Bollettino di guerra: 11dic1940

(alcune osservazioni doverose in fondo. Potevo non farle?)

bollettinimid

bollettinisxComunicato n.187        (pubblicato il giorno 11dic1940, però relativo agli episodi del giorno 9)

All’alba del giorno 9, divisioni corazzate inglesi hanno attaccato il nostro schieramento a sud-est di Sidi Barrani, tenuto da formazioni di truppe libiche. Queste truppe, in un primo tempo, hanno valorosamente resistito ma dopo alcune ore sono state sopraffatte e si sono ritirate su Sidi Barrani. Nella giornata del 9 e nella giornata di ieri (10dic), combattimenbti di una violenza eccezionale si sono svolti tra le truppe nemiche e le nostre.
La div. Camicie Nere “3 Gennaio” e la 1° div. Libica hanno tenuto testa all’attacco infliggendo al nemico perdite oltremodo gravi. Nella zona continuano accaniti i combattimenti; in uno dei quali è caduto, alla testa dei suoi battaglioni libici, il Generale Maletti.
La nostra aviazione ha volato in ogni istante sul cielo della battaglia, mitragliando e bombardando le formazioni corazzate nemiche.

Sul fronte greco la giornata odierna è trascorsa senza azioni di particolare rilievo.

 

 

Osservazioni.

[ come appare evidente, il comunicato glissa, per non dire “omette”, sulla figura ingenua mostrata dalle truppe italiane in questo frangente. Lungi da me qualsiasi considerazione di tipo razziale (non erano proprio italiani, ecc. ecc.), ma è impossibile non fare in primis una considerazione:
1.  com’è possibile che un’armata di quasi 40mila uomini+ carri armati e mezzi di ogni genere possa fare un tragitto così ampio nel deserto, dove tutto si vede a distanze incredibili e dove tutto si può ascoltare (perchè quest’armata di fenomeni avrà fatto un po’ di casino per arrivare, no?);
2.  non si sono fatti i soliti pattugliamenti diurni e notturni?
3.  non sono state ordinate ricognizioni aeree, almeno diurne? Possibile, mai?

Per finire, comè possibile NON tenere collegate le linee difensive?
4.  si è davvero ridotti a mandare uno a caso, votato alla disperazione più totale, a correre con una mezza jeep (che jeep non era) per avvertire gli altri campi?
Non si sapeva di avere degli aerei a terra, preda facile ed ambita dal nemico?
se hai dei campi d’aviazione, perchè non si volava?
5.  Una nota di demerito totale per l’omissione della sconfitta, per l’omissione dei caduti, dei prigionieri, per l’informazione assolutamente farlocca e lacunosa.   Come minimo.
Non si può NON comunicare la grandezza della cosa; in questo modo non si insegna nulla e soprattutto non si impara nulla!
Se si conoscevano i punti deboli dello schieramento, a mio parere, non si potevano fare sonni tranquilli sapendo di aver lasciato la porta sul retro aperta…
Se un terzo della forza italiana attacca è quantomeno onesto aspettarsi che si possa reagire in un tempo accettabile, se è vero che 150mila sono stati sopraffatti da soli 36mila;
6.  L’episodio, paragonabile alla sconfitta di Caporetto, (I guerra mond.) è cominciato il giorno 9 e, dopo 2 giorni, era sicuramente possibile ed auspicabile che si potesse diramare un comunicato esaustivo del bilancio dell’attacco britannico. L’omissione ufficiale della notizia chi ha avvantaggiato? ]

titoli-del-9dic
Poi ci si mette anche la stampa con le bugie…

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: