war report: 20ott1940

warReport1940Durante la notte 7 bombardieri Wellington britannici hanno attaccato la corazzata Tirpitz con scarso effetto.

I sommergibili tedeschi U-46, U-47, U-100 hanno continuato ad attaccare il convoglio alleato HX-79, a 50 miglia a nord ovest dell’Irlanda, affondando 7 navi e danneggiandone un’altra, tra la mezzanotte e le 07:20. L’U-100 ha affondato la nave britannica Loch Lomond; 1 marinaio è stato ucciso e 111 sono sopravvissuti.

Le navi tedesche Orione e Komet sono state rifornite dalla nave  Kulmerland.

I cacciatorpediniere britannici HMS Gallant, HMS Griffin e HMS Hotspur hanno localizzato il sommergibile italiano Lafolè al largo di Melilla, in Marocco, nel Mar Mediterraneo, utilizzando le informazioni catturate dal sommergibile italiano Durbo il 18 ottobre. L’Hotspur ha affondato il Lafolè per speronamento; 37 italiani sono stati uccisi e 9 sono sopravvissuti e catturati. Il ponte dell’Hotspur è stato danneggiato, costringendolo alle riparazioni per diverso tempo.

sub-lafole

Il sommergibile tedesco U-124 ha affondato la nave norvegese Cubano (2 morti, 29 sopravvissuti) e la nave britannica Sulaco (65 uccisi, 1 sopravvissuto) a 200 miglia ad ovest dell’Irlanda.

I bombardieri italiani BR20, Z1007, i caccia G50, e i CR42 sono arrivati in Belgio a cominciare la preparazione delle loro missioni contro la Gran Bretagna.

I cannoni tedeschi vicino a Calais, in Francia, hanno sparato 50 proiettili pesanti su Dover, in Inghilterra, 15 di questi hanno colpito nel segno.

5 incursioni di caccia tedeschi e cacciabombardieri hanno sorvolato il Kent, nel sud dell’Inghilterra, verso Londra, tra le 09:30 e le 15:00; i tedeschi hanno perso 6 Bf109  e 1 caccia Bf110, mentre i britannici hanno perso 3 caccia senza perdere i piloti.
Tra le 19:00 e le ore 01:00 del giorno successivo, Londra, Coventry e Birmingham sono state bombardate pesantemente.

hx79-20ottPerdite navali odierne.

Trk Caprella, affondata da U-100;
Trk Sitala, affondata da U-100;
MV Loch Lomond, affondata da U-100;
Trk Janus, affondata da U-46;
MV La Estancia, affondata da U-47;
MV Whitford Point, affondata da U-47;
MV Cubano, affondata da U-124;
MV Sulaco, affondata da U-124.

 

Battaglia di Inghilterra.

Pioggia e nuvole oggi hanno limitato le missioni in l’Inghilterra, ma comunque alcuni voli sono stati effettuati. In totale, le incursioni sono state fatte da quattro ondate di circa trenta aerei durante la giornata. Sono state portate a termine poche incursioni di bombardieri medi perchè la maggior parte consistevano in cacciabombardieri. Nel corso della mattinata, bombardamenti da Bf109 hanno martellato contro obiettivi nel sud-est e sul centro di Londra. Tra 09:30 e le 11:30 gli Hurricane della RAF e gli Spitfire erano riusciti ad affiancare le incursioni. I Britannici hanno così ottenuto 20 vittorie.

Subito dopo le 13:00, un altro raid di circa 50 velivoli è stato tracciato da Dover in direzione Londra, Hornchurch e Tamigi.
I caccia della RAF hanno affiancato ed intercettato i predoni con attacchi vittoriosi realizzati dagli Spitfire e dagli Hurricane.

Circa alle 14:30, Spitfire della RAF, da Biggin Hill, hanno intercettato un altro raid di Bf109 sopra Maidstone.
Altri si sono dovuti ritirare per danneggiamenti al motore.

Durante la notte, incursioni di quasi 300 bombardieri sono arrivate su Londra e Birmingham per sganciare bombe nelle Midlands, East Anglia, Derby e Manchester.
L’attività di bombardamento è stata particolarmente pesante e costante fino circa all’01:00. Birmingham e Coventry erano sicuramente gli obiettivi principali; le fabbriche della Singer Motor Works e la ArmstrongSiddeley sono state colpite. Una scuola infantile e l’ufficio postale sono stati danneggiati e nel corso dell’attacco le vittime segnalate sono risultate 20, 78 i feriti con almeno 15 intrappolati.

Mine sono state posate intorno gran parte delle coste meridionali, orientali e settentrionali. Un raid è arrivato all’improvviso sul Catterick (North Yorkshire) tra le 01:00 e le 03:00. L’Erdington Institution, a Birmingham, dove erano rifugiati i bambini evacuati da Londra, è stato colpito ma i bambini non sono stati feriti.

londra-20-ott

A Londra l’edificio del deposito del giornale British Museum è stato distrutto dai bombardamenti, con una stima di 6.000 volumi inglesi e giornali irlandesi perduti, soprattutto della fine del 19esimo secolo.
Alle 20:40 c’è stata una forte esplosione a Euston, con l’acqua segnalata che usciva attraverso una delle piattaforme della Northern Line in direzione sud.
Una esplosione (DA) di una bomba ritardata è stato segnalata essere di 30 piedi (9 metri), all’ingresso della stazione di Bank, a King William Street, alle 21:17.
La stazione è stata chiusa, ma l’uscita è permessa via-stazione Monument. Alle 00:03, una bomba è caduta in Spur Road, a Waterloo, ed è penetrata nel deposito di Waterloo City.

 

 

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: