20 novembre 1940: news

Attività politica e diplomatica.
A Vienna i Ministri degli Esteri d’Italia e di Germania, Ciano e von Ribbentrop e l’Ambasciatore del Giappone Kurasu, firmano il protocollo, che sancisce l’adesione dell’Ungheria al Patto Tripartito.
Il testo del protocollo, sottoscritto a nome del Governo ungherese dal Primo Ministro Teleki e dal Ministro degli Esteri Csaki, è il seguente:

war-News

«I Governi di Germania, d’Italia edel Giappone da una parte ed il Governo dell’Ungheria dall’altra stabiliscono per mezzo dei loro Plenipotenziari quanto segue:
Art.1 — L’Ungheria aderisce al Patto Tripartito firmato a Berlino il 27 settembre tra Italia, Germania ed il Giappone.
Art. 2 — Per quanto concerne l’articolo 4 del Patto Tripartito sulla comune attività da svolgersi da parte di Commissioni tecniche, rappresentanti ungheresi saranno chiamati a farne parte ogni volta che verranno trattati argomenti che tocchino interessi dell’Ungheria.
Art.3 — Il testo del Patto tripartito viene allegato come annesso a questo Protocollo. Il Protocollo viene redatto in lingua tedesca, italiana, giapponese ed ungherese e ogni testo vale come autentico. Esso entra in vigore il giorno stesso della sua conclusione».

patto-tripartitobulgaria

Prima della firma il Ministro von Ribbentrop ha rivolto un cordiale saluto agli ungheresi, sottolineando come l’Ungheria abbia espresso per prima il desiderio di aderire al Patto tripartito.
La Germania e l’Italia hanno accolto con piacere questo desiderio.
Altre adesioni al Patto Tripartito seguiranno, poichè detto patto tende, non soltanto a stabilire la pace futura, ma anche ad affrettarla attraverso una tempestiva organizzazione di tutte le forze del Continente.

Si riceve notizia che il generale Antonescu è partito da Bucarest per Vienna e Berlino.

Il sottosegretario agli Esteri inglese Butler ha dichiarato ai Comuni che — il governo rumeno invitò di sua spontanea iniziativa truppe tedesche ad entrare in Romania —.
Butler ha aggiunto che — però, per ora il Ministro d’Inghilterra rimane ancora a Bucarest per la salvaguardia degli interessi britannici —.

 

[  testo Patto Tripartito orig.  ]

Art. 1. Il Giappone riconosce e rispetta il compito direttivo dell’Italia e della Germania per lo stabilimento di un nuovo ordine in Europa.

Art. 2. L’Italia e la Germania riconoscono e rispettano il compito direttivo del Giappone nello stabilimento di un nuovo ordine nella più grande Asia orientale.

Art. 3. Germania, Italia e Giappone concordano di collaborare insieme ed unire i loro sforzi secondo le linee suddette. Esse inoltre si impegnano ad aiutarsi vicendevolmente con tutti i mezzi politici, economici e militari di cui dispongono qualora una delle tre Nazioni firmatarie di questo accordo venisse attaccata da una potenza attualmente non coinvolta nella guerra in Europa o nel conflitto Cino-Giapponese.

Art. 4. Allo scopo di rendere operativo questo Patto, commissioni tecniche congiunte, i cui membri verranno nominati dai rispettivi Governi di Germania, Italia e Giappone, si riuniranno al più presto.

Art. 5. Germania, Italia e Giappone congiuntamente dichiarano che i termini del presente accordo non influenzeranno in alcun modo le relazioni politiche attualmente esistenti tra ciascuna delle tre potenze firmatarie e la Russia Sovietica.

Art. 6. Il presente Patto, dopo la sua firma, entrerà in vigore con effetto immediato e avrà la durata di 10 anni a partire dalla data in cui verrà sottoscritto. Prima della scadenza di tale termine, le parti contraenti si incontreranno per negoziarne il rinnovo.

In fede, i sottoscritti regolarmente autorizzati dai loro rispettivi governi, hanno firmato questo patto e hanno apposto qui le loro firme.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Attacchi aerei su Birmingham, Londra ed altri importanti centri dell’Inghilterra meridionale e centrale; aerodromi a Marsham, Norvich, Lytton e Cranwell, Liverpool e Southampton ed altri altri porti della Manica. Incursioni aeree inglesi si Posdam e su altre località della Germania.
2 apparecchi inglesi e 5 tedeschi abbattuti.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: