war report: 21 dicembre 1940

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

L’Ammiragliato ha deciso di trasferire un’altra corazzata, l’HMS Malaya, dalla Forza H alla flotta del Mediterraneo.
Il compito è quello di scortare un convoglio a Malta e collegarsi con le unità della Forza H per il viaggio a Gibilterra. Il convoglio MG1 è partito da Malta a mezzogiorno, costituito dalle navi mercantili inglesi Clan Fraser, Clan Forbes, e l’Ulster Prince è stato quindi scortato dalla corazzata HMS Malaya e da otto cacciatorpediniere. Non ci sono state perdite subite da azioni nemiche anche se una torpediniera è stata affondata dopo aver colpito una mina.
warReport1940I bombardieri della RAF hanno volato dalla Gran Bretagna per bombardare le banchine e i serbatoi di petrolio a Porto Marghera, vicino a Venezia. Venezia non sembra sia stata danneggiata.

Operazione MC.2: Aerei dalla Illustrious hanno affondato due navi italiane.

Gli incrociatori tedeschi Komet e Orion e la nave appoggio Kulmerland hanno liberato 514 prigionieri catturati da varie navi, soprattutto donne, bambini e feriti, a Emirau Island, nelle Isole Bismarck. A loro è stato stato dato cibo, prima di essere consegnati alle due famiglie inglesi che vivono in quell’isola.
La nave inglese Nellore arriverà il 29 dicembre a raccoglierli. 150 prigionieri sono rimasti a bordo dell’Orion.

Il sommergibile tedesco U-65 ha attaccato la petroliera panamense Charles Pratt con 2 siluri, a 250 miglia a ovest di Freetown, nell’Africa occidentale britannica (ora Sierra Leone) alle 16:00. Il carico di 96,069 barili di combustibile è stato incendiato, ma solo 2 sono stati uccisi.
40 sopravvissuti sono stati visti abbandonare la nave in 2 scialuppe di salvataggio e sono stati salvati dopo 4-5 giorni dalla nave britannica MV Guascogna e dall’ SS Langleegorse, sbarcando poi a Freetown.

La nave svedese Mangen è stata affondata dal sommergibile italiano Mocenigo.

Inghilterra. Bombardieri della Luftwaffe hanno di nuovo colpito Liverpool, durante la notte. Danni ai magazzini e ai capannoni di stoccaggio al porto sono risultati una cosa seria, con notevoli perdite in tabacco, cotone e legname. Un danno considerevole per i trasporti: due navi sono affondate e altri dieci danneggiate.
Anche se nove banchine hanno subito danni di vario grado e diciassette luoghi di attracco sono fuori uso, in generale, il funzionamento del porto non è stato seriamente compromesso.
La nave britannica Silvio è stata affondata. Gravi danni sono stati fatti alle fabbriche di alimentari, la produzione è stata fermata alla Spiller Farina Mills e alla Paul Bros. La Flour Mills, a Birkenhead e l’Hutehinson’s Flour Mills sono state danneggiate.
Complessivamente 15 colpi pesanti sono stati accusati sul sistema ferroviario, l’effetto cumulativo dei quali ha reagito seriamente sul funzionamento delle linee, mentre i servizi tram e la circolazione stradale sono risultati devastati, in particolare nel centro della città. Il Corpo Aereo italiano ha attaccato Harwich durante la notte con 6 bombardieri.

La nave britannica Innisfallen è affondata a causa di una mina, nel Mersey.

Germania. Berlino ha registrato solo danni minori nell’ultimo raid inglese ma hanno annunciato pubblicamente che la rappresaglia non si farà attendere, perchè bombardare i civili non ha e non avrà nessun effetto sul Governo tedesco.

Nord Africa: Bardia è circondata dalla 6° divisione australiana, anche se gli italiani sembrano determinati a respingerli.

Western Front: Di ritorno da un raid contro Liverpool, il 7°/KG 55 ha perso un He111 quando si è bloccato a Beaumont-le-Roger sopra il campo di volo in Francia, uccidendo tutti a bordo.

thanks to Nils Haven and Guido Hanselmann for their support

 

naval-losses

 

 

 tkr Charles Pratt  U-65 trk-charles-pratt
 steamer Innisfallen  mina steamer-innisfallen
 tug River Thames  mina  no image
 tug Sun IX  mina  no image
 steamer Silvio  LW steamer-silvio
 steamer Alpera  LW steamer-alperat
 steamer Mangen Regia Marina steamer-mangen
Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: