war report: 18nov1940

Durante la notte, i bombardieri della RAF hanno fatto irruzione a Gelsenkirchen, nella regione tedesca della Ruhr, per bombardare l’impianto di idrogenazione della Scholven/Buer, che fabbrica carburante per aerei e l’impianto della Gelsenberg-Benzin-AG, che  converte il carbone bituminoso in olio sintetico.
Durante la notte il Bomber Command ha inviato anche 11 aerei per attaccare l’impianto di olio sintetico Leuna a Merseburg.

gelsenkirchen-1940

Hitler si è incontrato con il ministro degli Esteri italiano Ciano e gli ha esternato tutta la sua amarezza per la maldestra e disastrosa invasione di Mussolini della Grecia.
Nella riunione all’Obersalzberg, Hitler ha avvertito Ciano per l’apertura della possibilità per i britannici di entrare in Grecia e stabilire una base aerea ad Atene, mettendo gli inglesi a breve distanza dalle sue preziose riserve di petrolio in Romania, così necessarie per la macchina da guerra tedesca. E per evitare questo — ha aggiunto — dovrebbe pure distogliere forze dal Nord Africa, al fine di salvare Mussolini dal disastro totale.
Hitler rivela di aver considerato anche di lasciare gli italiani da soli a combattere la loro probabile debacle e di fare la pace con i greci in modo da prevenire un probabile intervento alleato.
Ma col proponimento sicuro di invadere la Grecia, solo nell’aprile 1941 e lasciando l’Italia al suo destino.

(al ricevimento della lettera consegnata a Ciano e nei giorni cupi della lotta in Grecia, sollecitato da Hitler, nei pensieri di Mussolini saranno venuti dubbi sull’incompetenza propria e dei suoi generali?
questo concetto avrei voluto scriverlo come lo penso veramente, ma serebbe risultato troppo volgare ed irriguardoso)

g01

In una operazione nell’Atlantico un U-boat si è avvicinato in camuffa (come dicono a Bologna – cioè in gran silenzio e di nascosto) ad un convoglio ma è stato immediatamente rilevato da un idrovolante Sutherland dotato di nuovo set radar (ASV1 – Air Surface vessel). Questa è stata la prima volta che una posizione nemica è stata ottenuta con un radar aereo in normali condizioni operative.

Il sommergibile tedesco U-65 ha affondato la petroliera britannica Congonian, a 125 miglia ad ovest di Freetown, in Sierra Leone, alle 18:02; 1 marinaio è stato ucciso e 35 sono sopravvissuti.

Il sommergibile italiano Baracca ha affondato la nave britannica Lilian Moller, a 250 miglia a nord ovest dell’lrlanda, uccidendo l’intero equipaggio.

L’incrociatore britannico HMS York è partito da Port Said, in Egitto, con un battaglione di truppe per Souda Bay (Creta) e cannoni anti-aerei per il Pireo.

Grecia. Le forze del distaccamento Liuba greche hanno costretto i difensori italiani a ritirarsi da Igoumenitsa attraverso il fiume Kalamas, nel settore Thesprotia; nel frattempo l’8° divisione greca di fanteria continua ad attaccare sempre nel settore Kalamas.
Un rapporto indica che la 9°, la 10° e la 15° divisione di fanteria greca non hanno fatto progressi nel settore di Coritza.

 

naval-losses

 

 

 

 MV Congonian  U-65 mv-congonian
 steamer Lilian Moller  RM sub Baracca steamer-lilian-moller
 steamer Nestlea  attacco aereo  no image
 motor barge Ability  mina  no image
 drifter Go Ahead  collision  no image
 steamer Ardita  attacco aereo  no image
 steamer Nowshera  DKM Pinguin  no image

18111940

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: