war report: 14ott1940

L’incrociatore Orion ha fermato e affondato la nave norvegese Ringwood, nell’Oceano Pacifico, a 600 miglia a nord ovest della Isole Bismarck, in Nuova Irlanda. L’equipaggio di 35 è stato fatto prigioniero.

warReport1940Oggi, tre navi passeggeri americane sono state inviate in Giappone ed in Cina per rimpatriare i cittadini americani.

La nave britannica anti-sommergibili HMT Lord Stamp ha colpito una mina ed è affondata al largo del Dorset, nel Canale della Manica; 25 sono affogati.
Il sommergibile tedesco U-137 ha colpito l’incrociatore britannico HMS Cheshire con un siluro, a 100 miglia a nord ovest di Irlanda, alle 21:28; il Cheshire è rimasto a galla e 220 membri dell’equipaggio sono stati salvati dal cacciatorpediniere canadese HMCS Skeena e dalla corvetta inglese HMS Periwinkle.

Lungo il tragitto da Malta ad Alessandria d’Egitto, la portaerei HMS Illustrious si è staccata dalla British Mediterranean Fleet e ha lanciato un attacco aereo contro l’isola italiana di Leros nel Dodecanneso.
Nel corso della giornata, alle 18:55, un bombardiere SM79 italiana ha attaccato la flotta a 50 miglia a sud di Creta, colpendo l’incrociatore HMS Liverpool con un siluro che ha percorso tutto il ponte per esplodere poi nel serbatoio del carburante per aerei, uccidendo 30 persone e ferendone 35;
il Liverpool è rimasto a galla dopo l’attacco aereo ed è stato trainato ad Alessandria per ricevere riparazioni temporanee.

Il brutto tempo ha limitato capacità offensiva tedesca di attaccare l’Inghilterra meridionale, perciò solo sono stati lanciati solo piccoli attacchi contro le zone costiere; nessuna perdita è stata registrata su entrambi i fronti, oggi.
Durante la notte, Londra, Birmingham, Coventry, Liverpool, Blackburn e Preston sono state bombardate;
alle 20:02, un’ondata di 1400 kg di bombe si sono riversate sugli obiettivi colpendo la stazione della metropolitana di Balham a Londra, causando inondazioni che hanno ucciso 66 persone dei circa 600 civili che utilizzavano la stazione per il riparo.

mv-stavanger         ringwood

Oggi è stato pubblicato il resoconto britannico delle perdite navali
degli ultimi due giorni:

MV ST Malo affondata dall’U-101;
Trk Davanger (norvegese) affondata dall’U-48;
MV Pacific Ranger affondata dall’U-59;
Steamer Orao silurata da DD Hotspur;
MSW Resolvo ha colpito una mina;
MV Nora affondata dall’U-103;
MV Stavanger affondata dall’U-37;
Drifter Summer Rose ha colpito una mina;
Tug Danube III ha colpito una mina;
Hopper Barge Cargo Fleet No. 2 ha colpito una mina;
Steamer Reculver ha colpito una mina;
ASW trawler Lord Stamp ha colpito una mina;
Collier (nave carboniera) Glynwen affondata per attacco aereo;
Steamer Ringwood per combattimento con DD Orion.

 
Battaglia di Inghilterra.

Rispetto alla settimana passata, la scala di incursioni in questo Lunedi è stato limitato a causa delle condizioni climatiche avverse. Anche se molte squadre di caccia avevano pattugliato per tutta la giornata, pochi scontri sono stati registrati. Sono stati i cannoni anti-aerei a causare i maggiori dannidella Luftwaffe. La mattina presto, alle 03:45, un Dornier Do 17 solitario, non segnalato, ha sganciato quattro bombe nella zona di Bristol.

Le principali operazioni della Luftwaffe in l’Inghilterra hanno avuto inizio solamente alle 10:30, quando Bf109 e Bf110 hanno volato sugli obiettivi bombardando da alta quota, fuori della portata dei caccia. Ma la formazione è stata allontanata anche con scarsa visibilità.
Raid sparsi sono stati fatti da He111 e Ju88 su obiettivi nel sud-est, tra cui il campo di aviazione a North Weald.
L’aerodromo era ormai distrutto e mostrava gli effetti di quasi 400 bombe. Difficilmente un edificio poteva essere sfuggito a questi attacchi ma i tedeschi hanno ri-bombardato ancora. Durante una di queste incursioni, gli He111 si sono trovati da gli Hurricane da pattugliamento, in volo da Croydon che li hanno contrastati efficacemente.

Durante il pomeriggio diversi raid sono stati effettuati da Do17s e Bf109 sul Portsmouth, a Londra e nelle aree di East Anglia. Hurricane hanno intercettato una ondata di Do17s oltre il Suffolk. I campi RAF di Hawkinge egli  aeroporti di Duxford sono stati colpiti a sud di Londra.
Nel Middlesex un colpo diretto su un rifugio antiaereo ha ucciso venti persone.

Ma i danni gravi arrivano di notte, quando il cielo è sereno e la luna piena illumina la campagna inglese. La scala dei bombardamenti è stata ridotta agli obiettivi principali che sono Londra, Birmingham e Coventry con piccole incursioni occasionali nell’Anglia orientale, Liverpool e Preston.

churchill-in-visita

565 persone sono state uccise e altri 2125 civili sono stati gravemente feriti negli attacchi.
Nel centro storico di Coventry, incendi intensi sono stati causati quando alle bombe di petrolio sono seguite le sganciate bombe ad alto potenziale esplosivo. Le strutture in legno della città antica e la potenza di fuoco intenso si è rivelata essere una combinazione letale. Un colpo diretto al Carlton Club di Londra, ha risparmiato i membri, nessuno dei quali è stato gravemente ferito. ‘Il diavolo si occupa proprio di noi’ è stato il verdetto della popolazione.
Purtroppo, oggi non ci sono state meno di 500 vittime sulla popolazione civile. E il peggio deve ancora venire. Due Dornier di KGR 606 ha sganciato diverse bombe a Bristol e sull’area di Avonmouth alle 21:00.

london-fires04

 

thanks to Nils Haven for his support

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: