Matsuoka a Berlino. assets e retroscena


All’Anhalt station di Berlino Josuke Matsuoka è giunto accolto dal Comandate in capo della Wehrmacht, Keitel, dall’ambasciatore giapponese Oshima, dal ministro Goebbels.

Nell’incontro del pomeriggio, Hitler rivelò a Matsouka 2 concetti base della sua politica del momento:

  1. La Germania non aveva militarmente bisogno di aiuto;
  2. lui non intendeva spartire la vittoria in Europa con nessuno.

Il 29 marzo Ribbentrop confidò a Matsuoka l’eventualità certa di una guerra russo-tedesca, allorchè Matsuoka parlò della ineluttabilità di una guerra fra il Giappone e gli USA.
A quel punto Hitler affermò che «egli non avrebbe esitato un istante a rispondere a qualsiasi estensione della guerra che fosse derivata a causa della Russia o dell’America».
Il botta a risposta in questo delirio di intenzioni continuò con il ministro giapponese che disse che un’idea poteva essere prendersela con gli inglesi attaccando Singapore e d Hitler replicò dicendo che lui stesso si aspettava una guerra contro gli americani, ma per il momento non voleva fare nulla perchè bisognava vincere i nemici uno per volta.
Un altro modo per dire che la Germania avrebbe sicuramente attaccato la Russia, in primo luogo.
Ma qualche novità stava per farsi largo di lì a qualche giorno.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: