bollettino 1031: 22 marzo 1943

 

 

 

In Tunisia, dopo intensa preparazione di artiglieria, il nemico ha iniziato ieri una violenta offensiva contro i settori centrale e meri­dionale del fronte. Aspri combattimenti sono in corso. L’aviazione dell’Asse partecipa alla lotta battendo le retrovie avversarie e colonne in movimento.

La caccia germanica ha abbattuto 5 Spitfire.

Nostri velivoli hanno bombardato le attrezzature portuali di Bona e di Bougie provocando sensibili danni.

Questa notte una formazione di aerosiluranti del 105° gruppo, coman­data dal capitano Urbano Mancini da Cesena, ha attaccato navi alla fonda nel porto di Algeri: un piroscafo da 10.000 tonnellate é stato affondato, uno di medio tonnellaggio incendiato, altri due risultano colpiti.

La 164a divisione leggera tedesca, unitasi alla 21a Panzerdivision, lascia la linea Mareth per bloccare le truppe neozelandesi al passo Tebaga. La 50ª Divisione britannica viene cacciata dalla testa di ponte a seguito di un contrattacco della 15ª Panzerdivision.
Il generale Montgomery decide di spezzare le linee nemiche dal sud.

In Russia i sovietici riprendono Durovo, 90 km a nord-est di Smolensk.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: