war report: 29nov1940

t557_warbullettin_sxc

 

Bollettino di guerra internazionale.

Un guasto al motore provoca ad un Bf 109E di I./JG 2 il schiantarsi sulla pista di atterraggio della base aerea occidentale di Cherbourg.
Il pilota ne è uscito illeso.

Il sommergibile italiano Delfino ha attaccato senza successo il cacciatorpediniere greco Spetsai, a sud del Pireo nei pressi di Atene.

Anteprima. Oggi, alcuni capi militari tedeschi hanno presentato ad Hitler i piani per l’invasione dell’Unione Sovietica.

I cacciatorpedinere tedeschi Galster, Lody e Beitzen, partiti da Brest, hanno fatto un raid nel sud dell’Inghilterra.
Il rimorchiatore britannico Aid, il rimorchiatore della Francia Libera Abeille e la chiatta britannica BHC10 sono stati attaccati e affondati.
I cacciatorpediniere HMS Javelin, HMS Jersey, HMS Jackal, HMS Jupiter e HMS Kashmir hanno intercettato i predoni e li hanno impegnati in un combattimento a 20 miglia a sud della penisola di Lizard in Cornovaglia.
La nave HMS Javelin è stata colpita da due siluri dal Lody (46 morti), ma è rimasta a galla ed è stata rimorchiata fino a Devonport per le riparazioni.
Le torpediniere tedesche sono riuscite a sgusciare illese da Brest e senza nessuna vittima.

L’incrociatore neozelandese HMNZS Leander ha bombardato una fabbrica e la stazione italiana radio di Banda Alulu, in Somaliland, alle 10:38.
Gli aerei italiani hanno contrattaccato ma senza successo.

Il dragamine britannico HMT Calverton ha colpito una mina ed è affondato alla foce dell’Humber, in Inghilterra, uccidendo 2 marinai.

Durante questa notte, c’è stato un bombardamento tedesco su Londra e Home Counties con circa 330 velivoli.
(per la quinta volta ripeto: e meno male che gli inglesi avevano festeggiato la fine della Battaglia di Inghilterra …)

Da Londra, il sedicente leader della Francia Libera, il generale de Gaulle, ha fatto un indirizzo rivolto al suo pubblico radiofonico in Francia, con la pretesa di comandare una forza di 35.000 soldati addestrati e 1.000 unità di personale per l’aviazione.

edge-hill-29nov1940Alle prime ore di oggi circa 300 persone si erano accalcate in un rifugio sotto l’Ernest Brown Junior Instructional Centre, in During road a Edge Hill. Una bomba con paracadute ha attraversato 3 piani ed è piombata nel rifugio facendolo crollare addosso agli occupanti, poi è esplosa. Più di 160 uomini, donne e bambini sono rimasti uccisi, molti dei quali sono bruciati vivi e rimasti carbonizzati all’istante.

naval-losses

 

 

 drifter Young Fisherman  mina  no image
 MSW trawler Calverton  mina  no image
 Tug Aid  DKM ger  no image
 barge B.H.C.10  DKM ger  no image
 HMS Javelin  danneggiato  no image

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: