war report: 8dic1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: il convoglio alleato PQ-6 è partito da Hvalfjörður, in Islanda.

I cacciatorpedinieri USS Niblack, Benson e Tarbell, partono della US Navy Task Unit 4.1.3 in scorta al convoglio HX-163, scaricano quantità di bombe di profondità per contatti audio in breve classificati come non-sottomarini.

 

Mediterraneo: un convoglio alleato è arrivato ad Alessandria da Malta indisturbato.
(e vorrei vedere! Gli Alleati hanno il completo controllo del mare grazie alla Forza H, I, L, M, N, O, P, Q, R, S, T, U, V e Z.
Come si dice: ti piace vincere facile, eh?
)

 

Nord Africa: Rommel inizia il ritiro dall’assedio di Tobruk con una ritirata ordinata. La forza tedesca nella zona è stata ridotta a 40 carri armati e la 90.leicht Division alla forza di due battaglioni. Tra ora e l’11 dicembre sposterà le sue unità a Gazala. Questo accorciamento delle sue linee aiuterà l’arrivo di  forniture. Gli inglesi permettono a Rommel di ritirarsi ordinatamente sulla linea di Gazala. No. meglio; fanno cpsì perchè non riescono fiseicamente a fare di più.
Gli equipaggi dei carri armati britannici sono troppo stanchi dopo 19 giorni di battaglia e troppo prudenti con le trappole anticarro di Rommel per inseguirli ancora.
La 7ª Divisione corazzata britannica e la 4a Divisione indiana di fanteria avanzano, mentre le forze dell’Asse si ritirano.

Molteplici missioni di bombardamento e pesanti combattimenti aria-aria con molte perdite britanniche nel settore di Tobruk – Gazala.

 

Nord Europa: la 4a Divisione finlandese ha occupato posizioni difensive lungo la parte meridionale dell’Istmo di Maaselkä. Buone posizioni difensive sono state raggiunte in tutte le direzioni e il maresciallo Mannerheim e il presidente Ryti decide di non continuare l’attacco al Mar Bianco, perché è diventato politicamente poco saggio, dal momento che è diventato probabile che i tedeschi perderanno la guerra e gli Stati Uniti hanno minacciato di dichiarare loro guerra se i finlandesi taglieranno la via di forniture Lend and Lease catturando Archangelsk.

 

 


Fronte Orientale
: sul lato settentrionale del fronte di Mosca, gli attacchi continuano con la prima armata sovietica, la 16a, la 20a e la 30a armata. Sul fianco meridionale del fronte di Mosca, la 3a armata sovietica e la 50a armata attaccano, mentre la 61a armata si riunisce per unirsi all’offensiva. L’offensiva di Zhukov a Mosca si è espansa fino a includere tutti e tre i fronti dell’asse di Mosca. Combattimenti pesanti sono segnalati a Kalinin, Klin, Solnechnogorsk, Istra, Tula ed Elets. Combattimenti attivi e violenti stanno ora procedendo su un fronte di 175 miglia.
Gli attacchi a Klin sono particolarmente gravi perché quella città era lo snodo per tutte le strade di comunicazione e rifornimento per il 3.Panzergruppe. La sua perdita sarebbe stata una catastrofe per i tedeschi. La 16ª Armata sovietica attacca l’Istria e fa sì che il 4.Panzergruppe di Hoepner torni indietro per evitare di rimanere intrappolato. La 16a armata sovietica ha riconquistato Kriukovo e la ventesima armata ha riconquistato Krasnaya Polyana e si spinge fino a Solmechnogorsk. A sud di Mosca, le unità di cavalleria sovietica si dividono in entrambi i lati di 2.Panzerarmee, iniziando a circondare 3 divisioni di fanteria, a Livny. Le unità tedesche hanno iniziato a effettuare ritiri frettolosi per evitare l’accerchiamento, abbandonando un gran numero di attrezzature immobilizzate, nel processo. Il feldmaresciallo tedesco Wilhelm Ritter von Leeb del gruppo di armate North si ritira attraverso il fiume Volkhov ghiacciato.
Con la lotta a Tikhvin, Hitler consente alla 18.Armee di ritirarsi. Dopo aver combattuto con gravi attacchi della 4a Armata sovietica per diverse settimane, la 39°.Armeekorps (mot.) A Tikhvin, si ritira, allentando il cordone attorno a Leningrado.

altre notizie.

Il campo di concentramento di Chelmno vicino a Lodz, in Polonia, ha iniziato le uccisioni di massa col gas. E’ stato il primo grande campo stabilito per fini di sterminio di massa. In gruppi di 80, tutti i 700 ebrei evacuati qui da Kolo sono stati caricati nel retro di un furgone. Il tubo di scarico portava dritto nel loro scompartimento; i fumi hanno soffocato tutti. Il furgone ha raggiunto un bosco dove ha scaricato il suo contenuto macabro. I denti d’oro e otturazioni sono stati estratti con le pinze dai cadaveri. Dopo aver tolto i vestiti e i gioielli, gli ebrei morti sono stati gettati in una fossa comune.10.000 ebrei sono stati fatti uscire dal ghetto di Riga e portati nella foresta di Rumbuli dove sono stati poi giustiziati, completando l’esecuzione sistematica della maggior parte degli ebrei lettoni.

(da questo momento i tedeschi cominciano ad intravedere lo spettro della sconfitta su tutti i fronti e in Wilhelmstrasse fanno già piani di fuga e di spostamento di capitali.
I nazisti saranno cocciuti, ostinati, violenti e tutto quello che si vuole, ma non sono stupidi…
)

Asia: la Cina, già impegnata in guerra con il Giappone dal luglio 1937, ha dichiarato formalmente guerra al Giappone e alla Germania. La seconda guerra cino-giapponese era stata dichiarata fino a quel momento nonostante fosse al quinto anno. In Cina, il colonnello William W. Ashurst ha consegnato i distaccamenti del corpo dei marines degli Stati Uniti a Tianjin, Beiping, Qinhuangdao (Camp Holcomb) e l’ambasciata americana ai giapponesi.
Le forze giapponesi hanno attaccato Shanghai, in Cina, occupando la città e catturando una piccola guarnigione statunitense nella sezione straniera. Le truppe Special Naval Landing Force giapponesi hanno catturato la nave da guerra del fiume US Navy Wake prima che l’equipaggio della cannoniera potesse affondarla. La cannoniera fluviale HMS Peterel, che fungeva da centro di comunicazione per il consolato britannico a Shanghai, è abbordata dalle forze navali giapponesi e riceve un ultimatum. Quando l’ultimatum termina, l’incrociatore IJN Idzumo ha aperto il fuoco e la ha affondata nel porto di Shanghai. La nave passeggeri statunitense President Harrison, in rotta verso la Cina settentrionale per evacuare i marines statunitensi, è stata catturata dai giapponesi a Sha Wai Shan, in Cina. Successivamente è stata rilasciata e messa in servizio come “Kakko Maru” e successivamente “Kachidoki Maru”.
Le forze britanniche stanno ora distruggendo i ponti sul fiume Sham Chun.

70.000 giapponesi in Indocina e in Thailandia francesi stanno affrontando 88.000 soldati  britannici, malesi, australiani, indiani e locali, in Malesia. Gli aerei giapponesi arrivano all’aerodromo di Songkla, nel sud della Thailandia, per iniziare i raid aerei su Malesia e Singapore. Le truppe giapponesi stanno sbarcando su quattro spiagge nel sud della Thailandia.
Il 143° reggimento di fanteria della 55a divisione giapponese sbarca a Nakhorn, Bandon, Jumbhorn e Prachuab.
La 5ª Divisione di fanteria giapponese conduce atterraggi anfibi a Singora e Patani. Le montagne di Titiwangsa dividono la penisola malese, correndo da nord a sud fino al confine con la Thailandia. Gli sbarchi giapponesi sulla costa orientale della Malesia e della Tailandia convincono gli inglesi a radunare le loro difese a est di queste montagne per incontrare la minaccia percepita; tuttavia, le truppe giapponesi a Songkla e Pattani in Thailandia attraversano la penisola per avanzare lungo il lato occidentale della Malesia. Le forze locali tailandesi, ignare del loro accordo governativo per consentire il libero passaggio al confine con la Birmania, stanno cercando di rendere una fiera resistenza e, a sera, avranno ucciso 79 soldati giapponesi.
La 18ª Divisione di fanteria giapponese della 25a Armata effettua atterraggi anfibi a Kota Bharu protetti da due corazzate e sei incrociatori pesanti sotto il comando dell’ammiraglio Kondo e attacca la 9a Divisione di Fanteria indiana. I difensori britannici sotto il comando del generale Percival, hanno 3 divisioni in Malesia ma quasi nessun carro armato. Solo una divisione non è impegnata in posizioni difensive statiche attorno ai campi aerei e ai possibili siti di atterraggio. Dei 158 aerei della RAF, la maggior parte viene distrutta a terra e l’aerodromo di Kota Bharu viene catturato intatto dai giapponesi. Gli aerei RAAF e RAF attaccano la flotta di invasione giapponese e le chiatte di atterraggio a Kota Bharu. I trasporti giapponesi Ayatosan Maru, Sakura Maru e Awajisan Maru sono stati affondati dai bombardieri della RAAF al largo di Kota Bharu.
La 9ª Divisione di Fanteria indiana è costretta a ritirarsi da Kota Bharu durante la notte, lasciando un campo d’aviazione e molto carburante e rifornimenti non danneggiati ai giapponesi.

La 38a divisione giapponese ha attaccato la colonia britannica di Hong Kong con solo sei battaglioni e 28 cannoni. Le truppe britanniche e canadesi iniziano una ritirata nella Gin Drinkers Line. La guarnigione britannica e canadese ad Hong Kong era irrimediabilmente inferiore in numero e fuori dalla portata di qualsiasi aiuto alleato. In meno di due giorni i difensori saranno stati costretti a ritirarsi nell’isola di Hong Kong.
Gli aerei giapponesi attaccano l’aeroporto Kai Tak di Hong Kong, distruggendo o danneggiando tutti i sei aerei della Royal Air Force nei primi minuti.

Chiang Kai-shek ordina ai tre eserciti cinesi dalla 4a area di guerra e dalla 9a zona di guerra di attaccare la 23a armata giapponese intorno a Canton e Hong Kong per alleviare la guarnigione britannica, ma nessuna azione si materializza.

Furono emessi ordini di arresto per tutti i cittadini giapponesi a Singapore e in Malesia e sono stati emessi ordini per sequestrare tutte le spedizioni giapponesi nel porto di Singapore. Diciassette bombardieri giapponesi da Saigon hanno attaccato la città di Singapore, lasciando 61 morti e 133 feriti.

 

Germania: Adolf Hitler ha ordinato alla Marina tedesca di iniziare ad attaccare le spedizioni americane.
(direi, finalmente! diamine: sono stati più volte attaccati e sono sempre dovuti fuggire per l’ordine di non reagire…
Chiunque, se attaccato, ha diritto di rispondere e di difendersi.
A prescindere dalla propria ideologia politica e dalla propria classe di appartenenza)

L’ambasciatore giapponese in Germania Hiroshi Oshima inviò una nota a Joachim von Ribbentrop, chiedendo alla Germania di dichiarare guerra agli Stati Uniti. Galeazzo Ciano chiamò Joachim von Ribbentrop per discutere dell’entrata americana in guerra. Ciano in seguito ha notato che Ribbentrop era contento di quest’ultimo sviluppo.

Hitler emette la sua Direttiva 39, con i piani per abbandonare l’offensiva contro la Russia e mantenere la situazione fino alla primavera.

 

Regno Unito: il Regno Unito ha dichiarato guerra al Giappone. Il governo francese in esilio in Gran Bretagna ha dichiarato guerra al Giappone. Il governo olandese in esilio in Gran Bretagna dichiarò guerra al Giappone. Si è tenuta una sessione speciale del parlamento per ascoltare il primo ministro spiegare la dichiarazione di guerra della Gran Bretagna contro l’impero giapponese.
Churchill ha detto ai parlamentari che aveva intenzione di scandire la dichiarazione della Gran Bretagna di seguire l’America, che richiedeva l’approvazione del Congresso, concludendo con:
Abbiamo almeno quattro quinti della popolazione del globo dalla nostra parte, siamo responsabili della loro sicurezza e del loro futuro, in passato abbiamo avuto una luce che brillava, nel presente abbiamo una luce che fiammeggia e in futuro ci sarà una luce che brillerà su tutta la terra e il mare“.

Ma poi le notizie di uno sbarco giapponese in Malesia sono arrivate a Londra. Il Gabinetto ha approvato immediatamente la dichiarazione, che fu consegnata all’inviato giapponese alle 13:00.Nella sua trasmissione di stasera, il primo ministro ha avvertito che l’estensione della guerra porterà ad una carenza di aerei da guerra per i prossimi mesi.

La giornata ha avuto anche un lato nero: la Luftwaffe è tornata sulla Gran Bretagna. Le bombe sono state sganciate in vari punti nello Yorkshire e in molti posti nelle contee di Northumberland e Durham. Alla Newcastle bombe HE sono cadute nella zona di Battlefield uccidendo cinque persone. Oltre alla proprietà privata, un’obitorio della Protezione Civile è stato danneggiato dall’esplosione e si sono registrate trentadue perdite, cinque delle quali mortali. Altre  bombe IB sono cadute a Heaton danneggiando leggermente il Meldon Social Club e alcune case. Nel distretto urbano di Whitley Bay e Monkseaton la proprietà fu danneggiata e le vittime includono dieci morti civili e di servizio oltre a diverse persone ferite.
South Shields ha subito danni al molo del fiume e agli uffici del Commissario per il miglioramento della città nella zona portuale. A Pelaw una cinquantina di metri di binari della miniera di carbone sono stati messi fuori combattimento per un breve periodo. A Boldon due persone sono state uccise e diciotto ferite.

 

Nord America: Costa Rica, Dominica, Haiti, Honduras, Guatemala, El Salvador e Nicaragua hanno dichiarato guerra al Giappone.

Roosevelt ha chiesto al Congresso di votare sulla dichiarazione di guerra contro il Giappone. Il Congresso degli Stati Uniti ha dichiarato guerra al Giappone dopo il discorso “una data che vivrà nell’infamia” di Franklin Roosevelt.
Il Senato ha votato 82 contro 0, e l’Assemblea ha votato 388 a 1, nella dichiarazione di guerra al Giappone. La rappresentante Jeanette Rankin del Montana, pacifista per tutta la vita, è stata il solo membro del Congresso a votare contro la dichiarazione di guerra al Giappone. Aveva votato contro anche alla guerra nel 1917.

Il Canada ha dichiarato guerra al Giappone. 1.200 pescherecci canadesi giapponesi sono stati sequestrati.
I giornali e le scuole in lingua giapponese hanno chiuso.

 

Il presidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt ha pubblicato la Proclamazione presidenziale n. 2525, dichiarando “tutti gli indigeni, cittadini o sudditi dell’Impero del Giappone” che vivono negli Stati Uniti e non naturalizzati sono “suscettibili di essere arrestati, trattenuti, protetti e rimossi come estranei nemici” (o più correttamente e in slang: nemici diversi).
(naturalmente questo procedimento o protocollo-etico, per essere stato pronto per oggi era già stato redatto, duplicato, riprodotto e affisso ai muri ed in ogni dove, da almeno due mesi.
Esattamente, dopo le prime negoziazioni col Giappone, quando, cioè, già si respirava aria di disaccordo)

Roosevelt ha nominato J. Edgar Hoover come capo della censura, in tempo di guerra. Con l’autorizzazione di Roosevelt, J. Edgar Hoover ha ordinato agli agenti dell’FBI di iniziare ad arrestare più di 1200 alieni giapponesi. Tutti gli aerei privati ​​a terra e tutte le compagnie aeree commerciali hanno chiesto di rifiutare i posti ai passeggeri giapponesi e di rifiutare i pacchetti dal Giappone.
Roosevelt ha ordinato all’Esercito di cooperare con l’FBI nel radunare singoli alieni nemici considerati pericolosi.
La scorsa notte gli ufficiali americani al confine messicano stavano trattenendo tutti i giapponesi che tentavano di entrare o uscire dagli Stati Uniti, secondo un dispaccio della United Press da San Diego. Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha ordinato che i conti bancari dei nemici alieni e tutti i conti nelle filiali americane delle banche giapponesi fossero congelati. Ciò ha immobilizzato la maggior parte delle attività liquide dell’intera comunità giapponese americana.
(quando dico che è un protocollo-etico credo di sostenere la verità. Qui si colpisce una popolazione come fosse responsabile delle decisioni governative, avvallate dall’Imperatore HiriHito, a migliaia di Km. Stiamo parlando di gente che lavorava in America, ignara della politica e delle possibili soluzioni della questione in oggetto.
Come ho già sostenuto qui:
la natività, secondo un dogma condiviso, è garanzia di responsabilità, anche se il proprio governo è lontano migliaia di Km e molto lontano dai propri pensieri e dalle proprie ideologie.

La natività comprende, secondo il credo mondiale, la responsabilità oggettiva dell’operato del proprio pacchetto governativo, in virtù del risultato della votazione che gli conferito il potere di decidere, anche se intimamente ci si ritiene pienamente all’opposizione politica)

Tra le notizie particolari che ho trovato, segnalo che…

un migliaio di volontari sono stati allontanati dall’ufficio di reclutamento della Marina, a New York, perché il personale, vedendo, quel sovraffollamento improvviso, non aveva le strutture o il tempo per iscrivere ed assegnare tutte quelle persone che volevano arruolarsi, dopo aver saputo dell’attacco giapponese.

E ancora:

Charles Lindbergh ha rilasciato una dichiarazione attraverso il primo comitato americano, che ha detto:

Ci siamo avvicinati alla guerra per molti mesi, ora è arrivato e dobbiamo incontrarlo come americani uniti, indipendentemente dal nostro atteggiamento nei confronti della politica seguita dal nostro governo.
Che questa politica sia stata o meno saggia, il nostro paese è stato attaccato con la forza delle armi e ora dobbiamo vendicarci “.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: