war report: 23giu1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale (Alleato).

warReport1941

Oceano Atlantico: La nave britannica Trelissick e il peschereccio britannico Nogi sono stati affondati dagli aerei della Luftwaffe.

Nell’Atlantico settentrionale, una battaglia importante per i convogli si appresta ad incominciare intorno al convoglio HX-133. Dieci U-boots sono concentrati per attaccare il convoglio, che in un primo momento ha quattro navi di scorta. Dopo aver lasciato Halifax, il convoglio aveva appena tempo sufficiente per formarsi quando  si è formata una nebbia fittissima che è rimasta per quattro o cinque giorni. Durante questo periodo si sono verificate diverse collisioni che hanno portato cinque navi a tornare in porto.

 

Mediterraneo: Mussolini propone di inviare un corpo di spedizione di tre divisioni italiane ad unirsi alle forze tedesche sul fronte russo (e qui cominciano le disgrazie per gli italiani. Qui c’era anche mio babbo).

 

Asia: Il ministro degli Esteri tedesco Joachim von Ribbentrop invia un messaggio via cavo al Giappone, invitandoli ad attaccare l’Unione Sovietica da nord.
Il Giappone comunica che decide di aspettare che i tedeschi catturino Mosca e raggiungano la linea del fiume Volga.
In una conferenza ufficiale in Giappone dei dirigenti della marina militare e dei rappresentanti del governo civile si decide di adottare una strategia di integrazione nord-sud.
I militari sarebbero pronti a muoversi in entrambi o in entrambe le direzioni, a seconda degli avvenimenti futuri.

 

Medio Oriente – Invasione della Siria (Operation Exporter): L’HMAS Nizam (destroyer), Naiad, Leander, Jaguar e il Kingston hanno coinvolto i cacciatorpedinieri francesi Guepard e Valmy in una battaglia a 10 miglia a nord di Beirut, in Siria (ora Libano).
Le navi nemiche si sono ritirate nel porto.

 

Fronte Occidentale: Juozas Ambrzevicius (Juozas Brazaitis), uno dei leader del Fronte attivista lituano (LAF), ha iniziato a svolgere la funzione di primo ministro del governo provvisorio della Lituania e proseguirà fino al 5 agosto 1941.
È morto in esilio nel 1974.

 

Fronte Orientale: Unternehmen Barbarossa.
L’offensiva tedesca continua a fare progressi sorprendenti, guidati dalle forze armate e motorizzate. I Panzer tedeschi penetrano per 40-50 miglia nel territorio sovietico. Le unità panzer tedesche iniziano a incontrare formazioni sovietiche che corrono verso di loro. Le colonne sovietiche sono male organizzate e impoverite a causa degli attacchi aerei costanti. Il contrattacco dell’esercito sovietico nei pressi di Tilsit, Ostpreußen, Germania (ora Sovetsk, Russia) è stato  respinto con facilità. Nel frattempo, le forze tedesche hanno attraversato il fiume Bug, penetrando 50 miglia oltre le linee sovietiche. Negli approcci a Vilnius, le colonne tedesche di carri  bypassano le tasche di resistenza e si dirigono profondamente nelle aree più profonde sovietiche.

Armata Nord: attraversa la Lettonia. Il 4.Panzergruppe (Hoeppner) ha sconfitto un contrattacco sovietico e continua a spingere verso il fiume Dvina mentre la 16.Armee spinge verso il fiume Niemen. Il 4.Panzergruppe è avanzato quasi 50 miglia.

La 6.Panzerdivision ha incontrato i carri sovietici KV per la prima volta al fiume Dubysa in Lituania. Il generale tedesco Reinhard è stato sorpreso di sapere che le forze armate sovietiche possedevano un carro così pesante, soprattutto dopo aver appreso che alcuni colpi da 105 millimetri tedeschi stavano perforando la vasta armatura e che alcuni carri KV avevano addirittura schiacciato i veicoli tedeschi e i loro cannoni.

Armata di centro: Il 3.Panzergruppe (Hoth) cattura Grodno e i ponti sul fiume Niemen. Il 2.Panzergruppe (Guderian) spinge verso Slutsk e hanno fatto profonde penetrazioni da entrambi i lati di Brest Litovsk.

Armata Sud: la 6.Armee avanza nelle paludi di Pripet. Il 1.Panzergruppe (Kleist) ha fatto un po’ di fatica ma la difesa sovietica nel loro fronte meridionale è più forte. Il 1.Panzergruppe cattura Berestechko e raggiunge il fiume Styr (vedere Battaglia di Brody) e la 17.Armee spinge verso Lvov.

primi decolli germanici dal suolo sovietico

La cosa impressionante, ancora oggi, è che dall’aria, gli aerei tedeschi della Luftwaffe hanno distrutto altri 1200 aerei sovietici in un giorno solo. Una catastrofe.
Nel North Army Group, i Messerschmitts di JG 54 volano contro i bombardieri sovietici che attaccano l’avanzamento tedesco.
Alle 11:45 i caccia del JG 54 intercettano una formazione di nove russi SB-2 russi sopra l’area di Kedainiai. Otto dei bombardieri sono abbattuti.
La Luftwaffe dichiara che 775 aerei russi sono stati distrutti durante, molti dei quali sul terreno.

Il generale Kopets, comandante dei bombardieri sovietici, commette suicidio.

Il sottomarino tedesco U-144 affonda il sottomarino sovietico M-78 a 9 miglia a ovest di Vindava, in Lettonia, alle 06:54, uccidendo tutti i 15 di bordo. Il distruttore sovietico Gnevniy ha colpito una mina e si è autoaffondato sull’isola di Hiiumaa, in Estonia. Il distruttore sovietico Bystryb ha colpito una mina e affonda nel Mar Nero, al largo di da Sebastopoli, in Russia.
I sottomarini sovietici Ronis, Spidola e S-1 sono stati ingannati dai propri equipaggi a Libau, Lettonia e si autoaffondati per impedire la cattura tedesca.

L’incrociatore leggero Voroshilov ha bombardato Constanza, in Romania.

Il leader del Gestapo tedesco, Mueller, ha emanato direttive all’ufficio Gestapo nella città di Tilsit, in Germania (oggi Sovetsk) per istituire l’Einsatkommando Tilsit che sarà responsabile dell’uccisione degli ebrei in Lituania.

La Stavka è stata creata con Stalin e Molotov come membri civili. Timoshenko, Zhukov, Voroshilov e Budenny saranno membri dell’esercito di Stavka e l’ammiraglio Nikolai Kuznetsov serve come membro della flotta rossa. Beria, Shaposhnikov, Meretskov, Vatutin, Kulik, Zhigarev, Voronov, Mikoyan, Kaganovich, Voznesensky, Zhdanov, Malenkov e Mekhlis nominati come consulenti della Stavka.

Il governo di Pavelic, in Croazia, offre di mandare truppe per combattere sotto il comando tedesco contro l’Unione Sovietica.

(un commento dal 2017. C’è più nessuno che vuol dichiarare guerra alla Russia? Da qui mi sembra che ci sia un entusiasmo contro i sovietici che fa davvero paura. Mah. Saranno solo impressioni…)

tedeschi a Grodno

Germania: Il Bomber Command RAF invia 62 aeromobili per attaccare Colonia, 41 aerei per attaccare Dusseldorf e 26 aerei per attaccare Kiel, tutto in una notte.

 

Regno Unito: la stazione ferroviaria sud della stazione ferroviaria di Londra, in Inghilterra, è stata danneggiata dai bombardamenti tedeschi durante la notte del 21 al 22 giugno, ed è stata liberata dai detriti e tornata a pieno stato operativo.

La Gran Bretagna completa la prima catena di tre stazioni di guida GEE.

 

Nord America: Il Capo della Marina Navale degli Operai Navali, L’Ammiraglio Stark, ha ordinato al primo Battaglione di Difesa della Forza Marina Flotta del Corpo Marino Statunitense di essere pronta, a Wake Island, il più presto possibile.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: