31 agosto 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

L’Ambasciata iraniana in Turchia ha confermato la notizia dello stato d’assedio nell’Iran e del divieto d’uscire di notte per la popolazione.
Secondo una comunicazione della Reuter, le condizioni anglo-sovietiche che sarebbero già state sottoposte all’Iran riguarderebbero tre zone principali:
la prima, sarebbe il territorio petrolifero nel sud-ovest;
la seconda, l’estremità della ferrovia transiberiana sul mar Caspio, che dovrà essere controllata dalla Russia;
la terza, la zona di Tavris e il confine turco, per assicurarsi il controllo delle linee di comunicazione fra l’Iran e la Turchia.
(insomma alla fine, si sono verificate tutte le condizioni facilmente prevedibili: trattasi di un’invasione. Con tanto di coprifuoco. Guarda caso, gli inglesi hanno occupato i pozzi petroliferi -ma dai!-si pensava forse occupassero le pasticcerie? E la ferrovia principale, perchè i signori britannici e sovietici la volevano tutta per loro!
E gli iraniani? Niente. Tutti zitti e a casa)

Il Ministro della Difesa Nazionale della Svezia ha pronunciato un discorso in occasione del raduno dei volontari. Egli ha dichiarato che l’indipendenza è indispensabile per la Svezia ed ha poi descritto le due vie nelle quali può impegnarsi per salvaguardare questa libertà.
Da una parte la Svezia si sforza di rimanere fuori dal conflitto con una politica che mira a mantenere buone relazioni con le due parti in conflitto e dall’altra la Svezia, se non vi sarà più alcun mezzo, è pronta a difendere la sua indipendenza con le armi, senza pensare se questo servirà a qualcosa.
Nell’occasione del 19° anniversario della vittoria turca nella guerra di Liberazione, il Presidente Ineonu ha rivolto un messaggio all’esercito affermando che esso ha scritto molte pagine gloriose nel libro della storia ed offre coi sacrifici compiuti per la Patria una sicura garanzia per l’avvenire del Paese.
(queste sembrano le chiacchiere del vecchio Presidente del Consiglio iraniano di qualche giorno fa. Poi è caduto il suo governo, l’Inghilterra ha mandato 1 armata navale davanti alle coste ed una via terra e tutto è crollato come un castello di carte. Si guardi ora come è sistemato l’Iran: che deve chiedere il permesso agli inglesi persino per andare a fare la pipì… Anche loro parlavano di sacrificio, di glorie passate, di onore…)

 

Attività militare.
FRONTE ORIENTALE. Violenti combattimenti sul Dnieper. Attività tedesca su tutto il fronte.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. Attività aerea germanica su porti e aerodromi della Gran Bretagna.

Perdite subite dalla flotta aerea e navale dell’Inghilterra nel mese di agosto (secondo i dati dei bollettini ufficiali):

velivoli distrutti –
Nel Mediterraneo: aerei abbattuti in combattimento 8;
aerei abbattuti dalle artiglierie 12; TOTALE=20

in Africa: aerei abbattuti in combattimento 26;
aerei abbattuti dalle artiglierie 19; TOTALE=45

sui fronti germanici: aerei abbattuti in combattimento 239;
aerei abbattuti dalle artiglierie 182; TOTALE=421

Totale dei velivoli inglesi distrutti su tutti i fronti: 486
Totale velivoli inglesi distrutti su tutti i fronti nei primi otto mesi del 1941: 2828

Unità navali affondate o danneggiate –
Incrociatori: colpiti da siluro 3; da bombe 3;
Cacciatorpediniere: affondati 2; colpiti da siluro 5; da bombe 5;
Sommergibili: affondati 7.

Naviglio ausiliario e minore: affondate 4 (una di 12mila tonn.); da bombe 2;
Naviglio mercantile affondato: 577.972 tonn. (+2 di tonnellaggio imprecisato): da siluro 1; da bombe 2mila tonnellate (+ 42 navi di tonnellaggio imprecisato).
Totale unità da guerra affondate 13; colpite da siluro 6; da bombe 10.
Totale naviglio mercantile nei primi otto mesi del 1941: 5.801.189 tonnellate.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: