Archivi tag: eccidio di Boves

eccidio di Boves

Boves2Forse, la prima rappresaglia tedesca che mostrava l’odio verso l’Italia per il suo tradimento.Perché… di tradimento, si tratta. Visto da parte crucca è un episodio che mai si era verificato prima nella storia. Le SS incendiano il paese, circa 350 case rastrellate e bruciate e massacrando 32 persone, compresi il parroco ed il commissario della prefettura, i quali, addirittura, vengono bruciati vivi. Il 19 settembre 1943. Poi, in seguito a rastrellamenti, i tedeschi replicano dal 31 dicembre al 3 gennaio, con altri 59 morti.

.

Per capire la cronaca, i fatti. Prima di affrettare giudizi, un filmato.

Anche sul canale YouTube.

E come sempre… due prospettive:

– la Resistenza che doveva combattere, si dirà…poi

– dove c’erano i partigiani, quasi sempre, le feroci rappresaglie germaniche con la gente normale che ci prendeva di mezzo…

deutsch-camion .

quadratino   I GIORNI MALEDETTI del 44 e del 45.


1 gennaio 1944
Continua il rastrellamento nei dintorni di Boves:        vengono uccisi sei partigiani e quindici civili.


2 gennaio 1944
I tedeschi si portarono in quota molto più alta del giorno prima, in modo da dominare la zona. Nella vallata nessun attacco diretto alle postazioni partigiane ma un incessante carosello aereo, con picchiate e mitragliamenti. Vengono uccisi un partigiano e un civile.


3 gennaio 1944
Il terzo giorno completarono il rastrellamento incendiando tutto ciò che era possibile bruciare: casotti, case, fienili, pagliai, mucchi di fascine,di legna, di foglie. Uccisero pure tutte le mucche e tutto il bestiame dei contadini.
Fecero terra bruciata nelle frazioni di Rivoira, Castellar, Rosbella, parte di Madonna dei Boschi e S. Giacomo a valle della Chiesa. Furono uccisi cinque partigiani e dodici civili.


1 novembre 1944
Esplosione del treno 9251 sulla linea Torino Cuneo Boves all’altezza del casello della Morra. I morti furono 10, un partigiano e 9 civili.


26 aprile 1945
Quale ultima ferocia  rappresaglia ormai terminata la guerra, i tedeschi in ritirata fucilano ancora nove giovani bovesani, prelevati dopo la mezzanotte, nei loro letti
.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: