli la Gran Bretagna è stata ostile (dire ostile è forse un eufemismo…) ai sovietici da far mettere in secondo piano, proprio agli occhi di un uomo di chiesa, tutte le efferatezze compiute da Stalin contri i suoi connazionali e non, dimenticando, lo ripeterò finchè ho vita, l’aggressione russa del settembre 1939 (15gg dopo l’invasione della Germania) ad una Polonia ormai a terra, perpetrando furti, stupri ed ogni crimine che un uomo può inventarsi su un popolo allo sbando completo)

La partenza delle divisioni italiane per partecipare alla lotta sul fronte orientale viene salutata con entusiasmo da tutta la stampa rumena che rivolge calde parole di saluto all’Esercito italiano elogiando lo spirito combattivo e leale dei soldati fascisti (eh, già. se oltre allo spirito avessero avuto anche delle armi e dei mezzi per muoversi al passo dei tempi correnti ora avremmo scritto un’altra storia…)

E’ giunto a Lisbona il piroscafo americano West Point con a bordo tutti i funzionari italiani e tedeschi già accreditati negli Stati Uniti.
(al lettore ricordo che, in data odierna, in America è già stata diramata la circolare che individua come indesiderate e intollerate le etnie italiane e tedesche già da 20gg. I funzionari, di cui in oggetto, hanno potuto allontanarsi da questa normativa principalmente per un fatto burocratico: se quest’ultimi avessero tardato solo 2 giorni nella partenza, sarebbero potuti finire (senza alcuna pubblicità alla cosa) in campo assieme ad altri ufficiali, con un futuro molto a rischio)

– sui giornali italiani del tempo questa informazione non è mai apparsa –

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Nell’Ucraina le truppe tedesche, rumene, ungheresi e slovacche, proseguono il loro inseguimento del nemico.
Sui restanti settori viene continuato l’accerchiamento e l’annientamento di piccoli e grossi gruppi di resistenza sovietica.
Il nemico ha subito pesanti perdite durante alcuni tentativi di rompere l’accerchiamento e nel corso di goffi attacchi di diversione.
Sul fronte finnico procedono le operazioni con ulteriori occupazioni territoriali.
L’arma aerea germanica ha bombardato di nuovo gli obiettivi militari di Mosca.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Una nave di 5mila tonnellate affondata da aerei, nelle acque inglesi. Attacchi aerei sulle coste della Manica e sulla Germania sud occidentale.
15 apparecchi inglesi abbattuti.

 


war report: 23lug1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: un velivolo Hudson, durante il servizio di accompagnamento ad un convoglio, ha sparato ad un aereo tedesco, a 107 miglia a ovest-sud-ovest di Achill Head, Achill Island, in Irlanda; l’equipaggio tedesco dell’aereo abbattuto è stato successivamente ripescato e interrogato.

 

Mediterraneo: l’HMS Edinburgh è arrivata a Malta.

Operation Substance. Un cacciatorpediniere britannico è stato affondato, un incrociatore e tre cacciatorpediniere sono risultati colpiti dagli attacchi degli aerei italiani sulle forze in mare.
Gli aerei dalla Sardegna hanno attaccato il convoglio a partire dalle 09:42.
Il distruttore Fearless è stato colpito a poppa da un siluro sganciato da un SM79 e completamente disabilitato. 27 le vittime. L’incrociatore RN Manchester ha subito un colpo di torpedine da un aereo nella zona del porto.
Nel pomeriggio i bombardieri SM79 hanno danneggiato il DD Firedrake con una bomba da 500 kili, esplosa sul lato di dritta, vicino alla stanza di caldaia, causando gravi danni strutturali.

 

Nord Africa: L’armistizio siriano è stato modificato per consentire alla Francia  Libera di contattare le truppe di Vichy. Il materiale di guerra catturato era proprietà francese e le truppe siriane e libanesi sarebbero state piazzate sotto il comando franco francese.

 

Nord Europa: L’esercito finlandese della Carelia raggiunge il confine 1939, a est del lago Ladoga. Le forze difensive dell’isola finlandese di Bengtskär sono state rinforzate da un cannone Madsen da 20 mm, con un equipaggio di tre uomini.

 

Fronte Occidentale: alle 09:15 la ricognizione del comando costiero britannico della RAF ha rilevato che la corazzata della Kriegsmarine Scharnhorst stava lasciando i suoi compari Gneisenau e Prinz Eugen a Brest, e scivolando verso sud, fino al piccolo porto di La Pallice. È stato fatto un tentativo per nascondere la sua assenza con la sostituzione di una grande cisterna, coperta da una rete da camuffamento. Temendo che avrebbe potuto tentare un attacco in Atlantico, sei aerei del comando di Bomber hanno abbandonato la missione contro le difese tedesche in un attacco serale; uno di questi non è riuscito a tornare. Il comando di Bomber RAF ha inviato altri 30 aerei per attaccare la Pallice durante la notte.

La RAF ha volato una missione Circus su Mazingarbe e una missione a Bois d’Esperlecques. Il comandante della RAF ha inviato pure 17 aeromobili in raid costieri.

 

 


Fronte Orientale: Unternehmen Barbarossa. Altri 115 bombardieri tedeschi sono ritornati su Mosca per bombardare la città. Molto piccoli i danni provocati. A seguito degli forti attacchi aerei, il Partito Comunista e la STAVKA cominciano ad evacuare le famiglie dei membri del governo e gli uomini militari di Mosca.
Il generale di SM, Shtemenko, il capo dell’operazione sovietica, riferisce che le bombe sono spesso cadute nei pressi dei suoi uffici di notte e che di conseguenza la sedi di personale generale dell’esercito rosso è stata stata spostata alla stazione della metropolitana Byelorosskaya, di sera, in modo che gli ufficiali sovietici potessero svolgere il loro lavoro in pace. Più tardi tutto il personale generale è stato trasferito alla stazione della metropolitana di Kirovskaya, appositamente ristrutturata per questo scopo.

Armata Nord: mentre il 4.Panzergruppe inizia ad attaccare la linea Luga, il generale sovietico Pyadyshev è stato sollevato dal comando del gruppo operativo Luga e subito dopo, come al solito, fucilato.

Armata Centrale: La Stavka forma un nuovo Fronte Centrale sotto il Colonnello Generale F.I. Kuznetsov, composto dal 21 ° armata del tenente generale M.G.  Efremov e dalla 13° armata del Tenente Generale V.F. Gerasimov.
Questo fronte è stato ordinato per proteggere il settore del fiume Gomel e del fiume Sozh. Intorno a Smolensk, le forze dell’Esercito XX Sovietico (Tenente Generale P.A. Kurochkin) contrappongono le forze al 2.Panzergruppe tedesco anche se i fianchi dell’esercito non sono per niente sicuri.
La fortezza sovietica di Brest-Litovsk si è definitivamente arresa.

Armata Sud: Le forze sovietiche contrattaccano a Monastyrishche.

Asia: Gli Stati Uniti dichiarano l’intenzione di interrompere i colloqui con il Giappone per l’occupazione dell’Indocina, dichiarando che i colloqui sarebbero inutili poiché il “governo giapponese intende comunque perseguire la sua politica di forza e di conquista”.

L’Ammiraglio Decoux realizza accordi locali per concedere le basi aeree e navali al Giappone nell’Indocina meridionale.

Il quartier generale generale dell’Impero ha pubblicato l’ordine dell’esercito n. 517 che dirige i comandanti del Corpo di spedizione cinese, l’esercito di Kwantung e il primo Hikoshidan (situato in Giappone con unità su Formosa) di aiutarsi l’un l’altro trasferendo piccole unità aeree nelle aree dove si pensi siano più necessarie, sia in Manciuria sia in Cina. Fino alla fine della guerra, questo ordine è stato usato molte volte come autorità per spostare piccole unità aeree da un luogo all’altro in base all’urgenza della situazione.

 

Germania: la RAF invia 51 aeromobili per attaccare Mannheim e 33 aerei per attaccare Francoforte, durante la notte.

 

Regno Unito: un bombardiere britannico del 44° Squadron Hampden, tornato da Waddington, nel Lincolnshire, da una missione di minamento, si è schiantato nella residenza del Lincoln Girls High School, sulla collina Lindum nella vicina città di Lincoln. L’equipaggio di quattro persone è stato ucciso e anche l’anziana signora francese che è morta cercando di scappare dall’edificio in fiamme. Quattro altri membri del personale sono stati feriti e l’esplosione delle munizioni ha colpito l’area circostante, ostacolando gravemente il lavoro delle squadre di salvataggio.

 

Nord America: A Washington DC, il senatore Wendell Willkie (il candidato repubblicano sconfitto alle elezioni presidenziali del 1940) ha invitato l’America a fornire aiuti illimitati alla Gran Bretagna.


22 luglio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl Duce ha ricevuto, presente il Ministro degli Esteri Conte Ciano, il Presidente del Consiglio dei Ministri di Bulgaria, Filoff e il Ministro degli Esteri, Popoff, intrattenendoli in lungo e cordiale colloquio.

Il Ministro degli Esteri Toyoda, in una riunione di alti funzionari del suo Dicastero, ha dichiarato nettamente e decisamente che la politica estera del Giappone rimane assolutamente invariata.

Da Londra informano che l’ex Commissario del Popolo per gli Affari Esteri, Litvinoff sarà presto inviato a Londra con lo scopo di appoggiare l’opera dell’attuale Ambasciatore sovietico e d’intensificare la collaborazione anglo-sovietica.

Da Berlino si informa, oggi, che in seguito all’atteggiamento del governo boliviano nei confronti dei locali residenti tedeschi, il Governo del Reich ha rotto i rapporti diplomatici con quello Stato.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Con le loro operazioni di sfondamento le forze armate tedesche e le forze loro alleate hanno rotto il fronte sovietico di difesa, nonostante le resistenze locali e i contrattacchi condotti dal nemico.
Su tutto il fronte progrediscono le operazioni tendenti a battere i singoli gruppi di resistenza.
L’arma aerea germanica ha attaccato per la prima volta Mosca.
(il lettore curioso potrà approfondire l’argomento nell’articolo Aerial Oriental front 1941 e di seguito in Aerial Oriental front – inverno 1941)

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Attacchi aerei contro navi ed impianti portuali inglesi. Incursioni aeree inglesi sulle coste della Manica e sulla Germania sud occidentale. 7 apparecchi inglesi abbattuti.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Attacco aereo germanico al Canale di Suez.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: