bollettino 633: 24feb1942

In scontri di reparti esploranti, risoltisi a nostro vantaggio, abbiamo distrutto alcuni mezzi blindati nemici.

Le condizioni atmosferiche nuovamente peggiorate non hanno im­pedito all’aviazione di condurre proficue azioni sulle retrovie nemiche mitragliando grossi concentramenti di mezzi meccanizzati dei quali gran numero è stato incendiato o danneggiato.

E’ continuato il martellamento di Malta dove basi portuali ed aeree sono state intensamente attaccate. Sugli obiettivi ripetutamente rag­giunti, bombe di ogni calibro sono esplose con visibili effetti di­struttivi.

Quattro apparecchi inglesi risultano abbattuti in combattimento, nel cielo dell’isola, dalla caccia tedesca.

L’avversario ha effettuato, con deboli forze, incursioni aeree su Zua­ra, Bengasi e Tripoli: non è segnalato alcun danno apprezzabile. Un nostro cacciatorpediniere, di scorta ad un convoglio in naviga­zione di ritorno dalla Libia, ha colpito un velivolo nemico che è precipitato in fiamme.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: