10 luglio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsLe voci secondo cui il Reich avrebbe indirizzato una nota ai Governi di Madrid e di Lisbona, allo scopo di conscere con precisione l’atteggiamento di quei due paesi in merito a talune questioni, vengono definite in questi circoli come semplicemente fantastiche.

L’ambasciatore sovietico a Londra, Mainsky, ha azzardato, com’è noto, un’affermazione particolarmente temeraria dicendosi sicuro che la grande battaglia sul fronte orientale segnerà una svolta decisiva di questa guerra a favore della Russia.

L’annunciato Libro Bianco-Azzurro del Governo finlandese è stato ora pubblicato. Il documento dimostra che Mosca aveva deciso di annettere e bolscevizzare la Finlandia.

Rispondendo ai Comuni ad un’interpellanza sulla situazione in Islanda, il Primo Ministro ha detto:
«credo che il punto di vista delle autorità tecniche americane sia quello di che le moderne condizioni della guerra, specialmente della guerra aerea, richiedono azioni preventive, in questo caso specialmente allo scopo di impedire ad Hitler di impossessarsi di una pedana di lancio dalla quale è possibile, balzo per balzo, venire allo stretto contatto con il continente americano.
Non sta a me commentare questo punto di vista americano, benchè possa dire che esso sia del tutto evidente per chiunque si interessi abbastanza per comprendere ciò che sta accadendo».

 

Attività militare.
FRONTE RUSSO. Il Comando Supremo delle Forze Armate tdesche comunica: “con la doppia battaglia di Bvalistock e Minsk è ormai conclisa la più grande battaglia di accerchiamento e di mezzi corazzati della storia mondiale. 323.898 prigionieri, tra cui molti generali di Corpo d’Armata e di Divisione, sono caduti nelle nostre mani. 3.332 carri armati, 1.809 cannoni e grandi quantità di altre armi sono stati catturati o distrutti.
Il numero complessivo dei prigionieri è così aumentato ad oltre 400mila. Il numero dei carri armati catturati ascende globalmente a 7.615, il numero dei cannoni a 4.423 e il numero degli aerei a 6.233”.

Proseguono le operazioni. Salla occupata sul fronte finlandese.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. 21mila tonnellate di naviglio mercantile nemico affondate a nord di Newquaw. Impianti portuali bombardati sulle coste orientali e sud orientali dell’isola britannica.
Incursioni aeree nemiche sulle coste della Manica. 19 apparecchi nemici abbattuti.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Tentativi di sortita da Tobruk respinti. attacco aereo a Tobruk, Marsa Matruk e Ismailia.
un cacciatorpediniere inglese colpito.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: