Archivi del mese: marzo 2016

curiosità: la triangolazione acustica. in guerra.

Ne avevo accennato nel 2010 e poi ho trovato questa foto:

rilevazione-acusticaquesto è un apparecchio di ascolto della difesa contraerea germanica:
la registrazione sonora è percepita contemporaneamente da due ascoltatori che possono muovere nei due sensi il dispositivo a mezzo dei loro piccoli volanti per ottenere la vibrazione massima. E’ il momento in cui l’apparecchio è puntato; direzione ed altezza vegono letti in un apposito quadrante. Nel 1940.

Tra i nuovi sistemi adottati dal conflitto esiste questo rilevatore sonoro-sismico. Non so se il termine sia del tutto corretto, ma questo apparecchio germanico, senza ovviamente vedere la vampa dello sparo dell’artiglieria nemica e basandosi sui risultati dell’ascolto, con un semplice procedimento geometrico, permette di rilevare con grande esattezza la posizione delle batterie nemiche che sparano.
I tedeschi hanno saputo approntare ottimi registratori automatici che facilitano i calcoli e permettono di non superare errori oltre i 50 metri.
In tal modo, pochi minuti dopo che una nuova batteria nemica apre il fuoco, gli artiglieri della difesa sono in grado di passare alla controffensiva con ottimi risultati.
Per individuare i lavori da mina sotterranei eseguiti dal nemico si usano i sismomicrofoni. Questi apparecchi sono contenuti in una cassetta portatile e vengono inseriti in un circuito con una pila ed una cuffia telefonica. Per l’ascolto, l’apparecchio viene collocato sulla terra nuda. Un certo numero di sismomicrofoni, disposti intorno ad una stazione centrale sorvegliata da un solo operatore, rivelano i rumori sotterranei e danno anche la possibilità di individuare la direzione d’origine.
Più semplice ancora è il geofono che consiste in un piccolo astuccio di legno contenente una lastra di piombo tra due dischi di gomma.
La lastra si pone in vibrazione se attraversata da onde sonore: due tubicini di gomma, muniti alle estremità di cornetti acustici, permettono l’ascolto dei rumori sotterranei. Una bussola collegata all’apparecchio permette anche di individuare la direzione di provenienza.

In atmosfera.

Fino ad ora il problema era quello di vedere se i rumori emessi da un aeroplano in volo consentissero di trarre qualche indicazione relativa alla sua posizione e alla sua direzione di rotta, allo scopo di avvistare per tempo la minaccia delle incursioni aeree.
L’orecchio umano è insufficiente a rivelare tempestivamente l’approssimarsi dei velivoli, in quanto se si è già in grado di percepirlo significa che i nemici sono ormai sull’obiettivo; occorrono orecchie artificiali, apparati elettro-acustici amplificatori capaci di raccogliere i rumori più lontani.
Ovviamente, la rete di avvistamento-ascolto deve essere spinta il più lontano possibile, in modo che ammettendo una velocità di 450 Km l’ora, pari a Km 7,5 al minuto, vi sia tempo sufficiente per dare l’allarme e provvedere alla difesa.

no-radar
Il principio costruttivo degli apparecchi di ascolto è semplice.
Ciascuno di noi può constatare come non sia sempre facile, allorchè si sente un rombo nei cieli, accertarne con sicurezza direzione e provenienza. La sensibilità di percezione è massima in un piano perpendicolare alla nostra testa e passante per le due orecchie.
La maggiore difficoltà di vedere subito un apparecchio, di cui sentiamo il suono, si riscontra infatti quando l’apparecchio stesso vola molto in alto. Ma se ci distendiamo parallelamente a terra a quella della rotta, la ricerca della sorgente sonora diviene più facile.
Nel 1940 esistono molti tipi di ricevitori, sia ad imbuto, sia ad orecchie giganti (di solito 4) composte ciascuna da una quarantina di alveoli collegati con condutture alle orecchie degli ascoltatori (di solito 2: uno per la ricerca in elevazione, l’altro per la direzione).
Il movimento di questi apparecchi è collegato a uno o due quadranti ove si leggono le graduazioni relative alle misure zenitali ed azimutali.
La lettura continua ad intervalli di 5 sec permette di tracciare un diagramma relativo alla rotta e alle variazioni di altezza del velivolo in esame. Ulteriori calcoli stabiliranno poi il punto futuro ove si troverà l’aereo dopo un certo numero di secondi, in modo da poter regolare il tiro della batterie di difesa aerea.
In tal modo così, qusti apparecchi forniscono, di notte, quei dati relativi alla posizione che, solo di giorno, è possibile ottenere mediante gli apparati ottici.
In questo anno, la perfezione dei mezzi a disposizione, la probabilità di colpire è notevolmente aumentata rispetto al passato.
operatore-acustico.

Fino ad ora è stato calcolato che per colpire un aereo fossero necessari 5000-7000 colpi di cannone per abbattere un solo aereo.
In un film, un americano asseriva che ne occorressero quasi 10 mila e perciò, sulla contraerea di una nave, il mucchio dei bossoli sparati diventava un problema dopo un’ora di combattimento perchè formavano una mucchia quasi insuperabile.
Con una frequenza di tiro di 25 colpi per pezzo al minuto, lanciati sino a 9000-10.000 metri di altezza, si organizza una difesa efficiente che costringe gli aerei nemici a bombardare in picchiata al di sopra dei 2000 metri e in volo orizzontale solo al di sopra dei 10.000 metri, costituendo così un serio ostacolo alla precisione delle incursioni aeree.

Annunci

war report: 31mar1940

warReport1940Un caccia Spitfire della RAF, di pattuglia nell’est del Suffolk, ha avuto un ingaggio di scontro con un Dornier Do 17 della Luftwaffe e lo ha costretto ad allontanarsi. Atri apparecchi sono stati avvistati sulle Shetland e le Orcadi.
La Francia segnala ulteriori successi in aria. Nel fine settimana, un aereo inglese ha attaccato nove Messerschmitt Bf 109, abbattendone uno. In un altro scontro, due aerei Hurricane hanno attaccato un Dornier Do 17 all’altezza di 19mila piedi e li hanno spinti lontano.
(piuttosto difficile immaginare che un solo aereo vada ad attaccare altri nove nemici; è un po’ come se una sola persona volesse fare a botte con altre nove, contemporaneamente!  Senza nemmeno il GOD mode?)
Un peschereccio belga ha sparato contro un aereo tedesco, senza risultato.
E’ stato riferito da Tallinn che l’evacuazione immediata della città di Baltiski, affittata dall’Estonia alla Russia, era stata richiesta da quasi un mese e che il tempo per organizzare lo sgombero era stato sprecato.
Italia. Mussolini informa il Re, Vittorio Emanuele, che l’Italia sarebbe presto entrata in guerra.
In Germania, una nave della battaglia di Hessen, utilizzata come rompi-ghiaccio, assieme ai mercantili armati Atlantis, Orion e Widder sono partiti da Kiel per le loro missioni di guerra.
Il Ministero della Informazioni britannico ha introdotto il razionamento della carta per le industrie editoriali e di stampa.
La razione, in base al consumo nel corso dell’anno 1938-1939, continuerà fino al 1948.


31 marzo 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl Presidente del Consiglio ungherese, conte Teleki, rientrato a Budapest, riferisce al reggente Horry sui colloqui avuti col Duce e il conte Ciano.
A Mosca, il Soviet Supremo approva la creazione di una repubblica federale careliana. Il bilancio militare dell’URSS per l’esercizio finanziario 1940 ammonta a 57 miliardi di rubli, con un aumento di 17 miliardi rispetto al precedente esercizio.
Ad Ankara è firmato un patto di amicizia fra la Turchia e la Siria. Non si conoscono altri particolari.
Italia. Oggi, Ubaldo Soddu, Sottosegretario di Stato presso il Ministero della Guerra, riceve un promemoria segreto, scritto da Mussolini, in cui annuncia l’intenzione di entrare in guerra a fianco della Germania.
L’ordine non deve essere reso noto per nessun motivo.

Attività militare.
Sul fronte franco-tedesco, tra il Reno e la Mosella, scontri di avanguardie, tiri di artiglieria nella regione di Bitsche e raffiche di mitragliatrici nall’alta Alsazia.
Intense attività delle due aviazioni. Secondo il comunicato tedesco sette apparecchi francesi sono stati abbattuti. Ad oriente delle coste del Suffolk scontro fra un apparecchio inglese ed uno tedesco. Secondo il comunicato britannico due apparecchi tedeschi sono stati colpiti nella regione di Metz.


war report: 30mar1940

warReport1940E’ reso noto che aerei delle Luftwaffe che si stavano avvicinando alle Isole dello Shetland sono stati allontanati.
I trawler (pescherecci da traino) olandesi Vikingbank e Groen hanno segnalato attacchi da parte di bombardieri tedeschi nel Mare del Nord.
Il giornale tedesco a Istanbul, il “Turkische Post” è stato chiuso per ordine del governo turco.
In una trasmissione radiofonica, Churchill ha dichiarato che l’intensificazione della guerra era prevedibile ed ha ammonito le nazioni neutrali ad aumentare l’allerta.
Il Ministro dell’agricoltura inglese ha dichiarato che fino al 15 marzo, 1.370.000 dei 2.000.000 acri supplementari di lavorazione del terreno, erano già stati arati.
Sir John Gilmour, il ministro inglese dei trasporti marittimi, è morto.
Oggi la Germania ha fornito armi all’Unione Sovietica (!!!).
Churchill ha riconosciuto la neutralità sovietica della Russia. (qualcosa mi sfugge… non si ricorda un atteggiamento tale da tempo.
A Churchill non hanno detto che Stalin ha invaso prima la Polonia, poi la Finlandia? Poi si dichiara neutrale?)
Il Ministro francese della Difesa, Daladier, ha convinto il Comitato di guerra francese a non ratificare la proposta britannica di minare il fiume Reno. Il Governo britannico ha risposto minacciando di abbandonare il piano di minare le acque norvegesi.
(dispetto per dispetto…)
Oggi affondano il trawler britannico FV Renovo e il piroscafo canadese Thordoc, di 2158 grt.

SS-Thordoc


30 marzo 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsA Bucarest il discorso di Molotoff sulla politica estera russa desta viva impressione, per le dichiarazioni riguardanti la Romania.
Londra. Churchill, in un discorso radio-diffuso, precisa gli scopi di guerra della Gran Bretagna.
(si vede che gli inglesi necessitano di ripassi continui.
Lo stesso concetto era stato enunciato da Chamberlain alla Camera dei Comuni epoi via-radio non più tardi di una trentina di giorni fa: 19mar e 24feb; da Halifax il 20gen.
)
In relazione alla pubblicazione del nuovo Libro Bianco tedesco sui precedenti della guerra in Polonia, il Ministro degli Esteri degli Stati Uniti d’America, Cordell Hull, dirama il seguente comunicato:
«La stampa pubblica la notizia di un Libro Bianco tedesco contenente documenti trovati negli archivi del Ministero degli Eseri polacco. Questi documenti contengono relazioni di pretese conversazioni tenute fra diplomatici polacchi ed americani. Debbo affermare il più categoricamente possibile che nè io nè nessuno dei miei collaboratori hanno avuto conoscenza di tali conversazioni e che neghiamo perciò a questi documenti qualsiasi autenticità.
I punti di vista riportati da questi documenti non rappresentano il punto di vista o il pensiero della politica del Governo americano».

(questo comunicato fa parte del balletto diplomatico ogni qualvolta si tratti di un documento reso pubblico. Un atteggiamento secondo copione, direi.
Va da sè che se i tedeschi hanno voluto pubblicare un documento si sono anche preoccupati di non pubblicare “congetture o illazioni”, ma fatti riscontrabili e difficilmente smentibili. Se non altro, a scanso di magre figure. Peccato non averne copia, oggi).


Attività militare.
Il comunicato tedesco informa che l’aviazione germanica ha continuato i suoi voli di ricognizione, attaccando un convoglio nemico e danneggiando un incrociatore britannico e due navi mercantili.
Scontri aerei hanno avuto luogo tra caccia francesi e tedeschi.


war report: 29mar1940

warReport1940Voci confermano che Molotoff, Primo Ministro sovietico, in una revisione della politica estera presentata al Soviet Supremo, abbia dichiarato che la Russia sarebbe rimasta neutrale nella corso della guerra europea.
Un caccia tedesco è risultato abbattuto nel mare al largo della costa di Northumberland, in Inghilterra.
La RAF ha impegnato in combattimento formazioni della Luftwaffe vicino a Metz respingendole nel proprio territorio e hanno abbattuto un aereo.
Altri aerei sono stati abbattuti in Francia, secondo un altro comunicato pervenuto da Parigi.
Ancora altri bombardieri Luftwaffe hanno tentato di attaccare convogli nel Mare del Nord, ma sono stati fatti allontare alla contraerea senza arrecare alcun danno.
I sopravvissuti del peschereccio olandese Protinus, bombardato ieri e raccolti dopo sei giorni da un’unità navale inglese, sono sbarcati in un porto scozzese.
Il Libro Bianco pubblicato in Germania mostrerebbe il coivolgimento degli Stati Uniti d’America documentato negli incartamenti polacchi raccolti nel Ministero degli Esteri occupato.
Copia dei documenti è stata inviata ai Governi belligeranti.
Per reagire alla probabile invasione tedesca della Norvegia è al vaglio il piano R4 inglese per inviare un primo squadrone di truppe di fanteria a Narvik e un battaglione a Trondheim + una serie di rinforzi di materiali a Stavanger e Bergen.
Il mercantile armato inglese HMS Transilvania ha intercettato il cargo tedesco Mimi Horn tra l’Islanda e la Groenlandia. L’equipaggio ha affondato la nave per evitarne la cattura è stato poi trasbordato sulla nave britannica.Mimi-Horn


29 marzo 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsI giornali ungheresi pubblicano una dichiarazione del Conte Teleki, il quale, dopo aver espresso il suo compiacimento per aver constatato nuovamente il perfetto accordo dei Governi di Roma e di Budapest ha detto:
«ho letto i più svariati commenti esteri e mi sono veramente divertito per l’astronimica fantasiosità delle congetture stampate all’estero. Non le smentirò a parole: lascio che le smentiscano i fatti».
A Berlino il Ministro degli Esteri germanico pubblica un nuovo Libro Bianco, contenente documenti trovati negli archivi del Ministero degli Esteri polacco, dopo l’occupazione.
Si ha da Washington che le autorità navali tedesche hanno dato assicurazione che i piroscafi appartenenti alla Marina mercantile nord-americana saranno rispettati dalla Marina da guerra germanica, purchè non tocchino porti anglo-francesi.
A Mosca, il Commissario per gli Affari Esteri, Molotoff, illustra al Soviet Supremo la politica estera della Russia.

Attività militare.
Un convoglio britannico è attaccato da appararecchi tedeschi nella zona delle Isole Shetland. Il comunicato tedesco informa che 6 navi mercantili sono state colpite: un piroscafo e un battello armato affondato. In voli di ricognizione sulla Gran Bretagna e sulla Francia, due apparecchi tedeschi sono perduti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: