17 dicembre 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Il Duca di Spoleto riceve a Firenze il Poglavnik croato, Pavelic.

Il Presidente del Consiglio, Generale Tojo, nella sua qualità di Ministro della guerra, ha fatto oggi al Parlamento nipponico un rapporto sulla situazione militare.

L’Ambasciatore del Reich, von Papen, è stato ricevuto oggi dal Ministro degli Esteri turco Saragioglu.
In una riunione econoimica della Società dell’Europa sud-orientale, tenuta a Praga in presenza del sostituto Protettore del reich, Funk, ha pronunciato un importante discorso accennando agli sviluppi ai quali sta avviandosi la vita dell’Europa.

L’importanza militare dell’India è stato oggetto di un discorso da parte del Segretario di Stato per l’India, a Londra:

“Per la prima volta nella storia, l’India è stata minacciata da ogni lato e da ogni elemento: aria terra, mare.
Oggi le vere frontiere dellìIndia sono a suez ed a Singapore”.

Il Governo argentino ha promulgato all’unanimità il seguente decreto che dichiara lo stato d’assedio su tutto il territorio nazionale:

  1. si dichiara lo stato d’assedio nell’intera Nazione.
  2. verrà consegnata al Congresso l’opportuna comunicazione di tale decreto.
  3. il Ministero degli Interni disporrà i provvedimenti necessari all’esecuzione del presente decreto.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. nel corso del passaggio dalle operazioni offensive alla guerra di posizione dei mesi invernali, il Comando tedesco sta ora sistematicamnete procedendo in vari settori alle necessarie correzioni e rettifiche del fronte.
attività aerea sul bacino del Don e nel settore centrale.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Attacchi aerei a Plymouth e Dover. Un mercantile danneggiato. Incursione aerea inglese sulla costa nord-occidentale tedesca. 4 apparecchi inglesi abbattuti.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Aspri combattimenti ad occidente di Tobruk. Attacchi inglesi a Bardia.

FRONTE del PACIFICO. Una cannoniera e 6 torpediniere nemiche affondate. Continuano le incursioni aeree giapponesi. 31 apparecchi anglo-americani abbattuti.
Si comunicano ufficialmente i danni causati al nemico dall’inizio della guerra a tutto il giorno 16:

Navi da guerra: corazzate affondate 5; danneggiate gravemente 4; portaerei affondate 1; incrociatori  danneggiati gravemente 4; cacciatorpediniere affondati 1; danneggiati 1; sottomarini affondati 2; danneggiati gravemente 1; navi ausiliarie danneggiate gravemente 1; cannoniere affondate 1; danneggiate gravemente 1; catturate 1; dragamine affondati 1; navi di scorta affondate 1; mas affondati 1.
Navi mercantili: grandi piroscafi affondati 1; danneggiati gravemente 4; piroscafi da trasporto catturati 4; piroscafi affondati 40; altri piccoli catturati 380.

Aeroplani: abbattuti 101; di cui 7 grandi; distrutti al suolo 363; totale: 464.

Va rilevato che il nemico, da parte sua, ha annunciato la perdita di 550 aeroplani.

Danni inflitti al Giappone:

1 incrociatore leggero leggermente danneggiato ma senza ostacolo per la continuazione delle operazioni; dragamine affondati 1; danneggiato 1.
Aeroplani mancanti 43, tra cui quelli che hanno fatto corpo con gli aviatori per l’affondamento delle grandi corazzate americane.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: