war report: 22mag1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

warReport1941

Germania: Una ricognizione aerea britannica ha confermato che la nave da guerra Bismarck e l’incrociatore Prinz Eugen hanno lasciato Grimstadfjord, Norvegia. Circa alle 05:00, Lütjens ha liberato i cacciatorpedinieri che proteggevano le navi dai sottomarini britannici. Però da quel momento in poi, la Bismarck e il Prinz Eugen erano soli, alla velocità di 24 nodi, verso nord. Lütjens era ancora incerto se andare a nord o sud dell’Islanda. A mezzogiorno, Lütjens ha detto al Prinz Eugen di voler andare direttamente verso lo Stretto di Danimarca, ma senza  la petroliera Weissenburg a meno che il tempo non migliorasse. Alle 12:37, la Bismarck ha sentito l’allarme del suo sottomarino e degli aerei; era stato segnalato un avveistamento sul periscopio. A causa del cattivo tempo e della nebbia fitta, la Bismarck ha illuminato i suoi grandi proiettori per aiutare il Prinz Eugen a mantenere la posizione. Ora, nelle latitudini settentrionali, era il momento da poter rimanere in una stretta formazione e mantenere i 24 nodi anche con cattiva visibilità.

Himmler ha creato un’organizzazione norvegese di SS, agli ordini di quella tedesca.

Erich Raeder ha risposto all’inchiesta di Adolf Hitler su cosa ne pensasse di un’occupazione tedesca delle isole dell’Azzore come base di bombardieri a lungo raggio (anche se la Germania non aveva tali bombardieri ina quel momento); Raeder ha detto che sarebbe stato difficile poiché la Marina tedesca non era in grado di proteggere quelle isole se fossero state assaltate.

Kesselring ha spostato la sede della sua flotta aerea verso est a Posen.

 

Fronte Occidentale:

Il Bomber Command della RAF ha inviato 16 aerei in missioni sulle coste francesi.

Il governo britannico ha avvertito il governo Vichy sulle conseguenze se continua a collaborare con la Germania.

 

Nord Europa: gli scioperanti di Norvegia sono stati convocati presso la sede della Gestapo ed è stato ordinato loro di riprendere il lavoro con la minaccia di rappresaglie tremende.

 

Europa Orientale: Vyacheslav Molotov ha incontrato Friedrich Werner von der Schulenburg a Mosca, in Russia. Schulenburg, ambasciatore tedesco, ha riferito che Molotov è stato estremamente cordiale.

Gli ebrei in Croazia devono ora indossare stelle gialle.

 

Medio Oriente: La pianificazione del generale Wilson sarà basata sul presupposto che i francesi in Siria mostreranno scarsa resistenza. Pertanto si propone di avanzare in tre colonne di brigata separate lungo strade isolate senza comunicazioni laterali.

La 6° brigata di fanteria irachena ha contrastato le truppe inglesi a Fallujah, in ‘Iraq, con i carri armati italiani, senza successo. Combattimenti si sono avuti per tutto il giorno, ma gli inglesi hanno mantenuto la città grazie all’aiuto della RAF di Habbaniyah (catturando 6 carri leggeri).

Sei marinai della HMAS “Yarra” (sloop), travestiti da pescatori arabi, hanno condotto una coraggiosa ricognizione di Maqil, in Iraq. Questo operazione era in preparazione per l’Operation Scoop, l’invasione britannica dell’Iraq, allo scopo di impedire che il paese si unisse alla Germania.

 

Nord Africa: la 22a Brigata di fanteria dell’Asia occidentale ha catturato Soddu a Galla-Sidamo, in Etiopia. Le 21a e la 24a divisione coloniale italiana è stato ordinato di ritirarsi a ovest attraverso il fiume Omo, a Galla-Sidamo.

I bombardieri di RAF hanno attaccato Benghazi, in Libia.

 

Oceano Atlantico: la nave Edinburgh ha intercettato la nave tedesca Lech nella baia di Biscaglia.

Il sottomarino tedesco U-111 ha affondato la nave britannica Barnby, a 400 miglia a sud-ovest dell’Irlanda alle 13:40.

Il sottomarino tedesco U-103 ha affondato la petroliera britannica Grenadier, a 50 miglia dalla Sierra Leone, in Africa occidentale britannica e a mezzanotte. L’intera squadra di 49 uomini si è salvata.

 

Mediterraneo: Nell’invasione di Creta le truppe australiane e dalla Nuova Zelanda hanno contrattaccato a Maleme alle 03:30, ma i tedeschi del 5. Gebirsgäger Division hanno respinto grandemente l’attacco. Così le truppe sono dovute essere ritirate da Maleme e da Suda Bay per proteggersi mentre si raggruppavano per un altro contrattacco.  Sulla collina 107 sono state trovate le posizioni vuote,  la mattina presto. Con il controllo del campo di volo di Maleme, il General Student ha inviato tutti i trasporti Junkers Ju 52 per portare 2 battaglioni di truppe fresche. Il campo d’aviazione era ancora sotto il fuoco degli artiglieri alleati e molti Junkers sono stati distrutti ma, durante il giorno, i tedeschi sono riusciti a stabilire il controllo sull’estremità occidentale dell’isola. I tedeschi così mettono mano sull’ovest dell’isola. Altri aerei di Ju 52 hanno portato altri due battaglioni di truppe (2.000 paracadutisti) a Maleme. I comandanti alleati, a molti chilometri da Maleme, pensano di preparare un altro contrattacco per recuperare il campo d’aviazione. ma non sarà facile.

La Flotta britannica del Mediterraneo orientale ì, comandata dall’ammiraglio Andrew B. Cunningham, ha avuto il compito di proteggere le truppe da possibili attacchi della Marina tedesca.
Per impedire alla Royal Navy di attaccare la flotta di supporto tedesca, la Luftwaffe ha inviato subito i bombardieri contro la flotta britannica. Una forza di quattro navi e tre cacciatorpediniere della flotta mediterranea britannica sono stati scoperti a nord dell’isola.  Attaccati dai Ju87s di St.G 2 e successivamente dai Do 17 di KG 2 e Ju88s da Hptm Cuno Hoffman I./LG 1 di Eleusis, hanno danneggiato la nave Naiad (6 morti), Calcutta (14 morti) e Kingston (1 ucciso) alle 10:00.

Le battaglie imperversano e sul finire della mattina quattro Messerschmitts si sono avvicinati alla nave Warspite e distruggendo parecchi cannoni sulla corazzata. Continui attacchi dei bombardieri Stukas e dei Bf 110s da ZG 26 e Bf 109E-4 Jabos di JG 77 – guidati dal maggiore Kurt Ubben – hanno gravemente danneggiano la corazzata. Anche la corazzata britannica Valiant è fortemente danneggiata. Per gli inglesi è una giornata durissima.

HMS Gloucester sotto attacco tedesco a Creta

Nord America: al primo gruppo di caccia Curtiss Hawk 81 è stato ordinato di mettersi al servizio della Royal Air Force britannica e dell’esercito americano.

La Marina americana ha trasferito navi dalla flotta del Pacifico alla flotta atlantica.

Il presidente Roosevelt ordina pronti preparativi per l’occupazione americana delle Azzorre.
(quello che parlava sempre di pace…)

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: