10 aprile 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl reggente di Ungheria, amm. Horry, ha lancuato alla popolazione un proclama, nel quale è detto fra l’altro:

«Per mille anni abbiamo vissuto insieme, nella buona come nella avversa fortuna, con la Croazia — e alla Croazia auguriamo certamente un avvenire fortunato e di benessere.
Con la proclamazione dell’indipendenza dello Stato croato la Jugoslavia ha cessato di esistere e si è disgregata nelle parti che venti anni fa l’avevano costituita. Il nostro dovere, pertanto, è di garantire oltrechè la sicurezza, anche la vita della popolazione ungherese che nel 1913 fu strappata alla Madre Patria e oggi stesso ho ordinato alle Forze armate ungheresi di difendere la popolazione di Ungheria vivente nell’ex territorio jugoslavo.
Noi non abbiamo alcun sentimento ostile contro il popolo serbo col quale, anzi, vogliamo in futuro vivere in pace. Desideriamo solo preservare la popolazione ungherese dell’ex territorio jugoslavo dalle conseguenze del rovescio militare e dalla anarchia.
Saluto intanto con affettuosa gioia i nostri fratelli che ritornano in Patria e chiedo la benedizione di Dio sulla Nazione ungherese e sulla Patria».

Si apprende dal Cairo che il comando generale inglese della città ha richiesto al governo giziano di utilizzare l’esercito egiziano nella lotta contro le trupe germaniche in considerazione della critica situazione della Cirenaica. La richiesta inglese è attualmente esaminata in sede di governo. Quei circoli politici ritengono che però essa sarà respinta dal governo egiziano.

Un portavoce nipponico ha dichiarato che i colloqui avuti ieri da Matsuoka con Molotov hanno prodotto utili risultati.
Per domani è atteso a Mosca, di ritorno da Leningrado, il Ministro degli Esteri giapponese il quale avrà, nella giornata di domani, un nuovo colloquio col Presidente del Consiglio dei Commissari del Popolo, Molotov.
La partenza di Matsuoka per Tokio è prevista per il giorno di Pasqua.

Da Vichy si comunica ufficialmente che il gen. Catroux, ex govenatore generale dell’Indocina Francese, che si è messo a sostenere il generale De Gaulle, è stato condannato a morte in contumacia dalla Corte suprema di Gaunat.

 

Attività militare.
FRONTE SUD-ORIENTALE. Attacchi aerei ad obiettivi stradali e ferroviari, treni di rifornimenti, binari e aerodromi. Zagabria occupata.
Proclamazione della Stato indipendente di Croazia.
Truppe ungheresi iniziano l’attacco alla Jugoslavia, dalla Drava alla Tisza. 7 apparecchi jugoslavi abbattuti.
Il Comando Supremo jugoslavo trasmetteva ieri il seguente singolare comunicato:

— Su tutte i fronti la situazione si svolge favorevolmente a noi. Gli attacchi nemici sono statio resointi con grandissimo vigore. Gravi perdite sono state inflitte al nemico. La nostra aviazione si è particolarmente distinta negli scontri —.

FRONTE LIBICO. Continua l’avanzata delle truppe italiane e tedesche.

FRONTE NORD-OCCIDENTALE. attacchi aerei su Birmingham, su Newcastle, Ipswich e Southampton. 49mila tonn. di naviglio commerciale nemico affondate. 5 navi ed un cacciatorpediniere danneggiati.
Incursioni aeree inglesi su Berlino, Emden, Brema. Alcune località della Germania settentrionale e i territori francesi occupati. 36 apparecchi britannici e 19 tedeschi abbattuti.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: