war report: 22lug1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: la nave francese di Vichy Ville de Rouen è stata catturata dall’incrociatore britannico Dunedin.

 

Mediterraneo: parte dell’operazione Substance è stata localizzata da aerei italiani, ma la flotta italiana è rimasta in porto, aspettando solo una succedersi delle operazioni di trasporto precedenti per volare di nuovo con aerei su Malta. Il sottomarino italiano, Alagi, ha sentito il convoglio di Operation Substance ma non ha potuto attaccarlo mentre il sottomarino italiano Diaspro ha sparato quattro siluri contro l’Ark Royal e il Nestor che accompagnava il convoglio, nel Mar Mediterraneo. Tutti i siluri hanno mancato il bersaglio. 8 bombardieri di SM79 e 15 bombardieri (SM79 e Cant Z1007) hanno decollato dalla Sardegna per attaccare il convoglio, ma non hanno trovato nessuna delle navi. (possibile?)

Un convoglio dell’Asse parte da Napoli per Tripoli con cinque navi scortate da sei distruttori e una MTB. La nave tedesca Preussen è affondata dagli aerei RAF.

Adolf Hitler ha inviato a Benito Mussolini un treno corazzato dotato di armi antiaeree come regalo di compleanno.

Il conte italiano Galeazzo Ciano ha notato nel suo diario che Benito Mussolini avrebbe messo in scena una sconfitta aerea su Roma, per questa data, con posizioni anti-aeree che sparavano. Lo scopo di questa idea era di dare ai cittadini l’impressione che una guerra seria era in corso.
La notizia riportata dai rotocalchi non è precisa.
Nel dettaglio Ciano ha scritto:

Continuano gli allarmi aerei a vuoto a Roma.
È stato personalmente il Duce ad ordinare di

mettere in allarme la Capitale ogni qual volta c’è allarme a Napoli. Lo fa perché vuol dare al Paese una impressione di guerra: ha ordinato che alla prima occasione sparino anche le artiglierie, per rendere più emozionante la cosa. È utile tutto ciò? A sentire i commenti per la strada, direi proprio di no –.

 

Nord Africa: i bombardieri della Luftwaffe attaccano il Canale di Suez, durante la notte.

 

Nord Europa: l’esercito finlandese in Karelia cattura Mansilla a nord-est del lago Ladoga.

Mentre l’attacco finlandese in Carelia è in corso (spesso contro la resistenza sovietica più pesante), il colonnello Ruben Lagus, ufficiale comandante della quinta divisione finlandese, è stato nominato il primo destinatario di una nuova decorazione, la Mannerheim Cross ( di seconda classe).

Fronte Occidentale: la Francia di Vichy ha emanato una legge che obbliga gli ebrei a registrare le loro attività, che paralleleamente esclude tutti gli ebrei dal commercio e dall’industria.

Il comandante di combattimento di RAF ha condotto un raid sulla Francia settentrionale e una missione Cicus a Le Trait.

La nave della Kriegsmarine, Scharnhorst, si è spostata da Brest a La Pallice.

 


Fronte Orientale: Unternehmen Barbarossa. Per la prima volta in un mese, i tedeschi, stanchi per le marce e per i combattimenti,  hanno arrestato temporaneamente le operazioni offensive che li hanno spinti per più di 400 miglia, in Russia, durante l’ultimo mese. Ora stanno combattendo alle porte di Kiev e stanno combattendo l’ultima linea di difesa prima di Leningrado.
Ad oggi, i tedeschi hanno catturato oltre 720.000 miglia quadrate di territorio. I sovietici, comandati goffamente negli attacchi, fanno ancora parte di un esercito massiccio e, nonostante questo, perdono gran parte dei territori e delle città, ma stanno riuscendo a spostare fabbriche, (letteralmente smontando e mettendo tutto su camion) la maggior parte delle loro potenzialità industriali negli Urali, lontano della portata dei bombardieri tedeschi e delle truppe terrestri.

Armata Nord: le avanguardie tedesche si fermano per riposarsi e recuperare nei pressi del lago Ilmen, a sud di Leningrado.
Secondo la direttiva rilasciata da Hitler il 5 dicembre 1940, era assolutamente necessario liquidare tutta le forze dell’Armata Rossa prima di poter procedere verso Mosca. Ma la cosa sembrava al momento irrealizzabile per la stanchezza accumulata dalle truppe e le risorse in via di esaurimento a causa dei rinforzi ancora lontani.

Armata Centrale: nel settore dell’Heeresgruppe Mitte, le forze tedesche continuano a ridurre la tasca di Mogilev e la sacca di Smolensk. La 19.Panzer-Divisionen arriva a Velizh e la 14. Infanterie-Divisionen (mot.) è coadiuvata dal XXIII Corpo ed è inviata attraverso Bayevo in modo che tutte le parti del 3.Panzergruppe (colonnello generale H. Hoth) sono finalmente riunite per un’azione comune tra Smolensk e Bely.

La 18.Panzer Divisionen (Maggiore Generale W. Nehring) è rafforzata con 30 nuovi Panzer Mark III e IVs che da soli portano la divisione fino al 20% della sua piena forza operativa.

Per la seconda notte consecutiva, i bombardieri tedeschi hanno attaccato Mosca. Dei 115 bombardieri spediti, due non sono riusciti a ritornare, uno dei quali era un velivolo del traccia-percorso mentre l’altro serviva nel  tradizionale ruolo di bombardiere.

 

In prigione a Lefortovo vicino a Mosca, il generale Dimitry Pavlov ha spiegato che delle 600 fortificazioni appena costrute sul confine occidentale, solo 169 di esse avevano in realtà armi per competere con le forze tedesche come Joseph Stalin aveva ordinato.
“… perchè un conto è comandare stando al Cremlino ed un conto è essere qui sotto il fuoco dei cannoni e con poche munizioni…” — avrebbe detto, senza remore. Indipendentemente da ciò, è stato giudicato colpevole e giustiziato prima della fine della giornata.
Il suo rango è stato spogliato e le sue proprietà sono state confiscate dallo stato. Essere sovietici nella Russia di Stalin è un piacere.

Il NKGB sovietico è stato fusa nel NKVD.

Reinhard Heydrich, come maggiore della Luftwaffe e volando con un Bf109 è stato abbattuto nella terra di nessuno e ha evitato la cattura, ma non è più in grado di volare in missioni di combattimento.

Armata Sud: info non reperite per la giornata

Asia: il ministro degli Esteri giapponese Teijiro Toyoda, che ha sostituito Yosuke Matsuoka solo quattro giorni prima, ha ribadito l’alleanza con la Germania e l’Italia, nel frattempo ha tentato di stabilizzare i deterioramenti delle relazioni con gli Stati Uniti.

 

Germania: la RAF invia 63 aeromobili per attaccare Francoforte e 29 aerei per attaccare Mannheim, durante la notte.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: