24 novembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Durante la messa in suffragio dei caduti nel presente conflitto, celebrata nella basilica di S. Pietro, il Sommo Pontefice pronunzia un’omelia, trasmessa radiofonicamente a tutto il mondo.
Il Papa  che ha invocato che Dio torni fra i popoli e le nazioni, ha detto:

war-Newsla concordia e la giustizia si tranquillizzino, al fine che in terra, in mare e nei cieli cessino i turbini; la giustizia, con cristiana carità, pareggi dall’uno e dall’altro lato i sussulti delle bilance, sicchè restaurino l’impero del diritto; sia estinta ogni discordia o rancore, risorga e si ravvivi, in serena visione di nuova e unanime prosperità, una vera, ordinata e duratura pace, che affratelli nel cammino dei secoli e nel consenso del bene più alto, tutte le genti dell’umana famiglia“.

Anche la Slovacchia aderisce oggi al Patto Tripartito.
Il relativo protocollo è firmato a Berlino dal Primo Ministro slovacco Tuka, seguendo la stessa formula già adottata per Ungheria e Romania.

A proposito della questione delle basi richieste dagli Stati Uniti alle Repubbliche sud-americane, il Sottosegretario agli Esteri, Sumner Welles, ha asserito che lo scopo unico degli Stati Uniti è quello di stabilire rapporti di amichevole cooperazione con gli Stati dell’America latina per la comune difesa e che il Governo di Washington non ha fatto e non farà mai proposte che possano comunque attentare alla sovranità delle altre repubbliche del continente americano.

Nei circoli competenti turchi è stato infatti dichiarato alla stampa che la proclamazione dello stato di assedio non ha alcun significato particolare, ma deve essere considerato come misura integrativa dei preparativi di difesa che, date le attuali circostanze, deve considerarsi assolutamente normale. Oggi, come nel passato, la Turchia è fermamente decisa a rimanere estranea alla guerra finchè essa non verrà minacciata o attaccata.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. 29.100 tonn. di naviglio mercantile inglese affondate. Attacchi aerei su Londra, Birmingham, Grantham, Portland, Southampton, Portsmouth e altri importanti centri dell’Inghilterra meridionale.
Posa di mine innanzi ai porti inglesi. Incursioni aeree britanniche sul territorio del Reich, senza però poter raggiungere gli obiettivi.
Il C.A.I. ha abbattuto in combttimento 6 caccia britannici e ne ha perduti 2. Altri 4 apparecchi britannici abbattuti dalla caccia tedesca; un altro dall’artiglieria antiaerea.
7 apparecchi tedeschi mancanti.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: