10 dicembre 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Si informa che ieri l’altro il Duce ha ricevuto, a Palazzo Venezia, Re Michele e la Regina Madre di Romania, intrattenendosi con loro in cordiale colloquio.
Ieri a Torino ha avuto luogo un colloquio tra il Conte Ciano, Ministro degli Affari Esteri d’Italia, e l’Ammiraglio Darlan, Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri del Governo Francese.

Nel concludere il suo discorso alla radio di Washington, il Presidente Roosevelt ha detto:
Ricordate sempre che la Germania e l’Italia, indipendentemente da qualsiasi dichiarazione di guerra, si considerano in guerra con gli Stati Uniti in questo momento, esattamente come si considerano in guerra con l’Inghilterra e la Russia. Noi non possiamo limitare la nostra azione ad eliminare Giappone se, ciò compiuto, troveremo che il resto del mondo è dominato da Hitler e Mussolini“.
(non sarà però nemmeno tollerabile che siano Gli Stati Uniti di Roosevelt a farlo…)

Secondo un a trasmissione della radio di Washington delle ore 2:20, Roosevelt ha posto i giapponesi, i tedeschi e gli italiani  – nella categoria di stranieri nemici -, ordinando loro, con un proclama, la linea di condotta che dovranno seguire.
Si apprende intanto che quattrocento, fra italiani e tedeschi sono stati arrestati dalla Polizia e senza tante cortesie. Si crede che trecento siano italiani.
Fra il Governo francese ed il Giappone è stata conclusa  ad Hanoi un’intesa per adattare il precedente accordo sull’Indocina all’accordo nuova situazione. Questa intesa tiene conto dell’atteggiamento di neutralità della Francia nel conflitto del Pacifico e si riferisce all’accordo anteriore che conferma la sovranità francese sull’Indocina.

La Svizzera è stata incaricata della protezione degli Stati Uniti nel Giappone e l’Argentina di quelli britannici. La Svizzera proteggerà anche gli interessi britannici a Sciangai.

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Attacchi sovietici locali. Attività aerea germanica nel settore meridionale, nel settore di Mosca e a nord-est del Lago Ilmen.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Continuano i combattimenti. Attacchi aerei italo-tedeschi su Tobruk.
5 apparecchi inglesi abbattuti.

FRONTE del PACIFICO. Nelle acque della Penisola di Malacca aerei giapponesi affondano le unità da guerra inglesi Prince of Wales, di 35mila tonn., e Repulse di 32mila tonnellate.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: