Archivi categoria: Documentari

3 gennaio 1941: news

war-NewsAttività politica e diplomatica.
Da Washington che il 76° congresso degli Stati Uniti è stato sciolto ieri, giovedì, dopo la più lunga sessione della storia parlamentare americana. Il nuovo congresso si è riunito per la prima volta oggi a mezzogiorno.

Il Presidente Roosevelt ha nominato l’ex ministro del commercio Harry Hopkins suo rappresentante a Londra. Hopskins è uno degli amici più intimi del presidente e nel novembre scorso diresse la poderosa macchina elettorale che assicurò la rielezione di Roosevelt alla Casa Bianca. Il Presidente ha spiegato Hopskins non avrà però rango di Ambasciatore.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Attacchi aerei ancora su cardiff e altre località della costa orientale inglese.
Incursioni aeree britanniche su due località della Germania settentrionale.
2 apparecchi inglesi e 1 tedesco abbattuti.


2 gennaio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl Ministro degli Esteri di Spagna, Serrano Suñer, ha accordato unìintervista ad un redattore del giornale settimanale studentesco Haz nel quale egli ha parlato in primo luogo del problema di Tangeri.
Serrano Suñer ha dichiarato che l’occupazione di Tangeri da parte della Spagna non è mai stata concepita dalla gioventù spagnola e specialmente da quella della Falange come un semplice atto formale.

Nei circoli competenti berlinesi si smentisce l’informazione pubblicata da qualche giornale straniero secondo cui sarebbe intervenuta, in questi giorni, la rottura delle relazioni diplomatiche tra la Germania ed il Governo di Vichy.
Si precisa che dal punto di vista giuridico tali relazioni non sono mai esistite, ma che nulla è mutato nello spirito delle conversazioni che l’Ambasciatore Abetz conduce con il rappresentante francese De Brinon.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. 64mila 155 tonn. di naviglio commerciale nemico affondate nel Pacifico. 2 battelli costieri colpiti presso Aldebourgh.
Attacchi aerei sull’Inghilterra centrale e sud-orientale.
Incursioni aeree britanniche sulla Germania nord occidentale.
1 apparecchio inglese abbattuto.


war report: 1gen1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

warReport1941Germania: L’anno trionfale di Adolf Hitler, ha detto, è stato incompleto. A Capodanno davanti alle sue forze armate, ha rivelato:

Un anno importante nella storia tedesca è giunto al termine. L’enorme unicità degli eventi e la loro importanza rivoluzionaria per il futuro sviluppo del genere umano saranno pienamente riconosciuti solo dalle generazioni successive.
A noi che viviamo la storia di questo tempo viene mostrato che il funzionamento della Provvidenza è più forte delle intenzioni e della volontà degli individui.
Dal momento in cui abbiamo attaccato ad ovest, l’esercito britannico aveva un solo pensiero: di evacuare rapidamente il continente e di assicurare loro la necessaria copertura hanno chiesto agli olandesi, belgi e francesi un aiuto. Proprio come essi consideravano l’esercito norvegese come una forza coloniale per il loro ritiro un paio di settimane prima, quindi ora stavano facendo lo stesso con i loro alleati di Francia e Belgio quando il governo francese aveva già chiesto la pace, quando ormai non c’erano più truppe francesi, e, soprattutto, non c’erano più inglesi da proteggere, da tempo.
La guerra proseguirà fino alla distruzione degli elementi responsabili! E quello che ci sarà di buono per noi lo si potrà vedere nei prossimi mesi; finora la cosa migliore mostrata è la nostra determinazione. Questo miglioramento sarà realizzato con meticolosità, zelo e diligenza instancabili.
Il 1941 vedrà l’esercito tedesco, la marina tedesca e Luftwaffe intensificarsi enormemente; rinforzati e con una migliore attrezzatura. L’ultimo dei criminali di guerra crolleranno sotto i suoi colpi e solo allora si saranno creati i presupposti per una vera comprensione tra le nazioni”.

Oltre 100 bombardieri inglesi hanno colpito Brema, in Germania, provocando incendi di grandi dimensioni e danneggiando la fabbrica Focke-Wulf.

Fonti bene informate rivelano che negoziati sono iniziati tra Germania e Bulgaria per usare il territorio bulgaro come area di passaggio per l’Operazione Marita, l’invasione tedesca della Grecia.

 

Nord Africa: In Libia, gli aerei della RAF ha continuato a bombardare il porto di Bardia e i campi d’aviazione a Tobruk, Derna, e Benina.

Al fine di sostenere gli italiani nella loro campagna in Nord Africa, molte unità della Luftwaffe sono state trasferite dal fronte occidentale in Francia e trasferite nel Mediterraneo ed, infine, verso il Nord Africa. Le prime unità per il trasferimento sono unità medie e bombardieri da picchiata,  con poche unità Zerstörer. Le unità caccia monomotore non vengono inviate in questo momento.
La prima unità caccia bimotore per la zona, III./ZG 26 sotto il maggiore Kaschka, lascerà la Francia per arrivare sulla costa di Treviso poi nel mese di gennaio poi voleranno a Palermo, in Sicilia. Entro la fine del mese, III./ZG 26 sarà affiancato da 2./ZG 26 e potrà volare alle basi a Tripoli.

Regno Unito: Dopo un resoconto abbastanza preciso si informa che bombardieri tedeschi hanno fatto cadere diverse bombe sull’Irlanda in quattro contee e sulla sua capitale, Dublino.
Bombe sono cadute anche nelle contee di Meath, Carlow, Kildare, Wicklow, Wexford e Dublino.
Nel Meath, cinque bombe sono cadute a Duleek e tre alla Julianstown, senza provocare vittime.
In Carlow, una casa in Knockroe è stata distrutta, uccidendo tre persone e ferendone altre due. Nel Kildare sono arrivate tre bombe ad alto esplosivo, poi due ordigni con il paracadute sono caduti nel mare nei pressi di Enniskerry e molte bombe incendiarie sono cadute anche nella zona di Curragh.
Ballymurrin a Wexford hanno visto tre bombe tedesche cadere senza fare vittime e a Dublino, bombe tedesche hanno colpito anche Terenure, due nel parco di Rathdown, infine altre due in Fortfield Road e Lavarna Grove, con alcuni feriti, ma senza perdita di vite umane.

Il Regno Unito ha soppresso il Daily Worker, una pubblicazione comunista.

In Inghilterra la BBC ha pubblicato il “Brains Trust“, per la prima volta. Questo programma radiofonico che ha avuto cinque uomini che discutevano temi diversi come la filosofia, l’arte e la scienza, ha ricevuto sorprendentemente un grande successo avendo un pubblico di dieci milioni di ascoltatori.

Nello stretto di Gibilterra, i cacciatorpediniere britannici HMS Duncan, HMS Firedrake, HMS Foxhound, HMS Jaguar e HMS Hero hanno fermato un convoglio francese da Casablanca, nel Marocco francese.
Il convoglio era composto dalla nave francese Chantilly, dalle petroliere francesi Octane e Suroit e dalla nave danese Sally Maersk. HMS Jaguar ha attaccato la nave Chantilly, provocando 2 morti e 4 feriti, che ha indotto alla cattura dell’intero convoglio.


14 giugno 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl Re Imperatore risponde al messaggio del Fuhrer in occasione dell’entrata in guerra dell’Italia.
L’Episcopato italiano indirizza al Duce un messaggio auspicando la liberazione del Santo Sepolcro.
L’Ambasciatore d’Italia Bastianini lascia Londra.
(due cose:
1- La Santa Sede, che fino ad ora non aveva quasi mai detto “bao” su nessuna questione, adesso si fa sentire come se qualcuno l’avesse richiesto… In Italia siamo sempre messi così …;
2 – nessuno, dico nessuno, ha mai cronometrato i tempi degli ambasciatori dei vari Paesi nel lasciare le loro sedi diplomatiche. Strano. Perchè, in taluni casi, qualche personalità avrebbe evidenziato doti atletiche di tutto rispetto. Non sto scherzando. Perchè, andare via da una sede significa non solo portar via la propria persona ma anche tutte le carte diplomatiche, tutta la corrispondenza degli anni, i vari documenti riservati, che sono l’essenza della professione di questo ruolo. E non è cosa da poco farla a tempo di record. E in questi casi la fretta e la paura per l’incolumità la fanno da padroni
).
Contingenti spagnoli occupano la zona internazionale di Tangeri.
(ma gli spagnoli non erano neutrali?)

Attività militare.
Comunicati italiani.
Sul fronte delle Alpi occidentali le truppe italiane occupano alcune località oltre confine. All’alba del 13 un combattimento navale: 2 cacciatorpediniere nemiche colpite, delle quali una affondata.
Bombardamenti aerei a opere militari di Malta. Un sommergibile nemico affondato da nostri idrovolanti. Attacchi nemici nell’Africa settentrionale contenuti. In A.O.I incursioni aeree sulla base aereonavale di Aden e di Vajir.
4 apparecchi nemici distrutti; un velivolo italiano perduto. Incursioni aeree nemiche su Gobuein e Assab, in A.O.I. e su alcune città dell’Italia settentrionale.
Comunicati tedeschi.
Parigi, oggi dichiarata “città aperta”, è occupata dalle truppe tedesche. (i crucchi camminano a 20 cm da terra per la gioia)
La Senna è oltrepassata; Le Havre occupata; ad est della marna, presso Vitry-le Francois, raggiunto il limite meridionale della Selva delle argonne; quota 304 (uomo morto) a nord di Verdun e Montmedy cadute. Attacco frontale alla Linea Maginot.
(qui però bisogna dire le cose come stanno. La Mega Linea Maginot, non appena attaccata con una certa intensità ha visto cadere i suoi forti uno dopo l’altro. Era costata al governo cifre da capogiro, aveva millantato difese invalicabili che, esattamente come la Muraglia Cinese, sono state subito valicate. L’ho detto)

Marina-Italiana---primi-sco
Attività aerea, malgrado le avverse condizioni atmosferiche: 8 navi trasporto affondate; 19 apparecchi nemici abbattuti; l’incrociatore inglese Scotsown, di 17mila tonn. e una nave da trasporto di 12mila tonn. affondati da un sommergibile a nord delle Ebridi.
2 apparecchi tedeschi perduti.
Comunicati francesi.
Per evitare la distruzione di Parigi, il Comando francese ordina la ritirata delle truppe (sconfitte) da entrambi i lati della Capitale.
Nella Champagne le truppe tedesche avanzano combattendo verso Romilly e Saint Dizier. Attacco tedesco ad ovest della Sarre.
Comunicati inglesi.
Durante le operazioni svolte contro obiettivi militari in Germania e sul fronte francese 6 apparecchi inglesi risultano distrutti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: