12 dicembre 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Avviene uno scambio di messaggi augurali tra i capi di Stato e i Ministri degli Esteri dell’Italia, della Germania e del Giappone.
Il Quartier Generale giapponese annuncia la conclusione di un patto militare fra il Giappone ed il Governo dell’Indocina francese.
Tale patto, che è stato firmato alle ore 20:30 (ora giapponese) di lunedì scorso dai dirgenti delle formazioni nipponiche nella Indocina francese ed alle autorità governative locali è basato sulla difesa comune della Indocina francese, secondo la convenzione conclusa nel luglio scorso.

Dopo l’apporovazione del Congresso americano Roosevelt ha firmato le due dichiarazioni di guerra.
Precedentemente l’Incaricato d’Affari di Germania e l’Ambasciatore d’Italia si erano recati al Dipartimento di Stato dove avevano annunciato la dichiarazione di guerra e chiesto i passaporti, nonchè un trattamento di reprocità per i cittadini dell’Asse in America come per quelli americani nei Paesi dell’Asse.
La Romania ha dichiarato guerra, questa notte, agli Stati Uniti.
Il Governo slovacco, fedele agli impegni assunti firmando il Patto Tripartito, ha deciso di schierarsi a fianco del Reich, dell’Italia e del Giappone. A partire da oggi la Slovacchia si considera quindi in stato di guerra con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Il Ministro britannico della guerra economica, Dalton, ha dichiarato, ieri pomeriggio, che la posizione economica del Giappone è indubbiamente molto forte.

Radio New York informa che tutti i cittadini italiani, tedeschi e giapponesi viventi a Panama sono stati trasferiti in campi di concentramento.
(naturalmente, omettendo di descrivere il trattamento inferto loro, paragonabile ad appestati e pericolosi…)

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Soltanto operazioni belliche locali.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. 27mila tonnellate di naviglio mercantile inglese affondato nell’Atlantico. Incursioni aeree inglesi sulla Baia tedesca e sulla Germania settentrionale ed occidentale.
2 apparecchi nemici abbattuti.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Proseguono i combattimenti in Cirenaica. Attività aerea itale-tedesca su Tobruk e Sidi el Barrani. 6 apparecchi inglesi abbattuti.
Dal 3 al 9 dicembre, l’aviazione britannica ha perduto 69 aeroplani di 34 nel Mediterraneo e sull’Africa settentrionale. Durante lo stesso periodo, sono andati perduti nella lotta contro la Gran Bretagna 18 apparecchi tedeschi.

FRONTE del PACIFICO. Attacco aereo giapponese ad un convoglio britannico presso Penang. Una nave affondata e quattro danneggiate. Dall’inizio delle operazioni sulle Filippine 202 apparecchi americani distrutti; 9 giapponesi perduti.
Un incrociatore giapponese danneggiato, 1 dragamine affondato.
1 danneggiato.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: