bollettino 1005: 24 febbraio 1943

 

 

Sul fronte tunisino scontri locali fra reparti esploranti ed intensifi­cata attività delle opposte aviazioni.

Undici apparecchi nemici sono stati abbattuti: 7 in combattimenti aerei dalla caccia germanica, 4 dalla difesa contraerea.

Nostri velivoli hanno bombardato i porti di Tripoli ed Algeri susci­tando in quest’ultimo un vasto incendio.

Quadrimotori americani lanciavano ieri su Messina molte bombe cagionando 8 morti e 32 feriti tra la popolazione e danni rilevanti ad edifici civili. La nostra caccia, prontamente levatasi in volo, at­taccava i bombardieri facendone precipitare due in mare.

Nella provincia di Catanzaro azioni di mitragliamento compiute da aerei avversari su treni e stazioni ferroviarie e qualche bomba sgan­ciata presso Curinga (S. Pietro a Maida) restavano senza conseguenze.

Rommel è nominato capo del gruppo di armate africane, tra cui il 5 ° Armored Army di von Armin e il 1° Corpo d’armata del gen. italiano Messe.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: