24 marzo 1943: news

war-News

Situazione militare
(comunicato ufficiale rilasciato in pubblicazioni dell’epoca)
.

FRONTE ORIENTALE.
Attacchi sovietici a sud del Ladoga.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia continua la battaglia nei settori centrale e meridionale.
2 navi nemiche affondate nelle acque di Algeri e di Orano.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
In Occidente incursioni aeree nemiche sul territorio del Reich e sulla costa francese.
Attacchi aerei tedeschi sull’Inghilterra meridionale.
Davanti alle coste della Norvegia un sottomarino nemico affondato.

FRONTE del PACIFICO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna

Annunci

bollettino 1033: 24 marzo 1943

 

In Tunisia continuano aspri combattimenti nei settori centrale e me­ridionale.

Nel corso di un contrattacco sferrato dalle forze dell’Asse sono stati distrutti 40 carri armati nemici e presi 170 prigionieri.

Nostri cacciatori abbattevano 2 Spitfire, altri 8 apparecchi avversari venivano abbattuti dalla caccia germanica.

I porti di Bona e di Philippeville sono stati bombardati da nostri aerei; un caccia nemico distrutto.

Su Messina una formazione di 30 bombardieri americani ha 1anciato numerose bombe e spezzoni; accertati finora 10 morti e 32 feriti tra la popolazione. Gravi danni ad edifici pubblici ed a fab­bricati privati. Azioni di mitragliamento compiute su treni e località della Sicilia causavano 2 morti e 3 feriti tra i civili.

Un velivolo nemico é precipitato al suolo nella località di Manca, presso Gela (Caltanissetta).

Dalla Birmania si ha che le diverse colonne di Chindits si incontrano tra Baw e Pago, ma a Wingate viene ordinato, da Wavell, di terminare l’operazione e tornare in India.
I Chindits si separano in piccoli gruppi, la maggior parte riuscirà a unirsi alla loro base all’inizio di aprile. Una colonna va in Cina.
Un terzo dei soldati è stato vittima dell’operazione.


23 marzo 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

In Italia celebrazione del XXIV annuale della Fondazione dei Fasci.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
L’attacco tedesco ad occidente di Kursk fa progressi. Nuovi attacchi sovietici a sud del Ladoga.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia proseguono aspri i combattimenti nei settori meridionale e centrale.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
Incursione aerea inglese sulla Germania nord-occidentale, specialmente su Wilhemshaven.
Attacco aereo tedesco su Hartlepool, sulla costa orientale inglese.

FRONTE del PACIFICO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna


bollettino 1032: 23 marzo 1943

 

 

Nella giornata di ieri si sono svolti duri combattimenti nello scac­chiere tunisino, in particolare sul fronte centrale e meridionale. Concentramenti di mezzi corazzati avversari sono stati individuati e battuti dall’aviazione dell’Asse.

Dodici velivoli nemici sono stami distrutti dai cacciatori tedeschi, al­tri tre sono precipitati in fiamme, colpiti dalle batterie della difesa. Tre dei nostri velivoli non sono tornati alla base.

Nella notte sul 22 apparecchi nemici hanno gettato bombe su Na­poli e dintorni senza causare vittime.

Ieri nel pomeriggio una ventina di quadrimotori americani hanno effettuato una incursione su Palermo. Molti fabbricati urbani sono stati demoliti o danneggiati. Le vittime finora accertate, tra la po­polazione civile, salgono a 38 morti e 184 feriti. Il contegno della popolazione esemplare.

Ad opera delle artiglierie contraeree e della caccia italo – germanica 5 quadrimotori nemici precipitavano in mare.

In Tunisia, avanzata verso ovest attraverso le Montagne Matmata del 10 ° Corpo Britannico. Le truppe dell’Asse riescono a contenere l’avanzata americana vicino a El Guettar. La decima Panzerdivision subisce pesanti perdite per un leggero successo. Montgomery decide di portare l’attacco principale al Passo Tebaga e manda la 1a Divisione Corazzata del Generale Horrocks per rinforzare le truppe neozelandesi.
Ma l’operazione è in ritardo a causa di problemi di traffico.


22 marzo 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

A Tokio si è riunito il Comitato del Tripartito.
Proveniente da Istanbul è giunto a Roma il Principe Mansur Daud della famiglia reale egiziana.
A Londra Churchill ha parlato alla radio dei problemi del dopoguerra.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
Prosegue ancora l’attacco tedesco a sud-ovest e a nord-ovest di Kursk. Attacchi sovietici a sud-ovest di Wiasma, a sud del Ladoga e a sud-est di Leningrado.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia le forze anglo-americane hanno attaccato nei settori meridionale e centrale.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna

FRONTE del PACIFICO.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna


bollettino 1031: 22 marzo 1943

 

 

 

In Tunisia, dopo intensa preparazione di artiglieria, il nemico ha iniziato ieri una violenta offensiva contro i settori centrale e meri­dionale del fronte. Aspri combattimenti sono in corso. L’aviazione dell’Asse partecipa alla lotta battendo le retrovie avversarie e colonne in movimento.

La caccia germanica ha abbattuto 5 Spitfire.

Nostri velivoli hanno bombardato le attrezzature portuali di Bona e di Bougie provocando sensibili danni.

Questa notte una formazione di aerosiluranti del 105° gruppo, coman­data dal capitano Urbano Mancini da Cesena, ha attaccato navi alla fonda nel porto di Algeri: un piroscafo da 10.000 tonnellate é stato affondato, uno di medio tonnellaggio incendiato, altri due risultano colpiti.

La 164a divisione leggera tedesca, unitasi alla 21a Panzerdivision, lascia la linea Mareth per bloccare le truppe neozelandesi al passo Tebaga. La 50ª Divisione britannica viene cacciata dalla testa di ponte a seguito di un contrattacco della 15ª Panzerdivision.
Il generale Montgomery decide di spezzare le linee nemiche dal sud.

In Russia i sovietici riprendono Durovo, 90 km a nord-est di Smolensk.


21 marzo 1943: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

A Berlino, in occasione della Giornata degli Eroi, il Fuhrer ha pronunciato un importante discorso. Il discorso per l’occasione è stato diramato anche oltre confine via-radio.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE.
Nel setore Bjelgorod-Charchow le truppe tedesche stabiliscono una stretta comunicazione col setore di Orel.
I sovietici attaccano a sud-ovest di Wiasma e a sud del Ladoga.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO.
In Tunisia attacco nemico nel settore centrale.
Gaffa sgombrata.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE.
nessuna notizia di rilievo pervenuta in data odierna

FRONTE del PACIFICO.
In estremo Oriente le posizioni giapponesi nelle Aleutine, nel Pacifico, in Birmania ed in Cina sono consolidate ed estese.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: