Archivi del mese: novembre 2016

war report: 27nov1940

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

Durante un combattimento ravvicinato al largo del Tamigi, il Bf 109E del tenente tedesco Wolfgang Teumer è stato attaccato da tre Spitfire britannici e, colpito, è dovuto atterrare forzatamente nel campo RAF di Manston.
Il Lt. Teumer, illeso è stato fatto prigioniero di guerra.
Il suo aereo, un Werk numero 4101, è stato ricostruito dagli inglesi e utilizzato per i test. (cosa che, per esempio non è mai stata fatta dai tedeschi)

Gli incrociatori tedeschi Orion e Komet hanno fermato la nave passeggeri Rangitane, di 16.712 tonnellate, a 400 miglia ad est della Nuova Zelanda, alle 03:00. Tra i 201 passeggeri dell’equipaggio e i 111 passeggeri, 16 sono rimasti uccisi durante l’attacco e il resto sono stati catturati.
A causa del segnale di soccorso inviato dall’equipaggio del Rangitane i tedeschi hanno avuto solo il tempo per trasferire i prigionieri a bordo, ma non le 14.000 tonnellate di cibo e 45 barre d’argento prima che il Komet affondasse  il Rangitane con un siluro. Questa sarà la più grande nave passeggeri ad essere affondata dai tedeschi durante questa guerra.

rangitane
In Romania una serie di rivolte e altri disordini civili sono iniziati e proseguiranno fino al 4 dicembre.
La Guardia di Ferro ha eseguito arresti ed l’esecuzioni di diverse persone; in primo piano l’ex primo ministro Jorga.
La polizia è stata aiutata dall’esercito tedesco.
Gli arresti operati  dalla Guardia di Ferro hanno colpito oltre 60 aiutanti del re Carol II di Romania in esilio.

Il sommergibile tedesco U-95 ha affondato la nave britannica Irene Maria, a nord ovest dell’Irlanda, all’01:00, uccidendo l’intero equipaggio di 25 marinai.
Il sottomarino tedesco U-104 ha danneggiato la petroliera britannica Charles F. Meyer e affondato la nave britannica Diplomat (14 uccisi e 39 sopravvissuti).
Il sommergibile tedesco U-103 ha affondato la nave britannica Glenmoor, a nord-ovest dell’Irlanda, alle 19:56; 31 sono stati uccisi, 2 i sopravvissuti.

La 27° div. cinese, la 31° e la 44° hanno contrattaccato i giapponesi nella provincia di Hubei, in Cina.

Kichisaburō Nomura è stato nominato l’ambasciatore giapponese negli Stati Uniti.

Battaglia di Spartivento.
Alle 10:00, di un aereo da ricognizione della British Force H (di scorta al convoglio ME4) e la flotta italiana si sono trovati e una battaglia superficie è iniziata.
L’Ammiraglio Somerville, che stava coprendo un convoglio di Malta, aveva le navi Renown e Ark Royal, quattro incrociatori e nove torpediniere.  L’Ammiraglio italiano Campioni comandava 2 navi da battaglia, 7 incrociatori pesanti e 16 cacciatorpediniere.
Gli inglesi sono stati inizialmente disarmati (tanto più che la portaerei sono stati trattenuti), ma alle 11:30, con l’arrivo della corazzata HMS Ramillies e gli incrociatori HMS Berwick e il HMS Newcastle  le due parti si sono pareggiate.
Gli ordini di italiano Ammiraglio Campioni erano di evitare il combattimento con forze uguali. Ha quindi ordinato un immediato ritiro ma gli incrociatori italiani, a quel punto, erano già impegnati.
Alle 12:22, vi è stato uno scambio di fuoco della durata di 54 minuti, da 23 e 14 km, quando improvvisamente gli italiani hanno lanciato un fumo molto denso e si sono allontanati.
La nave pesante da battaglia Vittorio Veneto ha fermato l’inseguimento britannico. L’incrociatore britannico HMS Berwick è stato colpito dall’ incrociatore Fiume due volte, alle 12:22 e alle 12:35 (7 uccisi), mentre il cacciatorpediniere italiano Lanciere ha dovuto essere rimorchiato in porto dopo essere stato colpito dall’incrociatore HMS Manchester.
La corazzata italiana Vittorio Veneto è riuscita a sfuggire intatta nonostante gli attacchi degli aerei-siluranti.

Jean Chiappe, di 62 anni, di recente nominato Alto Commissario in Siria e in Libano e un ex capo pro-fascista della polizia a Parigi, è stato ucciso mentre l’aereo che doveva portarlo a Beirut è stato abbattuto nella Battaglia di Spartivento.

caric-munizioni

naval-losses

 

 

 MV Glenmoor  U-103 mv-glenmoor
 MV Diplomat  U-104 mv-diplomat
 MV Irene Maria  U-95 mv-irene-maria
 MSW trawler Elk  mina  no image
 trawler Peter  unknown  no image
 DD Wallace  danneggiato  no image
 Sub H33  danneggiato  no image
 trawler Charmouth  danneggiato  no image
 trawler Rattray  danneggiato  no image

Italia 1940: la nostra armata Brancaleone

Ti piace vincere facile, eh? Scrivo quest’articolo per riportare le parole di una persona a me carissima, ora nel mondo dei più, che è stata per me preziosa per conoscere come i nostri padri, zii e nonni sono andati realmente in guerra e armati, aggiungerei, in modo oltremodo comico.

Dire che i nostri soldati siano andati a combattere con reperti storici è dire poco; l’armamento fornito risaliva a periodi dal 1896 al 1915.
Il fucile in dotazione, ufficialmen­te, era il modello 91; però moltissimi battaglioni erano armati del vecchissimo 70-87 a un colpo.
Le ar­mi automatiche erano rappresentate da vecchi fucili mitragliatori e da mitragliatrici Fiat 914 e Schwarzlose­, preda bellica del 1915-1918.
L’artiglieria è un vero campiona­rio. Ci sono cannoni 75A di bronzo con mirino a traguardo e a fusto ri­gido, veterani della campagna del 1896 e da trent’anni dichiarati fuori uso; i 75/15 anch’essi rimessi in bat­teria per l’occasione; i 75/27 – modello 11, vecchissimi di fabbricazione fran­cese; i 17/13 – Krupp, preda bellica del 1915-1918; i 75/18 – modello 38, di no­stra fabbricazione, da servire nelle riviste per far colpo; i 100/17, 105 e i 120; una batteria di 149/13 e una di 149/45; 65/17.
La gittata massima dei nostri cannoni (tolte le due bat­terie da 149 che, salvo errore, non entrarono mai in azione), non supe­rava i 7 Km, mentre i mo­dernissimi 88 e 152 inglesi tiravano tutti a una distanza doppia.
Come armi anticarro, 4 o 5 pezzi da 47/32 e i 65/17 che però, contro i pachidermi di acciaio da 25 tonnellate, erano in­nocui.
Il nostro esercito corazzato (dico, tutto) era rappresentato da:
15 carri (di numero) L3 che costituivano lo squadrone carri veloci del Gruppo Cavalieri di Ne­ghelli; I e II compagnia carri L3 su 12 carri ciascuna; 321’ e 322’ compagnia carri M11 di 12 car­ri ciascuna.
In totale 63 mezzi (non saranno troppi?).
Per l’imparzialità vanno ag­giunte anche 4 autoblinde Lancia 1/Z, co­munemente chiamate «gorgorò », che in parlata amàrica significa “recipienti di latta”.
L’aviazione era formata da alcune squa­driglie di S79, pochi S73 e vecchi (centonovanta chilometri di veloci­tà oraria) e CA133; si aggiungevano poi pochi ricognitori e pochissimi cac­cia. Con tale materiale occorreva tener testa ai Blenheim, agli Hurricane e agli Spitfire.
La difesa antiaerea di­sponeva di poche mitragliere da 20 mm e di alcune batterie autocomandate a tiro multiplo.

notizie da fonte sicura dell’esercito italiano 1940

Ora, ho scritto che le armate in Albania avevano le armi Breda con le quali si erano addestrati. Bene. Il giorno prima di invadere la Grecia hanno pensato bene di de-potenziare i nostri soldati fornendoli di mitragliatrici Fiat 35 e 105. Perchè? Mistero.
Le munizioni per le compagnie erano calcolate per un combattimento di 2 giorni, finite le quali si poteva solo fare “bum” con la bocca.
Non scherzo.
Fino a qualche anno fa, vicino a casa mia abitava un reduce della battaglia di El Alamein che ha sempre raccontato della miseria nera in cui navigavano i soldati italiani. Le tragedie, diceva, quando sono veramente assurde diventano comiche. Per chi sopravvive.
Per altri no.
Così in Africa, così in Grecia, così in Russia con l’ARMIR.
Si vede che di più… ‘nse poteva.    O forse i nostri capi pensavano che bastasse. Cialtroni.

 


26 novembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl New York Daily News scrive che il nuovo presidente della commissione senatoriale per gli Affari Esteri, il senatore George, ha l’intenzione di intraprendere un viaggio di studio, in tutti i Paesi belligeranti d’Europa, allo scopo di rendersi personalmente conto della situazione europea.

Dal Cairo si ha che il nuovo Capo del Governo d’Egitto, Hussein Sirry Pascià, ha fatto dinanzi al Senato l’elogio del suo predecessore, del quale ha esaltato la politica, osservando come “la sua saggezza, lealtà e determinanzione abbiano permesso finora all’Egitto di affrontarle il terribile momento che il mondo attraversa. Sulla stessa falsariga e con la speranza di avere gli stessi risultati, il nuovo Governo opererà per la salvaguardia di tutti gli interessi del Paese“.
Il Primo Ministro ha terminato dicendo che sarà posto in opera ogni mezzo per difendere la libertà e l’indipendenza del popolo egiziano.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. 41mila tonn. di naviglio commerciale nemico affondate. Attacchi aerei su Londra, Bristol ed altre città dell’Inghilterra meridionale e centrale. Convoglio disperso sulla Manica dalle batterie costiere. Incursioni aeree inglesi sulla Germania nord-occidentale. 2 apparecchi inglesi abbattuti.

L’agenzia “Domej” è informata da Hanoi che — dopo aspri combattimenti, le forze indocinesi sono riuscite a respingere quelle del tailandesi che avevano varcato il confine ed erano penetrate in territorio indocinese, all’alba di domenica, presso Waboware —.


war report: 26nov1940

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.
Al Reichsmarschall Göring viene notificato che la produzione del siluro aereo F-5 deve terminare così come le relative operazioni sui bombardieri. Le rimanenti scorte, che ammontano ora a 132, saranno destinate alle operazioni della Luftwaffe nel Mediterraneo.

Il ministro degli esteri tedesco riceve la risposta sovietica alla proposta di Hitler di unirsi al Patto tripartito.
Il governo sovietico accetta il patto Quattro Potenze, ma con alcune modifiche:
le truppe tedesche devono essere rimosse dalla Finlandia;
— un patto di mutua assistenza deve essere firmato tra l’Unione Sovietica e la Bulgaria, unitamente ad un contratto di locazione per una base navale-terrestre Sovietica,
— una zona verso la persiana Golfo deve essere riconosciuto come presidio sovietico;
— il Giappone deve rinunciare alle concessioni petrolifere e al carbone dell’isola di Sakhalin del Nord.

Altre 10 cacciatorpediniere della marina americana sono state assegnate alla Gran Bretagna sotto il contratto “torpediniere per basi” (accordo raggiunto da Churchill e Roosevelt).
Anche se queste vecchie imbarcazioni hanno numerosi problemi, aumenteranno in modo significativo la capacità della Royal Navy di scortare i convogli e pattugliare la costa britannica.

Aerei tedeschi hanno silurato ed affondato la nave Medoc della pattuglia armata della Francia Libera, capitanata dal comandante polacco Stankiewicz e presidiata da un equipaggio britannico, nel Canale della Manica. L’intero equipaggio di 41 uomini, formato da 3 polacchi e 38 britannici, comandante compreso, è stato ucciso.

Lord Rothermere, (Harold Northcliffe), fondatore della ‘Domenica pittorica’ ed ex ministro dell’aria, di 72 anni(a Bermuda) è scomparso. E ‘stato uno dei principali responsabili populisti sostenitore delle ragioni della prima guerra mondiale-per motivi economici (vedere le sue Publishings nei suoi giornali Daily Mail, Daily Mirror, quotidiano Graphic, Evening News e settimanali dispatch tra il 1904-1914). Aveva sostenuto il progresso del trasporto aereo britannico fin dai primi giorni di volo.

L’826° e l’829° Squadrons della British Fleet Air Arm sono stati assegnati alla portaerei HMS Formidable per le funzioni di convoglio di scorta a Città del Capo, in Sud Africa.

Il Segretario di Stato britannico per le Colonie Lord Lloyd chiama coloro che si stanno adoperando per salvare le vite degli ebrei coi trasporti illegali in Palestina: “persone che devono essere buttate fuori”.

Alle 17:20, 8 aerei Fairey Swordfish, della portaerei britannica HMS Eagle hanno bombardato la capitale italiana della Libia occupata, Tripoli. La Royal Navy ha nominato l’operazione: … “Operation Tripe”.

Il Western Desert Force, ha iniziato una nuova serie di esercitazioni. A questa è stata assegnata il no.1. Questa è stata la prova generale per l’Operazione Compass. La sorpresa qui è così vitale per le operazioni nel deserto che nemmeno alle truppe coinvolte è stato detto per cosa si stavano esercitando.
Operation Collar. Al convoglio ME4 è stato ordinato che la portaerei HMS Illustrious, gli incrociatori HMS Glasgow e Gloucester, più 4 caccia da Alessandria, devono effettuare un raid sull’idroscalo italiano di Port Laki, sull’isola Mar Egeo di Leros, alle 06:00.
La Marina Militare Italiana, a conoscenza del convoglio ME4 e delle navi da guerra di scorta che stanno passando da Gibilterra a Malta, ha ordinato a 2 corazzate (“Vittorio Veneto” e “Giulio Cesare”), 3 incrociatori (“Fiume”, “Gorizia” e “Pola”), più 11 cacciatorpediniere, di lasciare Napoli con altri 3 incrociatori (“Trieste”, “Trento” e “Bolzano” ) e di partire per Messina, in Sicilia.
Essi devono incontrarsi a sud di Napoli nel Mar Tirreno, alle 18:00 e navigare ad occidentale per coinvolgere la flotta britannica a sud della Sardegna. Essi saranno affiancati da altre 4 torpediniere, 7 sottomarini e 10 barche a motore con siluro (MAS).

naval-fights

Nella Polonia Occupata sono iniziati i lavori per un ghetto ebraico, dentro Varsavia, in cui i tedeschi intendono convogliare la popolazione ebraica locale con condizioni di vita terribili.
I tedeschi descrivono l’iniziativa come una “misura salutare.”

RAF ha compiuto incursioni su Colonia, Berlino, Rotterdam, Anversa, Calais, Boulogne e Torino.


25 novembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-News

Secondo informazioni, da Hanoi un accordo completo è intervenuto tra Giapponesi e Indocinesi su tutti i punti del piano di collaborazione economica tra i due Paesi. Le conversazioni tra i Governi sui particolari esecutivi dell’accordo continueranno a Tokio.

Contrariamente alle varie voci diffuse all’estero, nei circoli autorizzati germanici si afferma che nessuna visita di uomini politici bulgari è prevista, per il momento, a Berlino.

Attività militare.
Comunicati tedeschi. 95mila tonnellate di naviglio mercantile nemico affondate da un’unità germanica operante in mari lontani.
Attacchi aerei su Londra, Southampton ed altri obiettivi militari sulle coste dell’Inghilterra occidentale e meridionale.
Continua la posa delle mine innanzi ai porti inglesi.
Incursioni aeree britanniche sulla germania settentrionale.
1 apparecchio inglese  e 3 tedeschi sono abbattuti.


war report: 25nov1940

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

Durante la notte 5 aerei inglesi hanno attaccato la corazzata Tirpitz in cattive condizioni atmosferiche; l’attacco non ha portato risultati.

Un decreto di Hitler (la legge fondamentale della costruzione di alloggi sociali) ha consegnato a Robert Ley, Capo del Fronte tedesco del lavoro, il progetto di costruzione di 6 milioni di fattorie, al ritmo di 300.000 all’anno. La priorità è stata data per fornire case per le famiglie tedesche con bambini.  Hitler si è assunto la responsabilità personale di decidere come molte case dovranno essere costruite. Il decreto ha dichiarato che le case saranno con una superficie minima di 62 metri quadri, una cucina, due camere da letto, bagno, un disimpegno e un balcone. Ogni casa deve prevedere anche un rifugio antiaereo costruito per resistere a un colpo diretto e abbastanza grande per ospitare tutti in famiglia.

robert-ley

Gli incrociatori tedeschi Orion e Komet (seguiti dalla petroliera Kulmerland) hanno fermato la nave Holmwood, a 500 miglia ad est della Nuova Zelanda, catturando 17 uomini dell’equipaggio, 12 passeggeri (civili provenienti dalle isole Chatham) e 1.370 pecore . L’equipaggio e i passeggeri sono stati trasbordati. Molte delle pecore sono state prese a bordo delle 3 navi tedesche e macellate. Un cavallo è stato ucciso a bordo dell’Holmwood, che subito dopo è stato affondato da granate.

Il liner britannico Patria è fatto saltare in aria, a Haifa Harbour, in Palestina (oggi Israele), dal gruppo paramilitare ebraico Irgun che ha lo scopo di impedire di deportare rifugiati ebrei alle isole Mauritius. Ai rifugiati, provenienti dall’Europa centrale è stato rifiutato l’ingresso in Palestina da parte del British Colonial Office. Nell’operazione, 213 dei 1771 rifugiati e 50 dell’equipaggio britannico di 130 sono stati uccisi.

La nave dragamine HMT Conquistador è entrata in collisione con un’altra nave ed è affondata nel Tamigi, nel sud dell’Inghilterra.

La nave britannica HMT Kennymore ha colpito una mina ed è affondata nel Tamigi nel sud dell’Inghilterra, uccidendo 4 persone.
La motovedetta britannica ML-111 ha colpito una mina ed è affondata 10 miglia al largo di Grimsby nel Humber in Inghilterra, uccidendo 2 marinai.

Il sommergibile inglese HMS Talisman ha bloccato una petroliera tedesca con un siluro e catturato il peschereccio francese Le Clipper, nel Golfo di Biscaglia, a 10 miglia a sud di Lorient, in Francia.

L’11° divisione giapponese ha lanciato un’offensiva nella provincia di Hubei, in Cina.

Operation Collar. La Forza H dell’ammiraglio Somerville è partita da Gibilterra (con la nave battaglia HMS “Renown”, la portaerei HMS Ark Royal, gli incrociatori HMS Sheffield e Despatch, più 11 distruttori) per scortare il convoglio ME4 fino a Malta.
Essi navigano in testa al convoglio come schermo contro i probabili attacchi della flotta italiana e consegneranno il convoglio di navi da guerra (da Malta ed Alessandria, Egitto) tra la Sardegna e la Sicilia, il 27 novembre.

 

naval-losses

 

 

ML 111                                             mina

MSW trawler Kennymore       mina

MSW trawler Conquistador    mina

Hooer barge TCC Hopper        mina


24 novembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Durante la messa in suffragio dei caduti nel presente conflitto, celebrata nella basilica di S. Pietro, il Sommo Pontefice pronunzia un’omelia, trasmessa radiofonicamente a tutto il mondo.
Il Papa  che ha invocato che Dio torni fra i popoli e le nazioni, ha detto:

war-Newsla concordia e la giustizia si tranquillizzino, al fine che in terra, in mare e nei cieli cessino i turbini; la giustizia, con cristiana carità, pareggi dall’uno e dall’altro lato i sussulti delle bilance, sicchè restaurino l’impero del diritto; sia estinta ogni discordia o rancore, risorga e si ravvivi, in serena visione di nuova e unanime prosperità, una vera, ordinata e duratura pace, che affratelli nel cammino dei secoli e nel consenso del bene più alto, tutte le genti dell’umana famiglia“.

Anche la Slovacchia aderisce oggi al Patto Tripartito.
Il relativo protocollo è firmato a Berlino dal Primo Ministro slovacco Tuka, seguendo la stessa formula già adottata per Ungheria e Romania.

A proposito della questione delle basi richieste dagli Stati Uniti alle Repubbliche sud-americane, il Sottosegretario agli Esteri, Sumner Welles, ha asserito che lo scopo unico degli Stati Uniti è quello di stabilire rapporti di amichevole cooperazione con gli Stati dell’America latina per la comune difesa e che il Governo di Washington non ha fatto e non farà mai proposte che possano comunque attentare alla sovranità delle altre repubbliche del continente americano.

Nei circoli competenti turchi è stato infatti dichiarato alla stampa che la proclamazione dello stato di assedio non ha alcun significato particolare, ma deve essere considerato come misura integrativa dei preparativi di difesa che, date le attuali circostanze, deve considerarsi assolutamente normale. Oggi, come nel passato, la Turchia è fermamente decisa a rimanere estranea alla guerra finchè essa non verrà minacciata o attaccata.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. 29.100 tonn. di naviglio mercantile inglese affondate. Attacchi aerei su Londra, Birmingham, Grantham, Portland, Southampton, Portsmouth e altri importanti centri dell’Inghilterra meridionale.
Posa di mine innanzi ai porti inglesi. Incursioni aeree britanniche sul territorio del Reich, senza però poter raggiungere gli obiettivi.
Il C.A.I. ha abbattuto in combttimento 6 caccia britannici e ne ha perduti 2. Altri 4 apparecchi britannici abbattuti dalla caccia tedesca; un altro dall’artiglieria antiaerea.
7 apparecchi tedeschi mancanti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: