bollettino di guerra: 12nov1940

bollettinimid

Le divisioni attualmente operanti sul fronte greco e cche vi saranno inviate costituiscono il Gruppo Armate Albania, il cui comando è stato assunto il 9 corrente dal gen. Ubaldo Soddu.
Comandanti di divisioni sono il gen. Mario Vercellino ed il gen. Carlo Geloso.

Nella notte sul 10nov, nel Mediterraneo centrale un nostro sommergibile ha attaccato una rilevante forza inglese ed ha colpito sicuramente con due siluri e probabilmente con un terzo l’ultima grande nave della formazione. E’ da ritenere molto probabile la perdita dell’unità nemica.
Nella notte successiva nostri sommergibili in crociera ottenevano un successso silurando ed affondando due piroscafi che in convoglio fortemente scortato dirigevano dal Mediterraneo centrale verso levante.
bollettinisxNelle prime ore della notte sul 12, aerei nemici hanno attaccato la base navale di Taranto. La difesa contraerea della piazzza e delle navi alla fonda ha reagito vigorosamente. Solo un’unità è stata gravemente colpita. Nessuna vittima. Sei aerei nemici sono stati abbattuti e parte dei loro equipaggi è stata catturata.

Nell’Epiro sono stati nettamente stroncati tentativi nemici su Kalibaki. La nostra aviazione ha effettuato intensi e reiterati bombardamenti sugli obiettivi militari di Giannina, Metsovo, Kastoria, Corfù, Larissa e sull’istmo del lago di Presba.
Tutti i nostri aerei sono rientrati.

Nell’Africa sett. mezzi mecanici nemici sono stati messi infuga da nostre colonne celeri nella zona di Alam El Hatuci (a sud est di Sidi El Barrani).
Nostre formazioni aeree hanno bombardato con successso il campo di aviazione e la stazione ferroviaria di Burg El Arab ( verso Alessandria), il campo di aviazione di Maaten Bagush, baraccamenti ed accampamenti di Marsa Matruh.
Aerei nemici hanno lanciato bombe su Derna, colpendo case civili e causando due morti e dieci feriti, in prevalenza musulmani e di tenera età; su Bengasi, ove è stata colpita la colonia penale, causando tre morti e dieci feriti musulmani; nella zona di Bardia e Sidi El Barrani, senza causare danni.
Nell’Africa orientali ripetuti attacchi nemici su Gallabat sono stati respinti.

 

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: