war report: 11gen1941

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

warReport1941Germania: Hitler ha firmato la direttiva 22 per il sostegno tedesco nelle battaglie dell’area mediterranea affermando che un Sperrverband (Special Blocking Force) deve formato ed inviato a Tripoli per aiutare Mussolini nella sua invasione del Nord Africa. In questo momento l’esercito italiano è sconfitto e spinto indietro da Tobruk e Bengasi ed è sull’orlo della distruzione. Hitler ha ordinato alla Luftwaffe di trasferire X Fliegerkorps in Sicilia, guidati dal generale Hans Geisler, per iniziare le operazioni contro la navigazione britannica e le loro basi aeree del Mediterraneo.
(Il corpo di spedizione dal 21 febbraio sarà rinominato Deutsches Afrika Korps, spesso abbreviato in DAK)
L’operazione deve essere chiamata “Alpine Viole”.
In questo momento la forza aerea X Fliegerkorps ‘è limitata a due Gruppen di Ju 87, due Gruppi di Ju 88, uno di He111, un Staffel di aerei da ricognizione e un Gruppo di Bf110 (III./ZG 26). La divisione avrà presto la sua sede a Catania, Palermo, Trapani, Gela e Comiso, come principali aeroporti, in Sicilia.

Durante la notte 16 aerei inglesi da RAF di Scampton, nel Lincolnshire, hanno attaccato la corazzata Tirpitz a Wilhelmshaven, con effetto nullo.
Nessun colpo è andato a segno.
(ma la Tirpitz continua a rimanere lì…)

Asia: Le truppe thailandesi continuano ad avanzare attraverso il confine nell’Indocina francese.

La 3° Armata Nazionalista cinese ha attaccato e circondato la 4° Armata del nuovo esercito comunista cinese, sul fiume Yangtze, nei pressi di Maolin.

La nave tedesca Atlantis (la nave fantasma) ha completato la revisione nelle isole disabitate Kerguelen e ha ripreso il pattugliamento.

Regno Unito: La City di Londra, il centro commerciale, nel cuore di Londra, hanno continuato ad essere un obiettivo; molto tempo dopo il grande raid del 29 dicembre che aveva devastato gran parte di essa. La Luftwaffe ha nuovamente attaccato Londra durante la notte con 137 velivoli. La stazione di Bank si trova sotto l’incrocio di strade nel cuore della City di Londra, vicino alla Banca d’Inghilterra, è stata colpita da una bomba caduta un minuto prima delle 20:00. Inizialmente tutti hanno pensato che le 35 persone presenti fossero morte, soprattutto quelli nella sala delle prenotazioni, immediatamente sotto l’impatto della bomba.
Mentre a il salvataggio continuav ed dal lavoro di recupero è emerso che l’esplosione aveva viaggiato giù per le scale mobili e le scale, uccidendo la gente nel suo percorso così come le persone sulle piattaforme in profondità nel sottosuolo. Il bilancio delle vittime finale è stato di 51 morti. Il danno è stato così esteso che si è reso necessario per l’esercito costruire un ponte Bailey temporaneo per oltrepassare interamente il cratere.

london-bank-station-11gen19

Mediterraneo: Il Gallant è approdato al Malta Grand Harbor all’alba, ma non è stato possibile ripararlo. Nel tentativo di ricongiungersi con la Forza A, la nave Mohawk e gli incrociatori della Forza B sono stati sorpresi da 12 bombardieri Ju-87R da picchiata, alle 15:20. A 120 miglia ad est della Sicilia il Gloucester è stato colpito da una bomba che non è esplosa ma ha fatto 9 morti e 13 feriti; il Southampton ha ricevuto prima 2 ordigni da 500 Kg che hanno prodotto 98 morti e 727 naufraghi, alle 19:00, poi 3 siluri dalla nave HMS Orion per affondarlo e non concedere il recupero di tecnologie.
La Forza H è tornata a Gibilterra. Gli Ju87 hanno di nuovo bombardato la HMS Illustrious nel porto di Malta. Più ad est, il convoglio Excess alleato, che gli incrociatori avevano protetto, ha raggiunto le destinazioni di Malta, Egitto e Grecia.

La 7° div di fanteria italiana Lupi di Toscana e i resti della 3° div. alpina Julia hanno lanciato un contrattacco fallito sul passo di Klisura, in Albania. Sono stati respinti con pesanti perdite e un battaglione di Lupi è stato circondato.

Sette Wellington hanno bombardato il Regio Arsenale di Torino. Tutte le bombe sono cadute nella zona di destinazione provocando grandi incendi ed esplosioni pesanti. Un altro aeromobile ha attaccato una fabbrica di cuscinetti a sfera a Torino con risultati molto simili.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: