Archivi tag: peschereccio ausiliario francese Santa Chiara B. 922

23 novembre 1939: news

Attività politica e diplomatica. La sessione del Parlamento britannico si chiude con la lettura del seguente messaggio della Corona:

war-NewsIl flagello della guerra si è ancora una volta, abbattuto sull’Europa. Nonostante gli sforzi del mio Governo per salvare la pace, la Germania, violando i suoi solenni impegni, ha invaso la Polonia ( lo ho fatto anche la Russia, ma di questo non ne se fa menzione). Questo nuovo esempio dell’aggressività e della malafede germanica ci ha costretti – sotto pena di disonorarci e di lasciar minacciare la causa della libertà e del progresso dell’umanità – a reagire. Noi non cerchiamo vantaggi materiali. La libertà e le libere istituzioni sono diritti fondamentali che noi, come i nostri antenati, siamo fermamente decisi a difendere.
Vi ringrazio per avere così prontamente accettato i gravi oneri finanziari resi necessari delle importanti spese di guerra. Questa accettazione così pronta e spontanea ha profondamente impressionato il mondo ed ha dimostrato l’incrollabile decisione del mio popolo di sopportare qualsiasi sacrificio per la vittoria finale.
Il risultato è chiaro: con volontà unita i miei popoli della Madre Patria e d’oltremare, si sono dedicati a questo sforzo. La spontanea decisione di partecipare alla lotta e l’inestimabile aiuto da essi portato ed offerto alla causa comune mi hanno grandemente incoraggiato. Con l’aiuto dei nostri fedeli alleati, Francia e Polonia, siamo certi che la nostra causa sarà coronata dalla vittoria “.

La prossima sessione sarà inaugurata martedì prossimo.

In Romania il gabinetto presieduto da Argentoianu si dimette. Re Carol chiama a costituire il nuovo governo George Tatanescu, già ambasciatore a Parigi e presidente del Consiglio nel 1933.

La polizia germanica annunzia la pubblicazione di documenti tendenti a dimostrare la complicità dell’Intelligence Service con i terroristi tedeschi. L’Agenzia Reuter afferma che le accuse tedesche sono inconsistenti.

Circa le restrizioni disposte dal Governo inglese per il traffico marittimo, un comunicato dell’ufficio stampa del Governo Olandese, dice:

Il Ministro olandese ha protestato oggi energicamente ed ufficialmente contro le cosiddette misure di rappresaglia che il Governo inglese ha creduto opportuno di dover adottare nei confronti della Germania, poichè gli Stati neutrali cui sono affidate merci di provenienza germanica e ne effettuano la spedizione, vengono di conseguenza fortemente danneggiati“.

 

Attività militare. Sul fronte occidentale una compagnia francese attacca gli avamposti tedeschi nei pressi di Pirmasens.
Apparecchi germanici compiono voli di ricognizione sul territorio francese e sull’Inghilterra.
Un idrovolante britannico, quattro caccia francesi e sei apparecchi tedeschi sono stati abbattuti.
Sulle coste britanniche sono affondati, per urto contro mine o per azione di U-boots, sette unità navali: il piroscafo ellenico Elena B, di 4576 tonnellate; il peschereccio ausiliario francese Santa Chiara B. 922; i piroscafi inglesi Geraldus, di 2494 tonn. e Darino, di 1251 tonn., Hookwood, di 926 tonn. e i pescherecci ausiliari inglesi Sulby, di 287 tonn. e Aragonite di 315 tonnellate.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: