war report:29ott1940

t557_warbullettin_sxcLe prime truppe britanniche sono arrivate a Suda Bay, a Creta, in Grecia.
Nel frattempo, una flotta di 4 corazzate, 2 vettori e 19 torpediniere sono partiti dalla base navale britannica ad Alessandria, in Egitto per Creta.
A nord, l’invasione italiana sta avanzando lentamente.

La coscrizione, come consentito dalla formazione selettiva dal Service Act, è cominciata; è stato il primo progetto militare in tempo di pace nella storia degli Stati Uniti.

La mobilitazione totale delle unità di camicie nere italiane è cominciato.

Il sommergibile tedesco U-31, alle 22:00 ha affondato il relitto alla deriva della nave britannica Matina,  danneggiata dall’U-28, il 26 ottobre e già abbandonata.

Il sommergibile tedesco U-29 ha avuto l’appuntamento previsto con l’incrociatore Widder, che tornava dalla sue riparazioni, nel Golfo di Biscaglia, ad ovest della Francia.
La RAF britannica ha condotto il raid 25 su Berlino.

Il sottomarino Scirè ha lanciato tre siluri nel porto di Gibilterra. La missione è stata un fallimento quando uno dei siluri è esploso e parte dell’equipaggio è deceduto a causa di problemi alle attrezzature per la respirazione.

Bombardieri tedeschi hanno condotto diversi raid nel sud dell’Inghilterra per tutto il giorno, scortati da caccia Bf 109, danneggiando le zone di Londra e Portsmouth.
Al crepuscolo, alcuni velivoli Ju 88,  in qualità di bombardieri in picchiata, hanno attaccato gli aeroporti in East Anglia, Lincolnshire, e Yorkshire. Bombardieri BR20M italiani in formazione hanno bombardato Ramsgate.
Durante il giorno, i tedeschi hanno perso 22 Bf 109 caccia, 3 Bf 110 combattenti e 2 Do 17 bombardieri; il britannico ha perso 7 caccia con 2 piloti uccisi; gli italiani hanno perso 5 bombardieri. Durante la notte, Londra, Birmingham e Coventry sono state bombardate.
Battaglia di Inghilterra.

Questo martedì doveva essere una giornata di test per il Fighter Command, con un aumento di incursioni diurne nel sud dell’Inghilterra.
La Luftwaffe ha lanciato quello che era probabilmente la loro ultima e definitiva incursione di una certa importanza su Londra durante la Battaglia d’Inghilterra. Il Comando ha chiesto 12 gruppi combattenti per intercettare i bombardieri, ma ci sono voluti più di venti minuti prima che la Duxford Wing fosse costituita di nuovo ed è stato di nuovo troppo tardi per attaccare i bombardieri.

Dalle 08:00, raid di ricognizione sono stati effettuati a intervalli regolari fino a poco dopo le 10:30, quando il radar ha rilevato una formazione di Bf109 attraversare il canale verso la costa del Kent a Deal. Mentre gli Spitfire della RAF erano occupati con i predoni, una piccola sezione di bombardieri Bf109 si è staccata dalla formazione principale e si è diretta su obiettivi distanti e ha bombardato con successo il centro di Londra, tra cui il ponte di Charing Cross.

Un convoglio fuori di Dover è stato colpito ripetutamente da aerei nemici alle 09:45 e alle 10:25.

221020161103

Subito dopo mezzogiorno, gli Hurricane hanno affiancato i predonia a Wittering intercettando una piccola incursione di Do17

Circa alle 13:00, una grande incursione di oltre 100 Bf109 ha attraversato la costa del Kent in diverse ondate e si è diretta verso le aree di Biggin Hill, Hornchurch, Maidstone, ad ovest e sul centro di Londra. Hurricane, insieme agli Spitfire, erano già stati allertati per intercettarli. I Bf109 hanno subito pesanti perdite dagli Spitfire. Gli Hurricane e gli Spitfire avevano un vantaggio di altezza e si tuffò sui 109 che si avvicinavano. Otto dei Messerschmitt sono stati abbattuti in meno di dieci minuti e gli altri hanno abbandonato le loro bombe a caso e sono tornati indietro in ritirata.

Mentre i combattimenti oltre il Kent e nel Sussex erano in corso, un altro raid di dodici Ju 88s da LG 1 e Bf109s è stato rilevato avvicinarsi a Portsmouth, alle 14:30.
L’attacco a Portsmouth ha causato 39 vittime, di cui 3 morti. Quattro magazzini sono stati demoliti e 50 case gravemente danneggiate; una bomba ad alto potenziale è caduta sulla ferrovia, demolendo dieci carri. Due nuove ali delle opere dei signori Evans Sons sono state gravemente danneggiate.

Nel tardo pomeriggio sono arrivati attacchi di successo coi caccia-bombardieri Bf109 sugli aeroporti in tutto l’East Anglia, il Lincolnshire e South Yorkshire. Questa è stata l’operazione della Luftflotte 2 che ha lanciato l’operazione con il codice-parola “Opernhall” (Opera Hall).
Settantuno Ju88, scortati da 31 Bf109 e 52 bombardieri, con una scorta di 99 Bf109 e Bf 110 hanno effettuato attacchi su un molti aeroporti. Le bombe sono state sganciate a Leeming e Linton su Ouse. Il primo si è materializzato alle 16:45, quando North Weald è stata bombardata da molti BF109.
Le intercettazioni questa volta hanno purtroppo fallito con diverse perdite.

Ulteriori obiettivi sono stati attaccati a Wattisham, Honington, Leeming, Newmarket, West Raynham e Linton-on-Ouse. Gli Hurricane hanno sostenuto duri scontri coi tedeschi.
Alle 17:50 la RAF di Nord Coates ha ricevuto un attacco coi mitragliatori a bassa quota e a Norwich l’unità di manutenzione è stata bombardata e un hangar è stato in parte distrutto e i magazzini danneggiati.

Dodici caccia, alle 18:30 hanno colpito il depositi di benzina di Billingham Reach e nelle immediate vicinanze. Quattro serbatoi di benzina e un serbatoio foamite sono stati perforati da schegge. Non ci sono state vittime ma una quantità di benzina è sfuggita dai serbatoi. Non c’era fuoco. Tubi d’ acqua e olio sono state danneggiati e anche un mietitore, che era in piedi in un campo è stato colpito.

Durante la notte gli obiettivi principali sono stati di nuovo Londra, Birmingham e Coventry, con incursioni sparse effettuate su Liverpool, Oxford e zone attigue.
Londra forse ha ricevuto meno incursioni del solito, ma l’attività si è diffusa nellle altre contee. Un grave incendio è stato causato alle opere della Messrs Wrays Optical Works, con bombe incendiarie che sono state scaricate alle 19:40.
La parte centrale della fabbrica è completamente sventrata, l’intero impianto di riscaldamento fabbrica è danneggiato, le caldaie probabilmente distrutte e il negozio che contiene tutte le materie prime per la lavorazione del vetro è stato bruciato. La produzione sarà seriamente ridotta. Un’altra grande incursione su Birmingham durante la notte con un altro singolo Dornier si è vista su Bristol alle 21:55.
Mine sono state posate nel Tamigi e fuori Hartlepool.

thanks to Nils Haven for his support

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: