war report: 7ott1940

In Germania, al mattino, Hermann Göring ha consegnato a Wolfgang Falck la medaglia di Cavaliere della Croce, che gli è stata ufficialmente assegnata sei giorni prima; la medaglia è stata posta intorno al collo di Falck dal maggiore Bernd von Brauchitsch, figlio del capo dell’esercito del personale e l’aiutante di Göring.
Durante il pranzo, dopo la cerimonia di premiazione, Falck ha chiesto Erhard Milch di pensare di cambiare la regola della Luftwaffe che stabiliva che la famiglia di militari morti con meno di 10 anni di servizio non riceveva alcuna pensione.

warReport1940Il sottomarino tedesco U-59 ha affondato la nave norvegese Touraine, a 50 miglia a nord ovest di Irlanda circa alle 16:00; 1 è rinasto ucciso e 34 sono sopravvissuti in 3 scialuppe di salvataggio. Il sommergibile tedesco U-37 ha colpito la petroliera britannica British General con due siluri, a 400 miglia a ovest dell’Irlanda, alle 20:00, dopo che l’aveva danneggiata con due siluri il giorno precedente; il British general è affondato con tutti i 47 occupanti (notizia già riportata ieri).

L’ incrociatore tedesco Pinguin ha fermato la petroliera norvegese Storstad, a 500 miglia nord-ovest dell’Australia.
Con 12.000 tonnellate di gasolio a bordo, lo Storstad è stato preso come una nave bottino di guerra e spedito in Germania.
Sarà poi essere rimesso in servizio nella marina tedesca come Passat. 25 dell’equipaggio di Storstad sono diventati prigionieri a bordo del Pinguin, mentre il 5 di loro hanno scelto di servire i tedeschi a bordo dello Storstad / Passat.

I tedeschi hanno rodinato a tutti gli ebrei della parte occupata della Francia di registrarsi immediatamente, presso le autorità competenti.

Il tempo leggermente migliore ha permesso alla Luftwaffe di condurre incursioni diurne sull’Inghilterra durante quasi tutto l’arco della giornata. Cinque sono gli attacchi principali sviluppati nel corso della giornata; quattro verso la zona di Londra e uno sopra il Dorset. Il primo ha iniziato circa alle 10:30; un totale di circa 127 velivoli (BF109 e BF 110) hanno volato oltre il South East England, alcuni di questi sono penetrati fino a Gravesend e nel East London. Intercettazioni di successo della RAF sono state fatte dagli Hurricane, pilotati dai polacchi. Intercettazione di cinque squadroni di caccia della RAF hanno interrotto le formazioni di bombardieri tedeschi che sono tornati alla base.
Un raid Do17s, circa alle 11:00, è stato intercettato dagli Spitfire della RAF al largo della costa di Folkestone, prima di staccarsi di nuovo attraverso la Manica.

Una forza di oltre 100 bombardieri Bf 110 e Ju 88 ha attaccato gli obiettivi nei pressi di Dover alle 12:25. Sono penetrati a Biggin Hill e sud e nel sud-est di Londra. Nove Bf 109 S da I (Jagd) ./ LG 2 sono stati inviati ad attaccare la stazione di Dulwich scortato da JG 3. Nei dintorni di Dover, la formazione è stata attaccato dagli Spitfire e tre delle Jabos sono stati costretti a gettare a mare le loro bombe, ma il resto ha continuato avanti e attaccando il loro obiettivo. Quindici minuti dopo l’attacco, una piccola forza di otto aerei da I./JG 51 è stata attaccata anche da Spitfire e tre aerei sono stati perduti.
Per quanto riguarda Londra allertata da Dockland ha ricevuto la massima attenzione ma un incendio si è innescato a Rotherhithe, bombardamenti registrati anche a Tidal Basin.

aerial-view
Alle 14:00, un’altra grande forza tedesca di Bf
110, Ju 88s e Bf109, scortati da una cinquantina di caccia Bf109 da JG 27, JG 26 e JG 53 ha attraversato il canale nei pressi di Folkestone e si è diretto  verso diversi aeroporti di Londra. Anche in questo caso, la RAF è decollato in forza ed è riuscito a interrompere i bombardamenti. 

Alle 22:oo circa, una ventina di Bf109 da II (Schlacht) ./ LG 2 con una scorta da 5./JG 27  guidati dal loro Staffellkapitaen, Oblt. Ernst Düllberg, ha attaccato l’ovest di Londra, ma non sono riusciti a raggiungere il loro obiettivo a causa della forte difesa antiaerea.
Prima di raggiungere l’obiettivo, volando a 2.200 piedi, i JG 27 sono stati sorpresi dagli Hurricane che li hanno attaccati dall’alto e da dietro. Diversi aerei tedeschi, a corto di carburante, sono dovuti atterrare in alcune lagune e gli equipaggi sono stati fatti prigionieri.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: