Archivi del mese: settembre 2016

30 settembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Il Ministro degli Interni spagnolo, Serrano Suñer, parte da Monaco di Baviera per Roma.

Da Mosca si ha che nel numero odierno la Pravda precisa, in un importante articolo di fondo, l’atteggiamento dell’Unione Sovietica di fronte al Patto Tripartito di alleanza tra Germania, Italia e Giappone.
Dopo aver fatto una minuta analisi dei vari articoli del Patto, la Pravda si sofferma particolarmente sull’art. 5 del Trattato stesso che dice:

La Germania, l’Italia e il Giappone dichiarano che le clausole si undicate non modificano in alcun modo lo status politico tra la Russia sovietica e ciascuna delle tre Parti contraenti“.

war-News

A commento di tale articolo, la Pravda scrive testualmente:

Questa riserva deve essere considerata anzitutto come il rispetto, da parte dei tre contraenti, per l’atteggiamento di neutralità che l’Unione Sovietica mantiene dai primi giorni della guerra. Essa deve essere considerata quindi come conferma della validità e dell’importanza del Patto di non aggressione tra la l’Unione Sovietica e la Germania e del Patto di non aggressione tra l’Unione Sovietica e l’Italia.
Fedele alla sua politica di pace e neutralità — afferma concludendo il giornale — l’Unione Sovietica può, da parte sua, confermare che tale politica, per quanto la riguarda, resta e resterà immutabile“.

Da Bucarest si informa che sono stati fatti partire da Costanza nove sudditi inglesi, per i quali le autorità di polizia rumene avevano rifiutato di prolungare il permesso di soggiorno nel paese.
Tra costoro si rtrovano l’ex-Console d’Inghilterra a Cluj e quattro specialisti dell’industria petrolifera.
(si ritiene che il diniego sia stato suggerito e consigliato dal Gabinetto di Hitler per non far valutare agli inglesi le risorse rumene).

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Attacchia aerei a Londra e Liverpool, contro porti dell’Inghilterra meridionale, Aberdeen, Edimburgo e Leith.
Incursioni aeree inglesi nel Brandeburgo e su città della Germania occidentale.
18 apparecchi britannici e 4 tedeschi abbattuti.

Annunci

war report: 30set1940

La nave Monitor britannico HMS Erebus ha sparato 17 proiettili da 15 pollici alle postazioni di artiglieria tedesche vicino a Calais dallo Stretto di Dover, scortato dai cacciatorpediniere HMS Vesper e HMS Garth.

warReport1940Gli yacht armati britannici HMY Saffo ed il  peschereccio da sminamento HMT Comet sono stati affondati da mine tedesche posate dalle cacciatorpediniere Eckholdt, Riedel, lody, Galster, IHN, e Steinbrinck il 28 set al largo di Falmouth nel sud-ovest dell’Inghilterra. 29 e 15 sono stati gli uccisi, rispettivamente.

Il sommergibile tedesco U-37 ha affondato la nave britannica Samala, a 300 miglia occidentale dell’Irlanda alle 10:13, uccidendo tutti gli occupanti a bordo (65 dell’equipaggio, 1 cannoniere, e 2 passeggeri). Alle 21:56, nella stessa zona, l’U-37 ha affondato la nave britannica Heminge; 24 dell’equipaggio e 1 mitragliere sono stati salvati dalla nave mercantile britannica Clan Cumming.

In Cina il nuovo esercito comunista cinese si è ritirato dalla Jiangyan (oggi un quartiere di Taizhou), provincia di Jiangsu, Cina e si è mosso verso la vicina città di Huangqiao ( “Ponte Giallo”), dove è deciso a lottare contro l’attacco rilevato nazionalista .

In Inghilterra, 4 incursioni tedesche, ognuna composta da 60 a 200 bombardieri e scortata da un gran numero di caccia, ha attraversato l’Inghilterra del sud, alle 09:00, alle 10:00, alle 13:00 e alle 16:00; alcuni sono riusciti a raggiungere Londra, ma alcuni non hanno fatto cadere le bombe data la poca visibilità a causa delle nubi basse, e il superamento della zona dei loro obiettivi a causa del fraintendimento dei raggi Knickebein.*
Nel frattempo, 2 gruppi di circa 100 bombardieri
hanno attaccato ogni città della costa meridionale .
Oggi, i tedeschi hanno perso 14 bombardieri, 28 Bf 109, e 1
caccia Bf 110 , mentre i britannici hnno perso 19 caccia con 8 piloti uccisi.
gli attacchi alla luce del giorno di oggi rappresenterebbero gli ultimi tipi di grandi raid della Luftwaffe.
Durante la notte, Londra, Liverpool e diverse altre città sono state bombardate; la fabbrica di aerei a Yeovil è stata attaccata, ma è stata solo leggermente danneggiata, perchè la maggior parte delle bombe sono cadute sulla città.
260920161072

* a breve è in uscita un articolo sul Radar che tratterà l’hackeraggio inglese del raggio tedesco Knickebein ed il suo sviluppo nella guerra magica.


29 settembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Berlino si ha che il dr. Goebbels, inaugurando la scuola di cinematografia, ha pronunciato un discorso. Rilevato che la guerra non è soltanto una grande livellatrice, ma anche una grande educatrice, egli ha concluso:

Poichè la guerra è condotta dai nostri nemici anche e soprattutto contro i bambini, essa deve essere preparata anche dai fanciulli“.

Da Stoccolma si ha che l’ambasciatore inglese a Mosca, sir Stafford Cripps si è intrattenuto in conversazione col vice commissario sovietico per l’estero Mikoloff. Si dice che Mikoloff abbia affermato che finchè le questioni finanziarie con Londra, derivanti dall’incorporazione nell’URSS degli Stati Baltici non saranno definite, non vi è speranza che i negoziati fra Inghilterra e la Russia possano essere coronati dal successo.

 

Attività militare.
Dall’Indocina si apprende che aeroplani della Tainlandia hanno bombardato nella giornata di ieri installazioni militari francesi nella regione del fiume Mekong che, come è noto, è rivendicata dalla Tainlandia. Gli aerei si sono spinti per circa una trentina di chilometri entro il territorio indocinese. Come altresì è noto il Governo francese ha respinto le rivendicazioni della Tainlandia sulle isole del fiume Mekong.

Comunicati tedeschi. Attacchi aerei contro Londra, Liverpool ed altri importanti porti dell’Inghilterra meridionale.
6mila tonn. di naviglio mercantile sono affondate. Combattimenti aerei.
Incursioni aeree britanniche sulle province di confine ad occidente e a sud della Germania. 28 apparecchi inglesi ed uno tedesco sono perduti.

260920161071


war report: 29set1940

warReport1940Mentre era in viaggio, in mare, la missione del raid dello Scirè contro Gibilterra, da farsi coi siluri con equipaggio è stata annullata.

Dopo aver disperso ul convoglio alleato OB-218 con gli attacchi precedenti, il sommergibile tedesco U-32 ha raggiunto la nave britannica Bassa, ora a vela e solitaria e l’ha danneggiata con un siluro a poppa, nei pressi dell’isola di Rockall, tra la Gran Bretagna e l’Islanda, alle 00:53. Membri dell’equipaggio del Bassa sono stati visti dall’U-32 abbandonare la nave, il capitano George Edward Anderson e altri 48 membri dell’equipaggio più il mitragliere non erano tra loro.

Navi da guerra britanniche, da Alessandria d’Egitto, hanno bombardato la strada costiera in Libia e hanno attaccato la spedizione italiana lungo la costa libica.

Alle 16:00, un folto gruppo di aerei tedeschi, per lo più caccia, ha condotto un raid nel Kent, nel sud dell’Inghilterra; questa incursione non ha attirato i caccia inglesi.
Durante la notte, Londra è stata pesantemente bombardata, così come Liverpool.

bombed-london05


amici di Lugo

Nel 1946, un’epoca delle più buie della zona, girava per Lugo (Lugo di Romagna), armato e spavaldo sotto gli occhi dei carabinieri (appena ricostituiti) i quali nulla potevano per via di una legge che vietava l’arresto dei partigiani, l’amico Francesco Paoletti.
In numerosi rapporti di polizia giudiziaria era indicato responsabile di svariati omicidi e rapine.
Ma era tollerato. in quanto ex-partigiano.

f-paolettiL’ordine pubblico era tenuto da un manipolo di spietati, appunto, ex partigiani. E secondo il babbo di mia moglie, che era di Lugo e del 1920, questo era una cosa normale. Cioè, era normale che certa gente girasse col Thompson a tracolla, in mezzo al mercato, perchè poteva darsi anche di incontrare un simpatizzante fascista o un qualsiasi altro nemico del Partito, per caso sfuggito alle retate fatte fino a quel momento.
In quel caso lui poteva provvedere a “pulire la piazza” dal residuo fascista all’incanto.

Per fatti attinenti allo scopo dell’epurazione politica, il 7 marzo del 1949 furono denunciati a piede libero, per via sempre di quella legge che impediva l’arresto di ex-partigiani, gli agenti ausiliari di Lugo, Giovanni Cappelli, di 43 anni, straccivendolo; Sebastiano Gramigna di 29 anni, contadino e Mario Verlicchi di 22 anni, meccanico. Vorrei aggiungere che nel ’49 occorreva una certa dose di coraggio e di sprezzo del pericolo per denunciare qualcuno (di veramente rosso), perchè la piazza era particolarmente politicizzata ed il rischio di essere additati e puniti severamente era molto alto. Comunque questi amici erano accusati di duplice omicidio, occultamento di cadavere e di falsità in atto pubblico.
Insomma, avevano massacrato di botte due lughesi, Libero raggi e Bruno Faccani, arruolatisi nella Brigata Nera alla fine della guerra.
Li avevano massacrati il 7 luglio del ’45.
A seguito di difficilissime indagini (per via dell’omertà imposta alla gente) i carabinieri scoprirono che ad orchestrare la mattanza era stato l’amico segretario della sezione lughese del partito comunista, Giannetto Gaudenzi. I Gaudenzi erano due fratelli entrambi coinvolti in fatti di sangue, come l’uccisione di Rambelli Tani di Santa Maria in Fabriago. Un fattaccio.

Nel 1951 i contorni della macabra vicenda si sfumarono lasciando scoprire, con un certo ritardo, il coinvolgimento di altri amici ex-partigiani tra i quali l’amico Francesco Paoletti – di Nicola, di anni 46 e Alfredo Spini di anni 40, operaio.
Ma non vorrei fare dei torti non citando altri amici, come il già “articolato” Antonio Servidei, di anni 33, operaio; Libero Emaldi, pluriomicida di Fusignano, anni 39, operaio, poi fuggito in Cecoslovacchia, Bruno Zannoni di ignoto, di anni 46, operaio, eccetera, eccetera.denuncia
lugo-citta-chiusa-al-fascisSe si ha acquistato il libro – CAMICIE NERE DI RAVENNA E ROMAGNA TRA OBLIO E CASTIGO – (masitrovanoanchequellerosse) se ne ottiene una lista interminabile di soggetti che hanno popolato Lugo – città chiusa al Fascismo, di quegli anni. Non ho mai compreso l’efferatezza di quest’apertura persistente, invece, al quel comunismo che ha sempre imperversato nelle zone del triangolo rosso romagnolo, imponendo omertà al prezzo di sofferenze irraccontabili. Quali vantaggi avrà portato quel sogno impossibile e sanguinario crollato dopo le elezioni del 1948?


28 settembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Da Berlino si ha che il Ministro spagnolo Serrano Suñer, ultimato il suo soggiorno nella capitale germanica. sarà la settimana entrante in Italia dove si tratterrà per alcuni giorni e dove avrà inportanti colloqui.
war-NewsDa Washington si ha che il Gabinetto americano si è occupato di commentare la situazione internazionale. Prima della riunione del Gabinetto il Presidente Roosevelt ha conferito coi due Minsitri delle Forze Armate, col Ministro delle Finanze, col Direttore della Produzione degli armamenti e coi capi di Stato Maggiore Generale dell’Esercito e della marina. A riguardo del patto di alleanza firmato a Berlino tra l’Italia, la Germania ed il Giappone, il Segretario di Stato Cordell Hull ha fatto la seguente dichiarazione:
L’accordo e l’alleanza di cui si ha notizia non altera sostanzialmente, secondo le vedute del Governo degli Stati Uniti, una situazione che esisteva da parecchi anni. L’annunzio dell’alleanza rende semplicemente chiari a tutti quei rapporti che da un pezzo in effetti esistevano e sui quali il Governo ha ripetutamente richiamato l’attenzione. Che tale accordo fosse in processo di conclusione era ben noto da qualche tempo e del fatto il Governo degli Stati Uniti ha tenuto pienamente conto nella determinazione della politica di questo Paese“.

Alle dichiarazioni del Ministro degli Esteri Cordell Hull, segue un discorso del Sottosegretario Sumner Welles il quale, parlando a Cleveland, nell’Ohio, ha asserito che il Governo degli Stati Uniti continuerà la sua politica degli aiuti alla Gran Bretagna perchè ritiene che le questioni che lo interessano nell’Estremo Oriente possono essere risolte mediante negoziati.

Da Berlino si informa che in occasione della firma del Patto del Tripartito il Ministro von Ribbentrop ha inviato due telegrammi al Presidente dei Ministri giapponesi, Principe Konoye e al Ministro degli Esteri, Matsuoka.

Sua Maestà l’Imperatore del Giappone ha inviato al Fuhrer un telegramma nel quale esprime la sua soddisfazione per la firma del Patto tripartito inteso a stabilire nel mondo un nuovo ordine secondo giustizia. Il Sovrano conclude dicendo che tutti gli sforzi delle tre nazioni firmatarie saranno diretti a stabilire una duratura pace mondiale.

Il Ministro degli Esteri del Giappone, signor Matsuoka, ha inviato al Conte Ciano il seguente messaggio:
Fermamente convinto che l’accordo italo-nippo-tedesco oggi concluso stabilisca fondamenta immutabili per la costruzione del nuovo ordine mondiale basato sulla giustizia, Vi esprimo, Eccellenza, la mia profonda soddisfazione, rinnovandoVi anche l’espressione dell’amicizia personale da tempo esistente fra noi.
Vi assicuro che, in questo momento grave per il mondo, l’Impero del Giappone è fermamente deciso a procedere inesorabilmente, assieme alla Grande Italia Fascista, per realizzare lo scopo comune“.

L’ag. Reuter informa che il Re d’Inghilterra ha tenuto venerdì un consiglio della Corona a Buckingham Palace.
Vi hanno partecipato Attlee, Lord Valdecote, Lord Snell e sir Kingsley Wood.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Attacchi aerei tedeschi su Londra, Bristol, sull’Inghilterra centrale. Tiri pesanti di artiglieria su Dover. Convoglio inglese attaccato a nord dell’Irlanda.
Un piroscafo mercantile di 5mila tonn. è affondato.
Incursioni aeree inglesi sulla Germania occidentale.
Combattimenti aerei ovunque. 101 apparecchi inglesi e 38 inglesi sono abbattuti.


war report: 28set1940

La corazzata Bismarck è partita da Kiel per Gotenhafen per poi dirigersi nel Mar Baltico per le sue esercitazioni.

La prima consegna di cacciatorpediniere americane acquistate è arrivata in Gran Bretagna.

warReport1940Il sommergibile tedesco U-32 ha affondato la nave britannica Empire Ocelot, a 350 miglia dell’Irlanda occidentale, alle 16:09; 2 uomini sono stati uccisi e 32 sono stati salvati dal cacciatorpediniere britannico HMS Havelock.
Il sommergibile tedesco U-37 ha affondato la nave britannica  Corrientes
alle 20:00, già abbandonata; già danneggiata dall’U-32 il 26 Sep.
I distruttori tedeschi Eckholdt, Riedel, lody, Galster, IHN, e Steinbrinck sono partiti da Brest,  per minare le zone di Falmouth Bay, all’estremità occidentale del Canale della Manica.
Nel frattempo, il
peschereccio anti-sommergibile britannico Recoil ha colpito una mina ed è affondato nel Canale della Manica, al largo di Portland Bill, nel sud dell’Inghilterra; 25 sono stati gli uccisi.

La petroliera tedesca Shell II è stata affondata da bombardieri inglesi nel fiume Schelda in Olanda.

Il cacciatorpediniere australiano HMAS Stuart e aerei inglesi hanno affondato il sommergibile italiano Gondar, a 12 miglia al largo dell’Egitto. Il Gondar trasportava tre siluri pilotati destinati all’uso contro la flotta inglese del Mediterraneo, quindi questo piano per attaccare sulla flotta di Alessandria è stato sventato. Tutto l’equipaggio del Gondar, di 43 e i 4 piloti dei siluri sono stati salvati da HMAS Stuart.

Il sommergibile inglese HMS Pandora ha affondato la nave italiana Famiglia, a 10 miglia al largo della Libia, tra Bengasi e Tobruk. La torpediniera italiana Enrico Cosenz ha contrattaccato senza successo.

Alle 10:00, oltre 120 aircaft tedeschi hanno attraversato la costa del Kent, nel sud dell’Inghilterra, in due ondate; caccia inglesi li hanno intercettati  e solo 6 bombardieri sono stati in grado di raggiungere Londra per sganciare le loro bombe. Alle 13:30, 35 bombardieri tedeschi, scortati da 125 caccia hanno attaccato i loro obiettivi nel Kent. Questo gruppo è stato costretto a ritirarsi alle 14:10.
Alle 14:15, 60 aerei tedeschi hanno volato verso Portsmouth, nel sud dell’Inghilterra da Cherbourg, in Francia; sono stati intercettati nel Canale della Manica, hanno sganciato le loro bombe in acqua e sono tornati alla base.
Sebbene la maggior parte delle missioni tedesche siano riuscite a raggiungere i loro obiettivi, il rapporto di uccisioni della giornata ha favorito i tedeschi; 16 caccia inglesi sono stati abbattuti con 9 piloti uccisi, mentre i tedeschi hanno perso solo 6 caccia.
Durante la notte, Londra è stata pesantemente bombardata, assieme a Liverpool, attaccata per la 26° volta.
Nel frattempo, aerei tedeschi hanno ulteriormente minato il Tamigi.

260920161070

Quasi mezzo milione di madri e bambini hanno cominciato l’evacuazione di Londra, Inghilterra.
(per altre info il lettore curioso può leggere notizie sull’evacuazione  di Londra qui)

Sumner Welles, sottosegretario di Stato americano, in una dichiarazione ha detto che la stragrande maggioranza della nazione americana è determinata a fornire tutto il sostegno materiale e l’assistenza alla popolazione della Gran Bretagna che “sta difendendo con successo le loro case con un eroismo che è degno dei più belli tradizioni di un popolo fiero” (per curiosità: il signore si ricorda che è stata proprio la Gran Bretagna a dichiarare la guerra?
– e ancora: il signore conosce forse altri popoli non fieri?)

baia-di-costruzione-di-sommGroton – Connecticut. Baia di costruzione sommergibili. 1940

 

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: