29 luglio 1943. cronaca

29 luglio: giovedì.

  • Roosevelt legge per la prima volta la bozza di armistizio (lungo) preparata da Churchill.
  • Gli Alleati trasmettono ai giornali il testo ufficiale della loro posizione sull’Italia dopo il 25 luglio.

Dopo aver letto la proposta di Churchill, animata da uno spirito particolarmente punitivo nei confronti dell’Italia, Roosevelt si dimostra più favorevole ad un testo più semplice, ridotto a questioni prettamente militari e quindi più facilmente “digeribile” da parte degli italiani.
Alla fine, la sua tesi prevale e nasce così l’armistizio “corto” (11 articoli contro i 44 del “lungo”).
Questa fase comunque è oggetto di scambio di diverse lettere tra Roosevelt e Churchill, sempre basata sul concetto di “resa incondizionata” decisa a Casablanca.

Intanto in Italia, nulla arriva ai comandanti italiani sui vari fronti: nè ordini, nè informazioni di alcun genere. Per il momento non è giunto ancora l’invito ufficiale al “cessate il fuoco”.
Iniziano già i primi “fuggi fuggi” di alcuni soldati, desiderosi di tornare a casa propria.
Quelli ancora a “piede libero” (dopo i tempestuosi rastrellamenti tedeschi) devono riuscire ad abbandonare la divisa e le armi per non essere riconosciuti, ma fare ciò significa anche non avere più alcuna difesa. E poi ci sono i controlli. I tedeschi sono a Roma Termini ed in tutte le città medie e grandi e chiedono a tutti i documenti ai presenti e non è facile passare inosservati.
Il rispetto dei propri subalterni (ufficiali e soldati) è un argomento mai preso in considerazione dalle personalità dello Stato Maggiore italiano e del governo.
Coloro, che in mancanza di notizie hanno cercato di mettersi in contatto radio o con emissari di fortuna non hanno mai ricevuto risposta; si parla di “rifiuto al contatto”.
Strano. Perchè in quei giorni non si registra una particolare attività che abbia potuto distrarre le alte sfere dal compito.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: