nota Team557 sui war report

I war report che scrivo sono il risultato giornaliero di notizie che confronto e scelgo da altre pagine web, libri e documentari che mi offrono l’opportunità per ottenere un resoconto sommario e non troppo particolareggiato degli avvenimenti giornalieri del conflitto che tento di riportare.

Così per le attività diplomatiche, così per i bollettini di guerra.

Non vorrei fare della retorica, ma, come ho avuto già modo di riferire, la prima vittima della guerra è la verità. E, nel mio piccolo, leggendo su varie fonti ho scoperto troppo spesso differenze rilevanti se non addirittura esagerazioni e omissioni decisive.
E tutto ciò è un po’ la missione di questo blog.

Il lettore avrà intuito che si potrebbe fare di più. Certo.
Teoricamente, si può sempre sperare di fare meglio.
Riuscire nell’intento è un altro affare.

Nello specifico, mi piacerebbe moltissimo.
Al momento, vorrei essere in grado di documentare  sistematicamente meglio la battaglia navale e sottomarina che tanto ha rappresentato nel conflitto.
A questo proposito aggiungo che se negli ultimi tempi ho forzatamente abbandonato i rapporti navali, NON perchè non siano accaduti fatti di rilievo da riportare, ma perchè oggettivamente occorrerebbe un impegno, in ore di lavoro, che nella quantità mi supera.
Il cercare, il divulgare richiedono un tempo che non ho.
Occorrerebbe un team molto più grande che l’attività non potrebbe supportare, nonostante la passione che mi divora.
Me ne scuso.

logo180

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: