6 aprile 1941: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Berlino si ha che il Governo del Reich ha comunicato a una nota ai rappresentanti diplomatici della Grecia e della Jugoslavia, accompagnata da un memorandum che illustra l’atteggiamento germanico nelle questioni balcaniche.
Stamane, poco dopo le 6,30, i giornalisti esteri sono stati convocati alla Wilhelmstrasse e verso le 6 e tre quarti vi è giunto il ministro von Ribbentrop, il quale ha fatto loro la seguente dichiarazione, in nome del Reich:

“Signori, l’Inghilterra si appresta a commettere un nuovo delitto contro l’Europa. Notevoli contingenti di truppe inglesi sono sbarcate nei Balcani. Dopo le ritirate di Dunkerque e di Andalsness, l’Inghilterra fa ancora una volta il tentativo di portare una guerra in Europa.
Un governo accecato, ad Atene, ed una notoria cricca di congiurati serbi, a Belgrado, hanno fatto causa comune comune con gli inglesi, mettendo a disposizione dei britannici tutta la Grecia e la Jugoslavia come territorio di passaggio per la marcia contro la Germania e l’Italia.
La Germania ha assistito da mesi a queste manovre ed ha cercato di indurre la Grecia e la Jugoslavia alla ragione e ad una amichevole intesa. Tutti i suoi sforzi, però, sono stati vani. Ora risponderà il Fuhrer.
Le forze armate tedesche marciano dalle prime ore di stamani per impartire agli inglesi la lezione divenuta ormai necessaria. Il signot Churchill dovrà tra breve definitivamente comprendere che l’Inghilterra non ha e non avrà mai più nulla da cercare sul continente“.

Dopo tale dichiarazione, il Ministro degli Affari Esteri ha incaricato il Capo dell’Ufficio stampa del Ministero degli Esteri, dott. Schmidt. di dar lettura di due memorandum presentati rispettivamente ai rappresentanti della Grecia della Grecia e della Jugoslavia.
Il Fuhrer ha lanciato un appello al popolo tedesco e un ordine del giorno alle truppe.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Di fronte alla avanzata di truppe britanniche nel territorio greco, verso nord e al loro congiungimento con le forze aramte jugoslave mobilitate, reparti dell’esercito tedesco muovono stamani al contrattacco.
Le frontiere greche e serba sono state varcate in più punti. L’arma germanica, nelle prime ore della giornata, ha attaccato aeroporti serbi e, con forti formazioni, la fortezza di Belgrado annientandovi caserme ed impianti militari di importanza bellica.
Formazioni aeree da combattimento italiane attaccavano nelle prime ore, simultaneamente e con successo, obiettivi di importanza bellica nella Jugoslavia meridionale.
In un combattimento contro le truppe inglesi oltre la frontiera greca, le truppe germaniche hanno incontrato una tenace resistenza specialmente nella valle della Struma. Secondo successive informazioni l’attacco germanico prosegue con andamento favorevole.
Nell’Africa settentrionale continua l’avanzata delle formazioni motorizzate italiane e tedesche.
Nelle acque delle isole Faroer una nave mercantile inglese affondata: allo sbocco del Firth of Forth 2 navi distrutte, quattro danneggiate. Attacchi aerei in Scozia e nel Sud ovest dell’Inghilterra. Incursione aerea britannica sul territorio francese occupato.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: