28 maggio 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa fonte autorizzata si apprende che il Ministro inglese a Belgrado, sir Ronald Campbell e l’addetto militare britannico tenente colonnello C.S. Clarke, che avevano seguito il governo jugoslavo quando questo abbandonò la capitale e di di cui non si avevano più notizie dal giorno 6 aprile, sono stati presi a bordo di una torpediniera italiana al largo delle coste dalmate, mentre tentavano con un piccolo piroscafo di raggiungere Creta.
Con loro era anche il giornalista americano Book.

In merito a certe notizie diramate dalla stampa estera, si precisa oggi — in Wilhelmstrasse — che i nuovi accordi commerciali tedesco-turchi rientrano nel quadro delle relazioni economiche già esistenti tra la Germania e la Turchia.

In merito a certe notizie lanciate dalla propaganda inglese di una presunta intensificazione dell’attività diplomatica tra Berlino, la Spagna ed il Portogallo, si sottolinea come queste manovre tendano a sviare l’attenzione internazionale su altri settori politici meno scottanti per l’Inghilterra.

Il contegno dei governi di Spagna e del Portogallo — si osserva inoltre — dimostra nettamente come questi due stati non si siano lasciati impressionare dalle manovre inglesi di seminare zizzania, provocando il panico.

A Budapest è stato pubblicato l’elenco delle perdite subite dall’Ungheria, dall’11 al 20 aprile, per la ri-occupazione dei territori ungheresi del sud. Esse ammontano a 5 ufficiali e 60 soldati morti; 8 ufficiali e 300 soldati feriti; 15 soldati dispersi; 8 ufficiali e 328 soldati ammalati.

 

Attività militare.
FRONTE NORD-OCCIDENTALE. 11mila tonnellate di naviglio mercantile nemico affondate. 5 navi danneggiate. Attacchi aerei su Portsmouth e città potuali della Cornovaglia e sull’Inghilterra sud-orientale.
Incursione aerea inglese sulla Germania occidentale.
Nel periodo di tempo tra il 23 ed il 27 aprile il nemico ha complessivamente perduto 100 apparecchi.
Di questi, 26 sono stati abbattuti in combattimento aereo e dai caccia notturni; 8 dall’artiglieria della Marina eda forze navali leggere e 3 dall’artiglieria contraerea; 63 apparecchi sono stati distrutti al suolo.
Nello stesso periodo sono andati perduti 9 apparecchi tedeschi.

FRONTE LIBICO E MEDITERRANEO. Tenativi di sortita da Tobruk falliti. Attacchi aerei italiani a Marsa Matruh. Attacco aereo germanico a Malta. Un apparcchio inglese distrutto.

FRONTE SUD ORIENTALE. Attacchi aerei su navi da trasporto e di scorta tra il Pireo e Creta. Sono stati affoindati, il 26 aprile, nelle acque elleniche, 11 piroscafi per complessive 48mila tonnellate.
Inoltre un incrociatore britannico, a nord di Creta e 19 altre navi sono state danneggiate da bombe che hanno colpito in pieno.
Il 27 aprile l’arma aerea ha affondato un incrociatore ed una nave mercantile di 5mila tonn. ed ha danneggiato altri 2 incrociatori e 12 navi mercantili.
Continua l’occupazione della Grecia centrale edl Peloponneso. Attacchi aerei ad Argos e Tripolis.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: