war report: 29dic1940

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

La tregua nei blitz di Natale si è bruscamente interrotta la sera del 29. Il cattivo tempo, ha dapprima fermato alcuni degli attentatori per due ore. Poi alcuni bombardieri hanno potuto riprendere il volo, trasportando bombe incendiarie.
I Bombers del KGR 100 hanno seguito il raggio X-Gerat ma un vento rigido ha rischiato di far finire la forza bombardiere fuori rotta.
Dalle 21:30 circa, 244 bombardieri Luftwaffe hanno poi lanciato 30mila bombe incendiarie sul centro storico di Londra distruggendo la London Guildhall e otto chiese Wren.

st-paul-cathedral-29dic194
warReport1940La Cattedrale di St. Paul è stata miracolosamente salvata dalle fiamme spente dagli ecclesiastici che hanno impedito il diffondersi dell’incendio. Per molti superiore rispetto alla tempesta di fuoco per il grande incendio del 1666, dove molti incendi ebbero libertà di propagarsi perchè accadde di Domenica quando la zona era disabitata e non presidiata dai pompieri. Anche in questo caso se bombe incendiarie fossero state affrontate non appena cadute avrebbero causato molti meno danni. Per il grande esodo londinese oggi non si hanno possibilità di raggiungere la bomba che brucia nei primi minuti. Con la maggior parte degli edifici della città sotto chiave e vuoti, numerosi incendi appena iniziati nel sottotetto di edifici adiacenti diventano subito enormi incendi.
I problemi affrontati dai vigili del fuoco sono stati acutizzati da una marea bassa marea del Tamigi, il che rende difficile trarre acqua per combattere gli incendi.
In seguito il governo ordinerà che i “fuoco-watchers” siano di stanza in tutte le fabbriche, gli uffici e nei negozi per agire come osservatori e per fornire un’allerta tempestiva.
Questo ordine ha dimostrato di essere molto impopolare alle Organizzazioni Sindacali.

Germania: Il RAF Bomber Command ha inviato aerei per attaccare Francoforte e Hamm durante la notte.

aerial-view-of-hamm-1940

Fronte Occidentale: Durante la notte il RAF Bomber Command ha inviato aereo anche per attaccare Boulogne e altri obiettivi civili.

Vichy France ha creato una commissione per gli affari ebraici.

Mediterraneo: il sottomarino greco Proteus attaccato le navi italiane Sardegna, Italia e Piemonte, a 40 miglia ad est di Brindisi,  affondando il Sardegna. La motonave Antares ha lanciato 11 cariche di profondità, costringendo il Proteus alla superficie, che è stato poi speronato e affondato dall’Antares uccidendo l’intero equipaggio di 48 uomini.

Bombardieri della RAF hanno attaccato Valona.

North America: il presidente americano Roosevelt con un discorso trasmesso da casa sua, sollecitando il paese ad aumentare la produzione in preparazione di una guerra, ma anche rassicurando il suo popolo con la promessa di tenere il più possibile gli Stati Uniti fuori dei combattimenti.
Roosevelt ha infine dichiarato:
Dobbiamo essere il grande arsenale della democrazia ….”

(il messaggio originale radiotrasmesso in Real audio [37 min e 38 sec])

Nord Africa: Operazione Compass. Bombardamento britannico su Bardia e sulle basi aeree a Tobruk, Derna e Benina.
Il perimetro difensivo italiano a Bardia è costituito da un fossato anticarro continuo e recinzioni di filo spinato di fronte a 2 linee di postazioni (pozzi in cemento aperti con 1-2 cannoni anticarro e 2-4 mitragliatrici, a 800 iarde di distanza e protetti a sud dalle linee di filo spinato, fossati anticarro e, talvolta, dalle mine – la linea britannica prevista di attacco dall’Egitto).
Tuttavia, i posti possono essere aggirati individualmente nella parte posteriore di uno passaggio stretto. La 6° divisione australiana cerca di forzare queste difese. Gli ingegneri si esercitano a colpire il filo con i siluri Bangalore e abbattendo i fossati anticarro e gli ostacoli di pietra mentre i fanti e i carri cercheranno di neutralizzare le postazioni e le batterie di artiglieria.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: