Archivi tag: bollettino 1027

bollettino 1027: 18 marzo 1943

 

 

 

Sul nostro fronte tunisino, in azioni di carattere locale, sono stati presi circa cento prigionieri.

L’aviazione dell’Asse ha agito contro colonne di truppe e di automezzi e su postazioni di artiglieria.

In duelli aerei 5 apparecchi inglesi venivano abbattuti dalla caccia germanica.

Velivoli avversari isolati hanno sganciato qualche bomba e sparato raffiche di mitragliatrice su località. e stazioni ferroviarie dell’Italia meridionale; sono segnalati 4 morti e 4 feriti a Metaponto e danni di lieve entità.

Un motoveliero con a bordo 4 ufficiali nemici é stato catturato nel Mediterraneo da un nostro mas.

In Tunisia liberazione di Gafsa da parte delle truppe del 2° corpo americano del generale Patton, che progrediscono verso El Guettar.

In Birmania, fallimento dell’ultimo tentativo da parte della 71a brigata indiana e della sesta brigata della 2a divisione britannica di cacciare le truppe giapponesi da Donbaik, anche se Htizwe è stata catturata. L’infiltrazione da parte dei soldati giapponesi costringe gli indio-britannici a ritirarsi nel nord della Birmania.
Il generale Wingate conduce i Chindits a sud di Inywa.
Churchill è molto perplesso sull’efficacia effettiva delle truppe indio-britanniche in Birmania.

Al fronte Orientale la divisione d’élite “Grossdeutchsland” attacca Bielgorod, raggiungendo il punto finale della controffensiva di von Manstein nel settore di Kharkov. Bielgorod cade sotto i colpi di von Manstein. Le truppe tedesche praticamente riacquistano le loro posizioni nell’inverno del 1941 e restaurano il fronte sud-orientale. Durante la controffensiva tedesca, i sovietici perdono 40.000 uomini e almeno 600 carri armati. Ma un grande sovietico saliente si raccoglie a nord, attorno a Kursk.
Nelle settimane successive, il fango, dopo l’arrivo della primavera, rallenterà notevolmente la mobilità delle truppe di entrambe le parti.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: