bollettino 718: 20mag1942

Aggiustati tiri di nostre batterie hanno suscitato sulle posizioni av­versarie, in un settore del fronte cirenaico, incendi di notevole va­stità e durata.

Due velivoli inglesi sono stati distrutti in combattimento da aviatori tedeschi, un terzo dalla nostra artiglieria contraerea.

In una incursione su Bengasi alcune case sono state danneggiate; fra la popolazione araba si contano 5 vittime.

Un nostro sommergibile non è tornato alla base. Le famiglie dell’equipaggio sono state informate.

Durante azioni di bombardamento di formazioni italiane e germa­niche, vivaci duelli si sono svolti nel cielo di Malta: due Spitfire ed un Beaufighter sono precipitati sotto le raffiche delle mitragliatrici dei nostri cacciatori che non hanno subito perdite.

Un ricognitore marittimo, attaccato a nord – est di Pantelleria da due caccia nemici, ne abbatteva uno obbligando l’altro ad allonta­narsi e rientrava alla base dopo aver compiuto la sua missione.

I giapponesi hanno praticamente completato la conquista della Birmania: le divisioni del 18°, 33°, 55° e 56° della 15ª armata giapponese, del generale Shojiro Iida, che avevano ricevuto questa missione, hanno iniziato a rastrellare la zona e si sono stabiliti in posizioni difensive.

Le retroguardie del primo corpo birmano si sono rifugiate in India, dove vengono incorporate nel 4° corpo britannico.

Il piano di bombardamento del maresciallo sir Arthur Harris, del 18 maggio per il raid di 1.000 bombardieri del comando Bombardieri RAF in Germania ha ricevuto l’approvazione di entrambi i comandi inglesi e britannici. L’operazione Millennium, in una lettera al Comando dell’aviazione della difesa costiera (Comando Costale), al Comando Caccia (Comando Combattente) e agli Enti di cooperazione della terra, del piano “Bomber” di Harris intende radere in una notte uno dei principali centri industriali urbani della Germania.
Ad esempio Colonia o Amburgo.

Molotov, vicepresidente del Comitato di difesa nazionale dell’Unione Sovietica, è arrivato nella capitale britannica. La sua visita suggella l’alleanza anglo-russa, attraverso la quale l’Unione Sovietica si impegna, tra le altre cose, a diventare un membro delle Nazioni Unite e a non intervenire negli affari interni di altri Stati.
(ma per caso, i russi volevano mettere il naso negli affari interni a casa di tutti?)

L’undicesima armata del generale von Manstein ha preso la penisola di Kerch.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: