bollettino 1099: 29 maggio 1943

 

 

Formazioni aeree dell’Asse hanno bombardato i porti di Susa e di Bona colpendone effica- cemente gli impianti.

Livorno, Foggia, la zona di Lucera e località della Sicilia sono state attaccate dall’aviazione nemica con lancio di bombe ed azioni di mi­tragliamento. Rilevanti i danni ad edifici pubblici e fabbricati civili, con numerose vittime, in Livorno; meno sensibili le perdite e i danni negli altri centri abitati.

In tali incursioni 15 apparecchi avversari risultano abbattuti: 4 dalla nostra caccia nel cielo di Livorno, 4 da quella germanica in Sicilia, 7 dalle artiglierie contraeree dei quali 2 a Livorno, uno su Pantelleria, uno a Porto Empedocle, 2 a Castelvetrano e uno a Marsala.

Le vittime finora accertate fra la popolazione, per le incursioni se­gnalate nel bollettino odierno, ascendono a: 51 morti e 349 feriti a Livorno; 6 morti e 9 feriti nei dintorni di Lucera.

Nelle isole Aleutine non è affatto finita.
Violento contro-attacco a sorpresa dei giapponesi a Chicagof Harbour, nell’Isola di Attu. Stanno cercando di entrare nel perimetro americano.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: