31 ottobre 1940: news

Attività politica e diplomatica.

L’Italia, — nota l’ «Aroi»  nel suo odierno n.4 — segue con un misto di disgusto e di ilarità il gioco abituale della stampa e della radio britanniche, il quale naturalmente sta ripetendosi in grande stile a proposito  di quanto avviene nella Grecia, spinta dall’Inghilterra alla provocazione e invitata ora da Churchill ad aiutarsi con le proprie eroiche qualità.
war-NewsE’ già pacifico, leggendo i loro generali sono formidabili. Il “Times” ne decanta le lodi, i precedenti, la imbattibilità. Gli altri organi prevedono in coro una serie una serie di sfolgoranti vittorie, una più luminosa delle altra e solo paragonabili a quelle riportate dagli abissini contro gli italiani, fra le colonne della stampa britannica, nel 1936.
Alla fine i greci, per dare agli italiani una qualche consolazione, permetteranno alle truppe nostre di entrare in Atene, così come il Negus di buona memoria concluse la serie dei suoi successi fuggendo precipitosamente da Addis Abeba e consentendo ai legionari di sfilarvi in parata.

Si informa da Ginevra che il Maresciallo Pètain ha ieri sera, dato alla Radio de Lion un resoconto del suo incontro col Fuhrer, sottolineando il fatto che egli è andato all’incontro di sua volontà e che è entrato nella via della collaborazione senza pressione alcuna. «La collaborazione è stata presa in considerazione — ha concluso il Maresciallo — ed io ne ho accettato i principi. l’applicazione di essa sarà discussa in avvenire».

I ministri degli esteri e vice presidente del Consiglio Laval ha fatto oggi una dichiarazione alla stampa ha fatto oggi una dichiarazione alla stampa rilevando che le prime conversazioni con i rappresentanti germanici hanno avuto luogo in un’atmosfera di cortesia e con uno spirito di mutua comprensione non soliti dopo una disfatta.

Da Bruxelles è confermato che il Governo di Franco ha invitato l’Ambasciatore del Belgio a Madrid, Conte de Romree, a lasciare immediatamente il territorio spagnolo, essendo risultato che il diplomatico ha collaborato attivamente a facilitare la fuga in Inghilterra dell’ex Primo Ministro Pierlot e dell’ex Ministro degli Affari Esteri Spaak.

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Attacchi aerei contro Londra e altri importanti importanti obiettivi bellici dell’Inghilterra centrale e meridionale. Piroscafo inglese di 5mila tonn. affondato a nord dell’Irlanda. Duelli aerei. Una motosilurante inglese affondata sulle coste delle Fiandre. Incursioni aeree britanniche sulla Germania occidentale. 13 apparecchi inglesi e 3 tedeschi abbattuti.

Da Tokio si conferma che i giapponesi hanno completato la distruzione di tutti i ponti sul fiume Mekong, interrompendo così completamente il traffico sulla via della Birmania.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: