war report: 24nov1940

t557_warbullettin_sxcBollettino di guerra internazionale.

Dalle 06:00 alla mezzanotte, la Luftwaffe ha sganciato 156 tonnellate di bombe ad alto potenziale esplosivo e 12.500 bombe incendiarie su Bristol, distruggendo gran parte della città medievale, edifici storici e quattro chiese (San Pietro, San Nicola, St Mary-le-Port e Temple) e danneggiando 10.000 case. Gli edifici storici come la Casa Olandese e l’ospedale di San Pietro e altri vari edifici del centro storico come il Parco del Castello, sono state danneggiati.
207 persone sono state uccise, 689 sono state ferite e 1.400 sono ora senza casa. Il 5./KG 55 ha perso solo un He 111 per il fuoco antiaereo durante il raid su Bristol. L’attentatore è caduto in mare al largo di Plymouth, nel Devon.
Tutti i membri dell’equipaggio sono rimasti uccisi o dispersi tra cui il Corrispondente di guerra Sdrfhr.
Emil Weihmuller, Sindaco di Bristol, dice; “La città delle chiese in una notte è diventata la città delle rovine“.

bristol1940-wine_highstreet    Bristol  1940 – Wine Street/High Street

 

altre foto particolari:

(foto – Bristol;    da sx:
1. Union street
2. St. Francis’ Church, Ashton Gate
3. the Blitz
4. Beckington Street, Bedminster).


bristol2
bristol3
bristol4
bristol5

st-peterss-church

La nave anti sommergibile HMT Ametyst (capitanata dall’On. William Rous, poi il 5 ° Conte di Stradbroke) ha colpito una mina ed è affondata nell’estuario del Tamigi (7 feriti, tutte l’equipaggio è stato salvato dal peschereccio anti-sommergibile Le Tigre Tiger).

Il Ministero del Tesoro britannico  ha annullato il festivo giorno di Santo Stefano.

I primi allievi dell’ Empire Air Training Scheme (piano di istruzione degli avieri) è arrivato nel Regno Unito.

L’incrociatore pesante tedesco Admiral Scheer ha fermato la nave britannica Port Hobart vicino alle Azzorre. L’equipaggio è stato imprigionato e il Port Hobart è stato affondato.

Le torpediniere tedesche Galster, Lody e Beitzen sono partite da Brest dopo il tramonto per attaccare la spedizione britannica al largo della Cornovaglia, a sud-ovest dell’Inghilterra e hanno affondato il peschereccio belga Marguerite Simonne e la nave olandese Apollonia (uccidendo 15 marinai).
Cinque caccia britannici sono stati inviati a dare la caccia agli aggressori. I caccia britannici HMS Javelin, Jersey, Sciacallo, Jupiter e Kashmir hanno ricercato senza successo la spedizione tedesca che è ritornata a Brest il giorno seguente.

Come annunciato nelle news, Hitler continua ad aggiungere alleanze in Europa centrale.
La Slovacchia, uno stato fantoccio ceduto dalla Cecoslovacchia nel Contratto di Monaco di Baviera, si è unito all’Asse, dopo l’Ungheria, e la Bulgaria.
Il primo ministro Vojtech Tuka della Slovacchia ha firmato il Patto Tripartito.

Dopo la mezzanotte, la nave HMS Eagle ha colpito ripetutamente il porto di Tripoli, in Libia.

operation Collar. Il convoglio ME4, partito dalla Gran Bretagna ha passato lo stretto di Gibilterra si è diretto a Malta ed Alessandria (le navi mercantili SS Nuova Zelanda Star, SS Clan Forbes e SS Clan Fraser, scortati dagli incrociatori HMS Manchester e HMS Southampton, trasportano 1.370 unità del personale della RAF per rafforzare la guarnigione di Malta).
L’incrociatore HMS Hotspur e 4 corvette si sono unite per scortare il convoglio a Gibilterra.
I convogli del Mediterraneo sono scortati da Gibilterra a Malta da dell’Ammiraglio Somerville della Forza H e poi, verso Alessandria d’Egitto, dalla flotta mediterranea di Cunningham. Le Corazzate HMS Ramillies e HMS Malaya, gli incrociatori HMS Newcastle, Coventry e Berwick, più 5 distruttori, sono ora in viaggio da Alessandria per prendere il convoglio a metà del Mediterraneo.

 

naval-losses

 

 

  steamer  Alma Dawson  mina steamer-alma-dawson
  trawler  Amethyst  mina trawler-amethyst
  armed yacht   Gael  mina  no image
  salvage vessel  Preserver  mina  no image
  steamer  Ryal  mina  no image
  steamer  Behar  mina steamer-behar
  steamer  Thomas  mina  no image
  steamer  Alice Marie  mina  no image
  trawler  M. Simonne  Dkm Galster  no image
  steamer  Apollonia  Dkm Beitzen  no image
  steamer   Port Hobart  Dkm Adm. Scheer steamer-port-hobart

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: