la battaglia di Inghilterra – dal punto di vista tedesco

dalpuntodivistatedescoOvvio. secondo me. Facciamo 2 discorsi da bar.

Il 13 e 14 agosto comincia l’operazione “Adler”e circa 1500 aerei tedeschi attaccano gli aeroporti militari inglesi con somma sorpresa per gli isolani del Re.
Si pensi che l’arrivo un cataclisma di quella natura sui cieli d’Inghilterra non si era MAI vista prima nella storia. Nessuno pensò che si sarebbe potuto vincere la guerra quel giorno; il cielo si oscurò.
Gli addetti ai radar non potevano credere ai loro occhi: gli schermi (piccolissimi) erano pieni di segnali che sembravano impazziti.

german-blitz

Com’è andata? Danni ingentissimi agli impianti aeroportuali, ai radar, certo; ma valga il concetto secolare che “chi più ha, più ha da perdere...”: nella prima operazione la Luftwaffe perde 47 aerei contro 13 della RAF. D’accordo, si dirà, erano per lo più bombardieri lenti e facilmente attaccabili, allora aggiungerò che di quei 47 aerei 38 erano caccia di protezione.
Il 15, dopo aver decantato l’immancabile successo del giorno precedente, l’aviazione germanica effettua oltre 800 bombardamenti perdendo, complessivamente però, più di 100 apparecchi contro i 34 inglesi.
Un’altra batosta che doveva far pensare.
Il 17 vengono distrutti altri 71 aerei tedeschi contro 27 inglesi.

Da ieri (23 agosto) al 6 settembre ed ogni giorno, circa 1000 aerei della Luftwaffe si sono impegnati contro l’isola britannica.
Qualcosa, in proporzione, qui migliora: la RAF perde 466 aerei contro 385 tedeschi.

In meno di venticinque giorni il bilancio di perdite germaniche smentisce decisamente le ottimistiche previsioni di Goering.
Un Goering che, osservando la carica della Luftwaffe in partenza, aveva detto: «se perdiamo adesso, meritiamo di essere presi a calci nel sedere!»blitz
La Luftwaffe ha perso oltre 900 aerei e la RAF NON è scomparsa dal cielo d’Inghilterra. Anzi. La notte del 25 agosto 81 bombardieri inglesi attaccheranno Berlino e lo ripeteranno il 28, riscuotendo un effetto sul morale della popolazione tedesca enorme. Dopo un anno di vittorie ininterrotte, conseguite lontano dal territorio nazionale, per la prima volta, i tedeschi sentono la minaccia della guerra direttamente sulle loro teste e nel cuore della Germania.

Ma il punto è un altro. Chi ne subisce maggiormente gli effetti è proprio Goering stesso; da quel momento, colui che a suo tempo aveva promesso solennemente che – nessuna bomba inglese cadrà su Berlino – era ora chiamato “il ciccione che dice bugie”.
Per vendicarsi delle incursioni su Berlino e per ripristinare la sua immagine decide un massiccio bombardamento notturno su Londra.
Dalle ore 17 del 7 settembre alle 4 del giorno dopo, 625 bombardieri e 648 caccia bombardano ad ondate successive le zone industriali della città. Gli attacchi continueranno fino al 3 novembre per 56 notti consecutive portando danni gravissimi agli abitati ed alla popolazione. Oltre 15mila e 21mila i feriti.

Questo dirottamento degli obiettivi, dai campi di aviazione alle città, sarà decisivo per la salvezza dell’Inghilterra.

Se i tedeschi avessero proseguito gli attacchi ai campi di aviazione britannici in brevissimo tempo avrebbero sicuramente distrutto la forza aerea inglese piegandola inevitabilmente.

blitz002

Vediamo 2 curiosità tecniche. A livello di bombe, la Luftwaffe vantava:
gli Ju88 con 2000 Kg;
i He17 con 1000 Kg;
i Do17 con 1000 Kg;
gli Ju87 con 500 Kg;
gli Me109 – – – – –

— come rapporto iniziale delle forze aeree (dati del 1946):

aviazione       tedesca           inglese

bombardieri      960                500

cacciabomb.      760                700

caccia                   230                  —
.

rapporto perdite (dati del 1946):

aviazione                              tedesca                 inglese

fino a ottobre 1940             1733                      915

fino a marzo 1941                2841                        —

fine batt. d’Inghilterra       4383                        —

Se si nota il dato di fine ottobre 1840 si potrà vedere una sproporzione insostenibile, sia dal punto di vista industriale, sia da quello umano; quella relativa ai piloti.
Di questi ultimi ho ripetutamente parlato in numerosi articoli precedenti in questo blog.
Dopo la distruzione di Coventry, la propaganda nazista inventa la parola nuova: “coventrizzare” per rappresentare la devastazione dei bombardamenti sulle città nemiche.
Ma il morale della popolazione inglese non cede. E neppure la produzione bellica subisce rallentamenti degni di nota; la Gran Bretagna produce un maggior numero di aerei nuovi della Germania e ne perde molti meno negli scontri quotidiani con la Luftwaffe.
E questo fa una grande differenza. Fattori determinanti sono la maggiore manovrabilità dello Spitfire e nella maggiore velocità. Questi plus tecnici daranno un vantaggio effettivo, mai colmato  fino all’arrivo dei primi ME262 nel tardo 1944.

 

Qui ho raccolto e cipollato un po’ di foto che sembravano perdute.
Please, take a look, if u wish.

Londra-F1     Londra-F2     Londra-F3     Londra-F4
Londra-F5     Londra-F6     Londra-F7     Londra-F8

Mi sono sempre domandato: se gli aerei inglesi erano meglio perchè non copiarli? perchè non smontare il loro motore prodigioso? Perchè non cercare di colmare il gap tecnico che li separava? Strano, per un popolo che vantava una fantomatica superiorità tecnica in ogni settore. Per quale motivo non si è cercato di studiare l’implementazione sugli aerei del radar, così decisivo?

La contraerea britannica è sempre riuscita ad intercettare gli aerei nemici fin dal loro decollo nelle basi continentali e li seguiva nella loro rotta, segnalando da terra, via radio, ai caccia il momento più idoneo per attaccarli. Gli Spitfire e gli Hurricane piombavano all’improvviso sui bombardieri infliggendo perdite così irreparabili che l’arma tedesca non riuscirà più a riprendersi completamente sino al termine della guerra.

Ad agosto la Luftwaffe possedeva complessivamente 2664 velivoli. Da luglio ad ottobre gli inglesi abbattono 1733 aerei perdendone solo 915.

Errare è umano, ma perseverare nell’errore est diabolicum!

Persino i filonazisti di Londra avrebbero gridato:

Impossible-TO-FLY-ON


27 agosto 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Londra si ha che il Primo Ministro Churchill ha avuto un lungo colloquio con il Re.

Da Berna si informa che il Consiglio Federale ha fatto un’energica protesta presso il Ministro d’Inghilterra a Berna esprimendogli l’indignazione del Paese per le ripetute violazioni del territorio nazionale fatte ad opera di tutte le promesse del contrario.

Da Berna si comunica che il Governo inglese progetta un colpo di mano militare contro le isole Azzorre e le Canarie.

L’Agenzia ufficiosa britannica dirama dal Cairo la notizia che il primo Ministro egiziano, Hassan Sabry Pascià, ha presentato le sue dimissioni a Re Faruk, il quale lo ha incaricato di formare il nuovo Governo.

Da Bucarest si ha che alla fine dei negoziati economici italo-rumeni è stato diramato il seguente comunicato ufficiale:

— La commissione mista italo-rumena, riunitasi a Bucarest dal 12 al 27 agosto, ha proceduto all’esame degli scambi commerciali tra i due Paesi in rapporto all’attuale situazione. Le trattative, svoltesi in un ambiente di cordialità e di reciproca comprensione, hanno condotto a risultati soddisfacenti per l’economia dei due Paesi. Oggi l’Incaricato d’Affari d’Italia a Bucarest e il dott. Dall’Oglio, presidente della delegazione italiana, da una parte, e  l’Eccellenza Gigurtu Presidente del Consiglio e Ministro dell’Economia nazionale ad interim e il signor Marian, presidente della delegazione rumena, dall’altra, hanno proceduto alla firma dei vari protocolli —.


Attività militare.
Comunicati tedeschi. Attacchi aerei sull’isola di Scilly, Portsmouth, Plymouth, Birmingham, Hull, Newcastle. Incursioni aeree britanniche su varie località del Reich. 70 apparecchi inglesi e 21 tedeschi sono abbattuti.


war report: 27ago1940

Il presidente americano Roosevelt ha firmato la risoluzione comune che lo autorizza a chiamare i componenti esercito di riserva e della Guardia Nazionale in servizio federale per un anno.
Nel frattempo, al Congresso degli Stati Uniti, è stata emanata la legislazione che ha permesso alla US Navy e gli aviatori della Reserve del
Marine Corps degli Stati Uniti di essere richiamati in servizio attivo.

warReport1940Sempre oggi, Roosevelt si è incontrato con il Segretario della Marina Knox, Ministro della Guerra Stimson e il Segretario di Stato Hull per quanto riguarda un compromesso che potrebbe indurre gli avversari allo scambio torpediniere-per-basi a fare marcia indietro. Successivamente, Roosevelt ha incontrato il Capo delle Operazioni Navali Ammiraglio Stark della US Navy, il Segretario della Marina Knox, il Segretario di Stato Hull, e l’ambasciatore britannico Lord Lothian a continuare le
discussioni per lo scambio “distruttori-per-basi” ; Stark ha certificato che le cacciatorpediniere in questione erano disponibili per l’uso britannico, senza preoccupazioni di indebolire la difesa degli Stati Uniti.
La questione sembra però ancora molto incerta.

Infine, Roosevelt ha ricevuto una proposta dal procuratore generale Robert H. Jackson, che asseriva che lo scambio distruttori-per-basi era tutto sommato legale.
Nel frattempo, in mare, i sommergibili tedeschi hanno continuato ad attaccare i trasporti alleati nell’Oceano Atlantico.
Il sommergibile tedesco U-46 ha attaccato i mercantili armati britannici  incrociatore Dunvegan Castle con tre siluri, a 75 miglia nord-ovest dell’Irlanda; 27 sono stati uccisi e 250 sono stati salvati dai cacciatorpediniere HMS Harvester e dalla corvetta HMS Primrose; il Dunvegan Castle sprofonderàl’indomani.
Il
sommergibile tedesco U-28 ha affondato la nave norvegese Eva 200 miglia a nord ovest di Irlanda alle 16:03, uccidendo 1 marinaio. Infine, il sottomarino tedesco U-37 ha affondato le navi greche Theodoros T., a 300 miglia occidentale dell’Irlanda, alle 22:31.
L’incrociatore armato tedesco Pinguin ha fermato la petroliera britannica British Commander, al largo del Madagascar all’ 04:18. Poco dopo, ha fermato di nave norvegese Morviken. Pinguin ha  imprigionato entrambi gli equipaggi e affondato entrambe le navi con armi da fuoco.
In Inghilterra il maltempo ha limitato i tedeschi a volare solo missioni di ricognizione in Gran Bretagna e durante il giorno. Durante la notte, bombardieri tedeschi hanno invece attaccato centri industriali e gli aeroporti della RAF.

26 agosto 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Belgrado si ha che, nella ricorrenza del primo anniversario dell’accordo serbo-croato, il Consiglio dei Ministri si è riunito a Zagabria. Il Consiglio ha sottolineato prima di tutto l’importanza storica dell’accordo ed ha ascoltato poi una dichiarazione del Presidente Zvetkovic, che ha fatto voti per l’approfondimento della collaborazione. La seconda parte del Consiglio è stata dedicata, in principal modo, alle questioni di politica estera.
Il punto di vista jugoslavo — dice il comunicato ufficiale — è noto a tutti: la Jugoslavia segue una politica di salvaguardia del popolo e di collaborazione sincera ed amichevole con gli Stati vicini, in primo luogo con l’Italia e la Germania.

(solo un ‘osservazione. Si potrà notare in molti stati europei una certa ansia di collaborazione con la Germania di Hitler, nonostante le aggressioni politico -militari del ’38, del ’39 e nonsostante la guerra in corso. Voglio dire che in Paesi come la Hugoslavia, la Romania, l’Ungheria e la Francia (in parte) non esiste nei politici quell’astio mostrato dall’Inghilterra.
Non esiste cioè quell’intolleranza ideologica che ha generato il conflitto mondiale così come lo conosciamo.

Quindi le ragioni profonde della guerra in corso vanno cercate probabilmente in motivi. per lo meno. non dichiarati pubblicamente)
Da Berlino si ha che la delegazione economica tedesca, guidata dal Ministro plenipotenziario Schnurre, è partita per Mosca. Scopo dei negoziati è di studiare e risolvere talune questioni cencernenti gli scambi commerciali fra i due Paesi.

war-NewsDa Washington si informa che la Commissione per la difesa nazionale ha comunicato alla casa Bianca di aver aggiudicato contratti per la fornitura di 6.747 aeroplani. Per 2.200 di essi la consegna è prevista entro l’anno e per 2500 entro il primo semestre del 1941. La produzione aeronautica — è dichiarato — si aggira oggi sui 10mila apparecchi all’anno e si prevede di portarla, senza esagerare, a 36mila prima del dicembre 1941.
(si noti ancora la grandezza industriale americana. Questi dati furono pubblicati in questi giorni sui maggiori quotidiani europei, proprio per dimostrarne la potenza. Si pensi che Hitler, per risollevare l’aeronautica che era a zero ha impiegato 4 anni per giungere a quantità che gli consentissero di supportare gli attacchi che intendeva portare. E parlo di 2mila aerei in totale. L’Inghilterra ne aveva circa 700, all’inizio del conflitto, l’Italia 420, solo per fare qualche esempio.
E la stessa Inghilterra si vantava di aver il dominio incontrastato dei mari con la sua Royal Navy. Se l’America avesse avuto lo stesso interesse sull’Atlantico e sul Pacifico, con la sua potenza costruttiva probabilmente avrebbe riempito gli oceani di navi, estromettendo chiunque altro per ragioni spazio!)
Da Calcutta si ha che il segretario generale del movimento panindiano è stato arrestato sotto l’accusa di attentato contro la sicurezza del Regno e che il porto dell’uniforme dei cosiddetti Volontari del Congresso gli è stato proibito. Ciò che ha aumentato il malcontento e si ritiene che il Vicerè dovrà ricorrere al altri energici provvedimenti.

 

Attività militare.
Comunicati italiani. Sul finire della scorsa settimana alcuni aerei nemici, provenienti dalla frontiera svizzera hanno eseguito incursioni sul Piemonte e sulla Lombardia. In seguito all’efficace intervento della contraerea questi si sono limitati a lanciare qualche spezzone incendiario presso Nichelino, in provincia di Torino, incendiando un cascinale.
Formazioni aeree italiane hanno bombardato la baser navale di Alesssandria d’Egitto ed hanno lungamente sorvolato, nonostante il tempo avverso, sul Canale di Suez tra Porto Said ed Ismailia, gettando bombe sull’imbocco nord del Canale che unisce l’Egitto alla Palestina.
Ai confini del Sudan con l’Eritrea un reparto inglese con alcune auto blindate ha tentato un’incursione nel nostro territorio.
Affrontata, presso i pozzi di di Adardè da una nostra banda rinforzata con ascri di polizia, è stato fermata e con un aspro combattimento è stato respinto con successo. Il nemico è stato lasciato caricare sugli automezzi illesi numerosi feriti, lasciando sul campo oltre trenta morti (australiani), mitragliatrici Bren ed altre varie armi.
Da Bologna si ha che uno stabilimento ausiliario è stato interessato da un’esplosione con conseguente incendio di alcuni padiglioni. Si lamentano dieci morti e numerosi feriti più leggeri.
La base aerea di Mikabba (Malta) è stata sottoposta a precisa azione di bombardamento. La formazione è stata attaccata da 3 caccia nemici che sono stati colpiti e costretti a fuggire.
Nell’Africa orientale sono stati bombardati dai velivoli italiani concentramenti di truppe ed autocolonne ad Arbò, El Bhai e presso Garissa. Distrutto il campo di aviazione di Buna ed alcuni aerei.
Il nemico ha colpito a tre riprese Mogadiscio causando due morti e sei feriti. Danni materiali insignificanti.
Nella zona di Dar El Hambra, oltre il confine cirenaico, mezzi meccanici nemici sono stati colpiti da nostre formazioni aeree.Nel mar Rosso un incrociatore inglese è stato bombardato e si è inclinato su un fianco, in fiamme.

Comunicati tedeschi. Risultano affondate 76mila tonn. di naviglio mercantile nemico. Attacchi aerei a Warmwell (Portland), Birmingham, Kingtown, Coventry. Combattimenti aerei ovunque.
Incursioni aeree britanniche su Berlino ed altre località della Germania. 72 apparecchi inglesi abbattuti; 14 aerei tedeschi distrutti.


war report: 26ago1940

Il sottomarino italiano Dandolo affonda il piroscafo britannico Ilvington Court, nell’oceano Atlantico, uccidendo 8 uomini.
Aerosiluranti tedeschi hanno attaccato due navi inglesi a 10 miglia a est di Kinnaird Head, in Scozia; la nave Remuera sarebbe poi affondata e la Cape York sarebbe rimasta a galla fino al giorno successivo. Entrambi gli equipaggi però sono sopravvissuti.
warReport1940In Canada, il Consiglio americano-canadese della Difesa è stato convocato a Ottawa, in Canada. I partecipanti americani sono: Fiorello H. LaGuardia (Presidente, Conferenza dei Sindaci), il tenente generale Stanley D. Embick (comandante dell’esercito degli Stati Uniti della quarta Corps Area), il capitano Harry Hill, e il comandante Forrest P. Sherman (US Navy guerra Divisione Piani), il tenente colonnello Joseph T. McNarney, e John D. Hickerson (Assistente Capo della Divisione degli affari europei del Dipartimento di Stato USA.
Il territorio del Ciad, nella zona equatoriale francese, ha dichiarato guerra alla Germania e all’Italia.
La RAF oggi ha bombardato Leipzig, Leuna, Hannover, Nordhausen, in Germania.
Adolf Hitler ha ordinato il trasferimento di 10 divisioni di fanteria e di 2 divisioni corazzate dalla Francia alla Polonia. Per evitare sospetti nei sovietici, ha fattodi tutto per fare apparire questo trasferimento come se queste truppe fresche venissero solo per alleviare il lavoro degli uomini più anziani.
L’incrociatore idrovolante tedesco Pinguin ha attaccato la petroliera norvegese Filefjell, al largo del Madagascar alle 17:48. Pinguin ha catturato la nave che trasportava 10.000 tonnellate di benzina e 500 tonnellate di petrolio.
L’Irlanda ha presentato una formale protesta a Berlino per le bombe sganciate su Campile, nella Contea di Wexford, in Irlanda  che hanno ucciso tre donne.
La RAF ha bombardato Milano e Torino.

Con il tempo favorevole, i tedeschi hanno lanciato tre raid principali. Alle 12:00, 150 aerei hanno volato sullo stretto di Dover, da Calais, in Francia; i caccia Spitfire dello squadrone RAF Kenley e i caccia Defiant sono stati attaccati e devastati dai caccia Bf 109 di scorta;
i bombardieri tedeschi si sono divisi dopo aver raggiunto la Gran Bretagna e hanno bombardato i campi RAF di Biggin Hill, di Kenley, e varie città del Kent. Alle 15:00, 170 aerei tedeschi hanno volato sull’estuario del Tamigi, ma la maggior parte sono stati allontanati dai caccia inglesi.
6 bombardieri Do 17 hanno fatto attraverso breccia nella difesa e sono riusciti a bombardare la RAF di Debden, causando gravi danni. Alle 16:00, 55 bombardieri tedeschi KG55, scortati da circa 100 caccia, hanno attaccato Portsmouth, ma il gruppo è stato respinto dagli squadroni della RAF. In totale, i britannici hanno perso 28 caccia e la Luftwaffe ha perso 22 bombardieri e 24 caccia.
Mentre le perdite della macchina si sono rivelate pesanti per entrambe le parti, la RAF ha perduto solo 6 piloti, mentre la maggior parte degli equipaggi tedeschi abbattuti sono stati uccisi o catturati.


25 agosto 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Bucarest si apprende che i negoziati rumeno-bulgari di Crajova hanno raggiunto un accordo sulla data di sgombero della Dobrugia meridionale. La data è il 10 ottobre.
Un comunicato ufficiale annuncia:

  1. Gli abitanti dei dipartimenti di Caliacra e di Durostor possono sgomberare, fin da ora, i loro averi ad eccezione di quelli necessari per i lavori in corso. Il provvedimento è stato preso per facilitare lo sgombero futuro che potrà essere ostacolato dalla pioggia e da trasporti più difficili.
  2. lo scambio della popolazione implica anche alcune concessioni territoriali; ciò non significa però che la popolazione rumena debba abbandonare precipitosamente i raccolti e le case.
    I prodotti del suolo debbono essere raccolti, a loro tempo, dai proprietari.
  3. i negoziati rumeno-bulgari si sviluppano in uno spirito di reciproca comprensione e nessuno impedirà ai rumeni di prendere i loro averi più tardi. L’esercito e le autorità sono al loro posto e non vi è alcun motivo di inquietudine.

Da Budapest si ha che la delegazione ungherese è tornata da Turnu-Severin e il capo di essa, il ministro plenipotenziario Hory, ha avuto colloqui con il Presidente del Consiglio e con il Ministro degli Affari Esteri ai quali ha illustrato l’andamento dei colloqui a Turnu-Severin conclusisi, come si apprende, con la promessa rumena di presentare una proposta per una nuova linea di frontiera. Il Governo ungherese — si assicura — è pertanto pronto a riprendere i negoziati sulla base di una tale proposta.

Da Mosca si comunica:

“la stampa estera ha pubblicato informazioni secondo le quali il governo sovietico avrebbe preteso, in questi giorni, dalla Turchia, il consenso al passaggio della flotta sovietica nei Dardanelli in caso di guerra nella regione della penisola balcanica. L’Agenzia Tass è autorizzata a dichiarare che queste informazioni sono una pura invenzione”.

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Bombardamenti aerei su Norhweald, Homchurch, Manston, Canterbury, Ramsgate, Portsmouthm Dover, Bristol, Thameshaven, Derby, Birmingham, Kingston, Rochester.
Incursioni aeree nella Germania settentrionale, occidentale e sud-occidentale.
64 apparecchi apparecchi inglesi abbattuti, dei quali 57 in combattimento; 20 apparecchi tedeschi perduti.
Un cacciatorpediniere e un piroscafo mercantile britannici affondati.


war report: 25ago1940

La corazzata Bismarck ha sparato coi cannoni da 52 centimetri e 400 colpi dalla contraera contro alcuni aerei inglesi, senza ottenere risultati.

warReport1940Il convoglio alleato HX-65, in viaggio da Halifax in Nova Scotia, verso Liverpool, è stato rintracciato e attaccato da sottomarini tedeschi per tutto il giorno; alle 02:45, il sottomarino tedesco U-48 ha affondato la nave Empire Merlin (35 sono stati uccisi e 1  salvato dalla corvetta HMS Godetia) e la nave-cisterna Athelcrest (30 sono stati uccisi e 6 sono stati salvati dalla HMS Godetia) a 90 miglia a nord delle Ebridi Esterne, in Scozia.
Alle 07:48 , il sottomarino tedesco U-57 ha affondato la nave cisterna Pecten (49 sono stati uccisi e 8 sono stati salvati) a 75 miglia a nord dell’Irlanda; tra le 23:50 e le 23:56, il sottomarino tedesco U-124 ha sparato quattro siluri contro il convoglio a 23 miglia a nord delle Ebridi Esterne, affondando le navi inglesi Arpalice (42 sono stati uccisi) e la Fircrest (intero equipaggio di 39 è stato perso) e ha danneggiato la nave Stakesby.
Ancora, all’01:46, il sottomarino tedesco U-37 ha affondato la nave britannica Blairmore, a 500 miglia ad occidente dell’Irlanda; 5 sono rimasti uccisi e 36 sono stati salvati dalla nave svedese Eknaren.
Più vicino alla costa irlandese, il sottomarino tedesco U-100 ha affondato la nave britannica Jamaica Pioneer, uccidendo 2 marinai. Circa alle 23:45, l’U-37 ha colpito e affondato la nave britannica Yewcrest.

81 bombardieri britannici Hampden hanno attaccato nuovamente Berlino, dopo il primo attacco rappresaglia per il raid su Londra, di ieri. Le Nuvolehanno portato a bombe cadute in gran parte in prati e giardini suburbani, uccidendo solo 6 persone. Tuttavia, il capo della Luftwaffe Hermann Göring era scioccato e imbarazzato che i bombardieri britannici fossero stati in grado di arrivare così numerosi attraverso la Germania.

Alle 17:00, bombardieri tedeschi hanno attaccato il campo RAF di Warmwell e il porto di Dover in Gran Bretagna; durante la difesa, il conte cecoslovacco pilota Manfred Czernin, pilota di un caccia Hurricane, ha abbattuto tre caccia Bf 110 in un minuto.
Durante la notte, bombardieri tedeschi hanno attaccato South Wales, Bristol, Birmingham e in altre città nella zona di Midlands.
In totale, i tedeschi hanno perso 38 caccia e 14 bombardieri, mentre il britannico ha perso 16 combattenti e 2 bombardieri.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 63 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: