il secondo fronte

La richiesta di apertura di un secondo fronte, in questi giorni di luglio, si è fatta più che angosciosa da parte russa dopo gli avvenimenti sul Don. Un secondo fronte non si crea con la sola volontà, però una qualche soddisfazione all’alleato bisognerà pur darla. Churchill ha detto al traduttore di Stalin al proposito che:

  1. si è cercato di intensificare al massimo i bombardamenti aerei sulla Germania;
  2. che comunque loro possono fare quel che possono; tenendo conto che sono indebitati fino al collo con gli Stati Uniti e, pergiunta, sono anche fuori dal budget stabilito;
  3. che anche i britannici, nel caso se ne fosse dimenticato, stanno mandando aiuti in viveri, aerei e quant’altro ad Arcangelsk, ogni 20 gg.
  4. che stanno preparando operazioni segretissime di infiltrazione nell’Europa e che, comunque, non sono cose che si fanno in due giorni e perciò stia un po’ calmino;
  5. che i tedeschi, è vero che stiano avanzando, ma intanto, dal giugno 1941, sembra stiano perdendo 2000 uomini al giorno.
    Questo dato crea una serie di moltiplicazioni che fa anche un bambino di 8 anni e cioè:
    2mila x 30gg= 60mila uomini perduti al mese
    60mila uomini per 12 mesi= 720mila uomini in un anno
  6. che comunque la guerra è guerra e che anche gli americani ora hanno i loro problemini con i jap e anche loro fanno quello che possono e perciò stia sempre più calmino;
  7. la cosa migliore che si può fare è combinare un incontro per parlarne a tavolino, con serenità e tenedo ben presente la situazione contingente di tutti.

Stampa, radio, uomini politici qualificati trattano sempre il problema ed il proprio impegno che si contrappone, …azzo, alla spinta tedesca che non è trascurabile! Aggiungo, sperando che il proprio impegno distragga ed alleggerisca il fonte attuale.
Da non sottovalutare l’aspetto che chiunque possa tener testa alla pressione germanica, fosse anche pronta oggi pomeriggio, dovrebbe considerare che per raggiungere i luoghi di scontro dovrebbe avere i mezzi in necesssari a raggiungere in forze i luoghi stabiliti e occupando un tempo di spostamento enorme, da valutare in mesi, dopo aver speso un tempo di tempo nella preparazione delle forze misurabile in altrettanti mesi? forse anni?
E’ opinione di molti che se l’Inghilterra potrebbe essere una piattaforma di lancio per un’operazione come Stalin si aspetta, quanti mezzi navali servirebbero per trasportare oltre la Manica una forza d’urto che non si faccia annientare subito dopo aver messo il primo piede in Europa?
Sia chiaro: l’Inghilterra non ha ora questi uomini da dedicare ad un corpo di spedizione tale e dovrebbe richiedere aiuti ai Domini, ai canadesi, ai neo-zelandesi ed infine, come minimo, ad un grosso contingente americano, il quale dovrebbe essere già pronto e disponibile. Solo gli spostamenti necessari potrebbero essere svolti, mezzi – ripeto – permettendo, in 8/10 mesi.
Non prima.

Intanto si era giunti al punto di esagerare le perdite incontrate dalla RAF nelle incursioni contro la Germania e un comunicato britannico, per esempio, riferiva che in una delle prime incursioni su Colonia avevano perduto 44 aerei, mentre il comunicato tedesco relativo dichiarava che gli apparecchi inglesi abbattuti erano solo 37 e che il numero corrispondeva alla metà dei velivoli impegnati, il che significava che che il numero degli incursori si aggirava sull’ottantina di velivoli. Gli inglesi per contro asserivano che oltre mille apparecchi avevano volato su Colonia. Ora, tra 1000 e 80 c’è una bella differenza!
Quanto poi ai caduti avutisi in quella circostanza dalla popolazione civile di Colonia, da parte tedesca si facevano contare circa 300 morti mentre , secondo Churchill, essi sarebbero stati 20mila!
E tra 20mila e 300, c’è ancora una bella differenza.

Ma a queste disparità di dati siamo abituati. Ne abbiamo parlato sempre. Sempre a proposito delle capacità di calcolo britanniche.

Da tenere in conto, che al momento i sudditi britannici NON stanno vincendo la guerra e sono impegnati ogni giorno in Atlantico, nelle infuocate regioni dell’Egitto e del Medio Oriente.
Dove niente sta andando così bene.

E i sovieti seguitano a reclamare aiuti e a richiedere un secondo fronte.
L’andamento rovinoso assunto dalle operazioni militari nel Caucaso ha provocato a Londra un fatto assolutamente eccezionale.
Il Comandante britannico delle forze di bombardamento, maresciallo Harris, ha voluto parlare al popolo tedesco per annunciargli che le incursioni contro le cittò del Reich saranno messe a ferro e fuoco finchè il popolo tedesco sarà solidale con il suo Fuhrer.

Questa singolare trovata propagandistica, come se servisse a qualcosa e affidata ad un alto capo militare,  si prefigge due scopi:

  1. dimostrare alla Russia che l’Inghilterra nel settore aereo sta facendo miracoli per aiutarla e che maggiori ne farà in seguito;
  2. intimidire il popolo tedesco spingendolo ad una rivolta che costituisce solo un’inutile illusione anglosassone.

L’inutile trovata propagandistica non è che l’estensione su più vasta scala della guerra aerea a scopo terroristico che l’Inghilterra potrà forse vincere. A parte le immediate rappresaglie tedesche che saranno sempre più tremende come può un popolo britannico farsi grande della potenza altrui? Come può arrogarsi qualsiasi titolo se ciò che produce è merito di altri?
Faccio un’altra domanda a quell’idiota di Harris: ci si può davvero vantare dopo aver infierito ad libitum su civili ignari?

In questo caso specifico, ci riferiamo sia a Russia, sia all’America.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: