Archivi del mese: luglio 2018

29 luglio 1942: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

no relevant news today

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. A sud del Don reparti tedeschi oltrepassano i fiumi Manic e Sal. Ritirata sovietica a nord-ovest di Kaldsch. Attacchi aerei alle colonne di rifornimento e alle comunicazioni ferroviarie sovietiche ad est del Volga. 3 cannoniere sovietiche affondate nel delta del Don. Altri piroscafi danneggiati sempre sul Volga. Azioni nemiche respinte a Voronez e Wolchow.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. In Egitto attacco aereo a Suez e su un aerodromo ad ovest di Alessandria.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Nella Manica un battello vedetta germanico affondato. Incursioni aeree inglesi sulla Germania settentrionale ed occidentale. Nuovo attacco ad Amburgo. 45 bombardieri nemici abbattuti. Incursioni aeree tedesche sull’Inghilterra centrale e meridionale.

FRONTE del PACIFICO. In Cina i giapponesi distruggono gli ultimi resti del 74° Corpo d’Armata cinese.


bollettino 792: 29lug1942

 

 

Azioni di elementi esploranti sul fronte dell’Egitto si sono concluse con perdite per l’avversario e con la cattura di una pattuglia co­mandata da un ufficiale.

Formazioni aeree da bombardamento e da caccia italiane e tedesche, in ripetuti attacchi su colonne nelle retrovie nemiche, hanno otte­nuto visibili effetti incendiando o inutilizzando buon numero di mezzi blindati e di autocarri. Due velivoli risultano distrutti da cac­ciatori germanici e quattro da batterie contraeree.

Gli aerodromi dell’isola di Malta sono stati bombardati da reparti dell’aviazione dell’Asse che vi hanno suscitato incendi di vaste pro­porzioni; in combattimento la R.A.F. perdeva quattro Spitfire. Nel Mediterraneo, in un fallito attacco ad un nostro convoglio, due aerosiluranti britannici venivano abbattuti e cinque altri sicuramente colpiti: alcuni componenti degli equipaggi, fra cui due ufficiali, sono stati fatti prigionieri.

Insoddisfatto dei risultati della sesta armata, nel circuito del Don, Hitler restituisce la 4a Divisione Corazzata al Gruppo di armate B.
La 4a Panzerdivision trascorre la maggior parte del tempo viaggiando da un fronte all’altro.

Organizzazione a Londra di un Consiglio anglo-americano di produzione e risorse belliche anglo-americane per determinare e controllare le priorità industriali.
Il consiglio include il rappresentante degli Stati Uniti per la domanda di affitti e prestito, Harriman, e Lyttleton, il ministro della produzione britannico.

A sud del fronte, le forze tedesche del Gruppo A dell’esercito prendono Proletarskaya e stabiliscono una testa di ponte dall’altra parte di Manytch.

La rioccupazione di Kokoda da parte delle truppe giapponesi, dove consolidano le loro posizioni. Gli australiani non vengono riforniti, a causa delle informazioni errate trasmesse agli apparati alleati che l’aerodromo era caduto nelle mani dei giapponesi.


28 luglio 1942: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

no relevant news today

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Continua l’avanzata tedesca ad est e a sud di Rostov. nel setore centrale forze nemiche accerchiate e fatte prigioniere. Attacchi sovietici a Wolchow.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. In Egitto attacchi nemici alle posizioni di El Alamein. Bombardamento aereo di Malta.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Incursione aerea tedesca sulla zona di Birmingham, sui Midlands e sull’Inghilterra orientale.
Incursioni aeree inglesi sulla regione nord-occidentale della Germania. 3 apparecchi nemici distrutti.

FRONTE del PACIFICO. nonews


bollettino 791: 28lug1942

Nella zona a sud di el Alamein, in ripetuti violenti combattimenti svoltisi durante la giornata di ieri contro la divisione Trento e la 90a tedesca, il nemico ha subito gravi perdite senza riportare alcun van­taggio: oltre un migliaio di prigionieri, in gran parte australiani, sono rimasti in nostra mano; 32 carri armati ed una trentina di automezzi blindati del nemico risultano distrutti.

Nel settore meridionale del fronte, nuclei corazzati che tentavano di avvicinarsi alle nostre posizioni sono stati battuti e respinti dal preciso fuoco dell’artiglieria; in vivaci scontri fra opposti elementi esploranti quelli britannici venivano costretti a ripiegare.

L’aviazione dell’Asse ha agito sulle forze avversarie con lancio di bombe e mitragliamenti; in duelli aerei nove velivoli venivano ab­battuti dai cacciatori germanici ed uno dai nostri; un bombardiere, colpito dalla difesa contraerea di Tobruk, è precipitato al suolo.

Gli aeroporti di Hal Far e Ta Venezia sono stati bombardati e tre aerei al suolo incendiati; due apparecchi inglesi, centrati dal tiro della caccia di scorta, cadevano in fiamme.

Dalle azioni della giornata due nostri aeroplani non hanno fatto ritorno.

L’ordine n. 227 di Stalin ordina ” non un passo indietro” alle truppe sovietiche. Indurimento della disciplina militare sovietica: i disertori verranno immediatamente colpiti. L’autorità degli ufficiali è rafforzata subordinando i commissari politici, riconoscendo la loro professionalità e creando decorazioni patriottiche.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: