Archivi tag: bollettino 1007

bollettino 1007: 26 febbraio 1943

Nel settore tunisino azioni di pattuglie. Formazioni da caccia dell’Asse hanno attaccato con successo un aeroporto nemico distruggen­do al suolo 5 velivoli; altri 5 apparecchi venivano abbattuti in com­battimento.

Nostri aerosiluranti, superando avverse condizioni atmosferiche e l’intensa reazione nemica, si portavano questa notte sul porto di Bona e colpivano con siluri tre piroscafi colandoli a picco.

Le raffinerie di petrolio di Haifa e il porto di La Valletta sono stati efficacemente bombardati da nostri aerei.

In Mediterraneo una nostra torpediniera, al comando del tenente di vascello Bruno Bartoli, ha affondato un sommergibile nemico.

Su alcune località tra Capo Passero e Pozzallo (Ragusa) e su Trabia (Palermo) aeroplani avver- sari hanno sganciato bombe e sparato raffiche di mitragliatrice: vengono segnalati 12 morti e 24 feriti tra la popolazione, sensibili danni a caseggiati.

Un apparecchio nemico è precipitato in mare presso Pozzallo, col­pito dal tiro della difesa contraerea.

In Tunisia, elementi della 10a e 21a Panzerdivisions attaccano invano le posizioni britanniche a Medjez el-Bab. Rommel concentra le truppe per attaccare l’ottava armata britannica davanti alla linea Mareth.
Le truppe di Montgomery, avanzando verso il passo di Kasserine, sono vulnerabili a causa della mancanza di supporto logistico.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: